cinema

cinema, film, attori e attrici, registi, clips

Frank Miller's Sin City

Frank Miller è l'autore di culto del fumetto USA e, con Alan Moore, è il più "saccheggiato" dal grande schermo. Alle sue opere si era già ispirato il Batman di Tim Burton, e più recentemente sono usciti "Daredevil" e "Elektra". Ma l'esperienza del buon Frank a Hollywood è stata tutt'altro che entusiasmante, ed è rimasta segnata dai due flop di Ropocop II e III.

Nei nostri cinema viene proiettata ora la dimostrazione più eclatante che Miller non aveva improvvisamente perso il tocco ma piuttosto che, come succede sempre, precedentemente c'erano stati troppi compromessi con la produzione.

Robert Rodriguez, il co-regista di Sin City, ha dovuto autofinanziarsi ben due corti per convincere l'amareggiato Miller a far sì che la sua storia più oscura raggiungesse la pellicola. Il materiale girato è talmente buono che apre il film ed è riuscito a convincere un cast stellare a recitarvi: Bruce Willis, Mickey Rourke, Jessica Alba, Rutger Hauer, Elijah Wood, Rosario Dawson, Benicio del Toro.

image &copy 2005 Miramax

categorie: 

Alita by James Cameron

Il titolo dice quasi tutto. James Cameron ha girato svariati documentari sul Titanic successivi al film che ha battuto ogni precedente record di incasso, ed ha sviluppato e approfondito la conoscenza di alcune nuove tecnologie come Imax, speciali cineprese digitali ecc.

La notizia buona è che dopo 10 anni Cameron, che modestamente masayume considera l'unico erede di Stanley Kubrick (quantomeno del suo ossessivo perfezionismo), torna a dirigere dietro la macchina da presa. E non sarà una macchina da presa convenzionale, ma addirittura 3D. Molti considerano Dark Angel come una grossa prova generale per questa trasposizione ipertecnologica del poetico manga di Yukito Kishiro.

La notizia cattiva è che essendo Titanic del 1997, Alita - Battle Angel non vedrà la luce prima del 2007 2017 (Dopo la fine della trilogia di Avatar).

categorie: 

Balance

"Balance" e' un cortometraggio di animazione del 1989 molto famoso che e' anche stato premiato con l'Oscar.

E' una bella metafora sull'interdipendenza umana e sulla politica, sull'egoismo e sulla guerra fredda, finita proprio quell'anno con il crollo del muro di Berlino.

Probabilmente non e' un caso infatti che il film sia stato prodotto in Germania.

categorie: 

Un lungo filo di seta rossa

Zhang Ziyi è una stella cinese che fino a poco tempo fa non parlava una sola parola di inglese, ma dopo aver girato "Rush Hour 2" accanto al suo idolo Jackie Chan lo ha imparato, e bene. Infatti Spielberg, nelle vesti di produttore, l'ha scelta per il ruolo della protagonista per il prossimo "memorie di una geisha" che viene girato in questo periodo.

Impossibile non sconfinare nella cronaca rosa, visto che Hatsumomo, la nemica giurata del libro, verrà interpretata da Gong Li. Le due attrici cinesi sono legate dal fatto l'una di essere stata, e l'altra di essere tutt'ora, la "musa preferita" di Zhang Yimou.

Di certo la carriera di Zhang Ziyi è stata incredibile, al punto di oscurare quasi quella di Gong Li. A soli 23 anni può vantarsi di avere partecipato praticamente a tutti i più importanti successi cinematografici internazionali cinesi: l'esordio con "In viaggio verso casa", poi "La tigre e il dragone", "Hero" (in questi giorni finalmente in programmazione anche in Italia) e  "House of Flying Daggers" - secondo film wuxia di Zhang Yimou.

categorie: 

Final Fantasy VII: Advent Children

Nell'estate del 1997 una dolce melodia composta da Nobuo Uematsu accompagnò l'uscita della killer application forse più importante per la console di maggiore successo di tutti i tempi: Final Fantasy VII per playstation.

