Blogs

Akino Kondoh

Akino Kondoh
Akino Kondoh è nata a Chiba, in Giappone, nel 1980.

Si è laureata presso la Tama Art University con il diploma in Graphic Design nel 2003. Il suo lavoro spazia tra vari media come animazione, manga, disegno e pittura, ed è stato esposto a livello internazionale.

Le sue opere sono particolarmente significative per la loro dimensione intrinsecamente legata al mondo femminile.

twitter
facebook
ブログ
webcomics
youtube


categorie: 

Modulations

Modulations EDM documentary
"Modulations: Cinema for the Ear" (1998) è un ambizioso documentario di Iara Lee che ha l'obiettivo di raccontare la musica elettronica in modo completo e fin dalle origini.

C'è molta enfasi sulla house e la techno del periodo, ma la storia c'è tutta, si parte dagli esperimenti sonori dei pionieri e si arriva fino alla jungle.


categorie: 

Pac Man 256

Pac Man 256
Hipster Whale, che aveva sviluppato Crossy Road (un fantastico remake di frogger per mobile), ha avuto, direttamente da Namco, la licenza per dedicarsi alla palla gialla più famosa di tutti i tempi, il personaggio icona dei videogame: Pac Man.

Il risultato: Pac Man 256, con il titolo che fa riferimento al glitch dell'ultimo livello, che riempiva gran parte dello schermo con caratteri colorati a caso estratti dalla memoria.

Un eccellente approccio di game design che dimostra come quello che ha fatto Nintendo con Mario sia possibile con tutti i grandi arcade del passato, ognuno di essi una vena inesplorata in una miniera dal potenziale esplosivo.

Hipster Whale on distractions, appealing to fans, and more

[via]

categorie: 

Drew Struzan

Drew Struzan
Tutti (proprio tutti) i poster dei film più iconici e leggendari sono stati realizzati da Drew Struzan.

Da "Blade Runner" ai "Goonies", da "Harry Potter" a "Hellboy", da "Ritorno al Futuro" a "Star Wars".

E proprio per il nuovo episodio l'artista artista americano, nato in Oregon, è stato arruolato da J.J.Abrams per continuare la serie iniziata nel lontano 1977.

imdb
youtube
la creazione del poster di Hellboy
facebook
pinterest

[via]

categorie: 

L'arte di saper star da soli (e inventare)

Eugene Delacroix
"Non si è mai sufficientemente soli quando si scrive" diceva Susan Sontag e Tarkovsky ammoniva che "le persone che in compagnia di loro stessi si annoiano sono in pericolo".

Abbiamo iniziato a temere la solitudine a tal punto da avere disimparato l'arte di star soli. Qualcosa di indispensabile per il attività creative e contemplative.

Maria Popova di Brain Pickings raccoglie nel suo articolo le molte voci che ci hanno lasciato qualcosa per affrontare il problema di mantenersi in equilibrio tra socialità e solitudine.

Un dilemma divenuto ancora più intrigante nell'era dei social network, sui quali si socializza da soli.

[via]

categorie: 

Mr. Robot

Mr. Robot è una serie di genere thriller psicologico che segue la storia di Elliot (Rami Malek, "24"), ingegnere che lavora sulla cyber security di giorno e hacker di notte. Ma improvvisamente il capo (Christian Slater, "The Adderall Diaries") di un gruppo di hacker underground lo recluta per distruggere la compagnia per la quale lavora. Inizia il conflitto interiore.

La serie supera di slancio i goffi tentativi messi in campo finora da Hollywood nei suoi film per catturare il tema, molto di moda, e raffigura il mondo degli hacker, e soprattutto le tecniche di hacking, in modo verosimile e intrigante.

cast
facebook
rotten tomatoes
gizmodo
vulture (spoilers)

[via]

categorie: 

Colonne Sonore Originali

Colonne Sonore Originali
Su shockwave-sound.com raccoglie migliaia e migliaia di colonne sonore originali (stock music) che possono essere usate come sottofondo per progetti multimediali.

La cosa davvero interessante è come sia possibile cercare per genere, per sottogenere, per atmosfera o anche per strumento musicale prevalente. Non manca inoltre una ampia gamma di effetti sonori (stock samples) di ogni genere.


categorie: 

La potenza della musica

Nell'articolo precedente abbiamo visto come i pensieri diventino, in un modo o nell'altro, il destino di una persona.

I pensieri non sono nien'altro che le "azioni" del cervello e quest'ultimo, benchè non sia un muscolo, può essere "allenato".

Ma qual'è l'attività in assoluto più adatta per questo training ? Gli scienziati hanno dimostrato che è suonare uno strumento musicale. Durante una esecuzione si attiva praticamente ogni area del cervello, in particolare la corteccia visuale, quella auditiva e quella motoria. Inoltre aumenta il volume e l'attività del corpo calloso, che collega i due emisferi

Gli immensi benefici che ne derivano sono: l'aumento delle capacità di pianificazione, la disciplina, l'attenzione al particolare, la risoluzione di problemi, la creatività e l'interazione sociale.

E prima si comincia, e meglio è !

[via]

categorie: 

Pages