Guild Wars

Masayume ha potuto visionare di persona il mondo di Guild Wars, nella seconda edizione del beta weekend indetto da Arenanet per presentare il gioco agli appassionati.

Visto che l'ultima esperienza personale di un MMORPG (ehm... vabbè più o meno: "giochi di ruolo molto massicci online") risaliva all'età dell'oro dello strepitoso Ultima Online, nel 2000, l'ingresso in questa nuova realtà alternativa è stato mozzafiato a dir poco. Il cielo all'orizzonte è dipinto da abili mani che non hanno trascurato gli effetti di luce proiettati dalle nuvole e le ombre dei personaggi sfumano leggere sul terreno arido che circonda Ascalon. Sarà l'anti-aliasing 4x rende vellutate le immagini, sarà l'animazione fluida o i colori caldi, ma il tutto si muove come un sogno (e con ben poco lag), ed anche l'interfaccia sembra leggera e facilmente usabile, a parte la finestra dei messaggi che si dimentica sistematicamente del focus.

Qualche crash, peraltro non durante le fasi concitate di gioco ma tranquillamente in città mentre si conversava di stoffe, pelli e affini, non ha precluso di godere di un vero e proprio tuffo in un bellissimo mondo fantasy. Arenanet è una sorta di BattleNet 2.0, visto che gli autori di questa avventura sono ex di Blizzard Entertainment, con alle spalle esperienze del calibro di StarCraft, WarCraft e lo sviluppo di parte del rinomato World of WarCraft.

A gennaio la prossima beta aprirà di nuovo i battenti, in vista dell'uscita del gioco verso primavera.

categorie: 

Add new comment

Potrebbero interessarti anche...