Gamespot ricorda come mai prima di allora la tecnologia, la giocabilità, la narrazione si fossero fuse in un modo così armonioso. Tutto sembrava perfetto, anche se a ben vedere c'era qualche difetto minore. Ma non c'è discussione che tenga. Al solo nome di Aeris, tutti i fan provano un brivido di emozione, FFVII detiene moltissimi record e i personaggi di Tetsuya Nomura sono forse quelli meglio caratterizzati della saga, nonostante fossero rappresentati per la gran parte del gioco come dei pupazzetti.

E' curioso sapere che in fase di produzione fu proprio FFVII che contribuì all'ingresso di Sony nel mercato console. Originariamente si era pensato di farlo uscire per una fantomatica periferica per Nintendo in grado di leggere i CD. La casa di Kyoto pensò che in termini di tecnologia laser Sony sapeva il fatto suo. Nintendo svelò un sacco di intimi segreti a Sony, che poi furono usati per progettare la nascita della Playstation.

Ora Cloud Strife e Sephirot (o qualcuno che gli somiglia moltissimo), incrociano di nuovo le spade sugli schermi argentei del festival di Venezia, dove Square Enix ha presentato quello che potrebbe essere il suo capolavoro: Final Fantasy VII: Advent Children

categorie: 

Ong-Bak

Nel sorprendente film di arti marziali thailandese di Prachya Pinkaew figura un ex-stuntman cui è stato assegnato per la prima volta il ruolo di protagonista. Tony Jaa (Phanom Yeerum) meraviglia il pubblico con movimenti e combattimenti che sono riusciti a far battere al film svariati record di incasso, superando in certi casi anche i quotati "Hero" di Zhang Yimou e "La tigre e il dragone" di Ang Lee.

L'atletico Tony pare abbia imparato il "muay thai" - la devastante arte marziale thailandese - in 2 o 3 mesi, ma sullo schermo sembra che combatta da una vita, ed è riuscito a scomodare addirittura paragoni con la figura leggendaria di Bruce Lee.

In realtà è esperto di scherma,

Tae Kwon Do, atletica e suo padre è uno stuntman e lo ha introdotto nel mondo del cinema. In Ong-Bak non ci sono cavi e tutto ciò che si vede nel film è stato realizzato dal vero.

Botte da orbi !



categorie: 

1 1 2 3 5 8 13 21 34 55 89 144

"Dopo Mezzanotte" è il nuovo film scritto, prodotto e diretto da Davide Ferrario, dopo "Guardami" (1999), sulla vita della pornostar Moana Pozzi. Il regista usa un tono lieve e ambienta una triangolo amoroso alla Truffaut a Torino, spesso in notturna, in location suggestive ed in gran parte dentro la Mole Antonelliana, edificio molto singolare che ospita il Museo del Cinema.

categorie: 

La meglio gioventu'

E' il film di Marco Tullio Giordana originariamente per la TV che ha ottenuto il premio "un certain regard" a Cannes nel 2003. La saga della famiglia Carati, centrata sui due fratelli Matteo e Nicola, dalle personalità molto diverse. L'edizione in 3 DVD, primo e secondo atto e extra, è molto curata e rende bene l'atmosfera dell'Italia dalla fine degli anni '60 ad oggi.

Una storia sulla vita.

image:

categorie: 

Lola corre ancora

Franka Potente--Believe

I don't believe in trouble
I don't believe in pain
I don't believe there's nothing left
but running here again

I don't believe in promise
I don't believe in chance
I don't believe you can resist
the things that make no sense

I don't believe in silence
cos silence seems so slow
I don't believe in energy
the tension is too low

I don't believe in panic
I don't believe in fear
I don't believe in prophecies
so don't waste any tears

I don't believe reality would be
the way it should
But I believe in fantasy
the future's understood

I don't believe in history
I don't believe in truth
I don't believe that's destiny
or someone to accuse

I believe, I believe!!!

I don't believe in trouble
I don't believe in pain
I don't believe there's nothing left
but running here again

I don't believe in promise
I don't believe in chance
I don't believe you can resist
the things that make no sense

I don't believe in silence
cos silence seems so slow
I don't believe in energy
the tension is too low

I don't believe in panic
I don't believe in fear
I don't believe in prophecies
so don't waste any tears

I believe!!!

I want you to try, try
to needing to know why, why
No kidding, no sin, sin
No running, no win, win
I believe!!!

No angels, no girls, girls
No memories, no Gods, Gods
No rockets, no heat, heat
No chocolate, no sweet, sweet
I believe!!!

I want you to try, try
to needing to know why, why
No kidding, no sin, sin
No running, no win, win
No angels, no girls, girls
No memories, no Gods, Gods
No rockets, no heat, heat
No chocolate, no sweet, sweet

No feeling, no secrets...
The silence you feel...
which hides you from
the real...
I want you to try, try
needing to know why, why

I believe, I believe!!!

categorie: 

The Sandman - la sceneggiatura del film

La sceneggiatura tratta dal capolavoro di Neil Gaiman è disponibile online. E' la bozza del 1996. Neil non ha preso parte al progetto e molte delle sue idee e dei suoi tratti distintivi si stemperano in una caratterizzazione tipicamente hollywoodiana, con qualche clichè sparso quà e là. Un film che molti sperano non veda mai la luce, quantomeno in questi termini.

categorie: 

Regalo per Natale: la Barbie Cyberpunk

Todd McFarlane vendeva figurine di baseball in un negozietto, e la gente passava e notava i suoi simpatici scarabocchi che lui continuava a fare incessantemente durante l'orario di apertura. Qualche tempo dopo le sue "ragnatele spaghetti" ed una Mary Jane Watson Parker da ululato fanno tornare L'uomo ragno in vetta alle vendite USA.

Dalla sua penna esce anche Spawn, dal quale viene tratto un filmaccio di serie Y (per non dire Z). Ma il personaggio ha una sua dimensione e sfonda nell'immaginario collettivo dei teen statunitensi.

Memore di cosa significhi stringere in pugno un sogno, fonda una casa di produzione di miniature tratte da film, sport e fumetti. E' un successo strepitoso, dovuto senz'altro al puntiglio con il quale i soggetti vengono riprodotti e realizzati (forse c'è lo zampino di qualche artigiano dell'est minorenne... speriamo di no). Nell'immagine possiamo ammirare una Trinity mentre pone il suo sigillo a quello che è forse il momento più intenso di Matrix: il "cartwheel kick". Preparato dai fratelli Wachowski per settimane, il giorno prima di girarlo sfiga vuole che Carrie Ann si procuri una storta. Ma l'attrice stringe i denti e la fasciatura alla caviglia e realizza una delle immagini più potenti della cinematografia moderna. E diviene una icona ipertecnologica.

categorie: 

Matrix Reloaded

Matrix: Reloaded. Film più atteso del 2003 dopo il terzo episodio del Signore degli anelli. Al cinema c'è la ressa delle grandi occasioni. E' il primo giorno di proiezione. L'attesa è durata 4 anni. Nel 1999 il primo film della trilogia esce sottovoce e senza troppa pubblicità. Gliela faranno le persone uscite dal cinema consapevoli di aver assistito ad uno spettacolo unico. Critica o non critica, signori, i fratelli Wachowski sono padroni del mezzo. Hanno le idee chiare e sanno cosa chiedere agli attori. Per chi ha letto "il neuromante" Molly si materializza finalmente su di uno schermo, fin da subito, nei panni di una Carrie Ann Moss letale e capace di cose da lasciare a bocca aperta. E si capisce che finalmente il cyberpunk è una realtà anche cinematografica.

categorie: 

Pages