cinema

cinema, film, attori e attrici, registi, clips

Hugo Cabret

hugo cabret

Hugo Cabret, tratto da un racconto di Brian Selznick, diventa un film pluripremiato nella notte degli oscar.

Nientemeno che Scorsese alla regia, che tra le tante altre cose nobilita l'uso del 3D e infonde un'aura da vera storia del cinema alla pellicola. Ed ottima la scelta del cast che annovera Ben Kingsley, Sacha Baron Coen, Chloe Moretz, Chritopher Lee e un ottimo protagonista: Asa Butterfield.

il libro
wikipedia

categorie: 

Midnight in Paris

Midnight in Paris
Anche in questo ultimo film, Midnight in Paris,
Woody Allen continua nella sua poetica che coniuga una superficiale leggerezza ad un contesto culturale stimolante.

Perdersi a Parigi, per un newyorkese, è inevitabilmente entrare in contatto con la storia della città e quindi con i periodi più coinvolgenti della Ville Lumiere.

E questa è letteralmente l'idea del film. Un piccolo elemento fantastico che innesca una riflessione sul presente e il concetto di golden age.

In questa fiaba lo scrittore e regista rinuncia perfino al suo leggendario, ineluttabile pessimismo.

categorie: 

Le gemme oscure della Disney

dali disney destinoEra già successo fin dai tempi di Biancaneve con la sua regina malvagia od anche Fantasia (la notte sul monte calvo) ma dopo la scomparsa del genio fondatore, e prima di arrendersi al zuccheroso intrattenimento per famiglie, la Disney attraversò un lungo periodo di sperimentazione negli anni '70 e '80 che ci ha lasciato alcune pellicole e cortometraggi molto originali come "Watcher in the Woods" con Bette Davis e "The Black Cauldron" (che si beccò il primo rating PG a causa di alcune scene).

Tra queste gemme rare c'è addirittura una collaborazione tra Disney e Salvador Dalì, nella quale l'immaginario surrealista del pittore viene animato e si passa di scena in scena, di quadro in quadro.

obscure and underrated disney films

categorie: 

Tarsem

tarsem snow white mirror mirror
Tarsem Singh è un vero visionario. Dopo aver esordito sul grande schermo nel 2000 con The Cell ha fatto passare 6 anni per tornare con l'incantevole The Fall.

Poi ancora 6 anni e adesso nei cinema c'è Immortals, che se non fosse per il regista sembrerebbe semplicemente una copia di "300".

Ma non dovremo aspettare il 2017, l'anno prossimo è già in post produzione l'avventura mai narrata di Biancaneve: Mirror Mirror. E la regina cattiva è Julia Roberts.

categorie: 

Tin Tin (2011)

tin tin 2011
La trasposizione cinematografica in CG3D del capolavoro di Hergé: Tin Tin è l'ultimo della serie di film diretti da Steven Spielberg, dopo 3 anni dal quarto capitolo di Indiana Jones.

Il tono avventuroso e scanzonato dell'opera non è affatto un cambio di registro, ma anzi l'eroe belga rimanda in molti modi all'archeologo, ma questa volta la storia ha uno spessore migliore, ed è illuminata da un interessante "performance capture", magari non al livello di Avatar, ma certamente notevole. Il rendering è quasi sorprendente e i personaggi escono dalla tavola per entrare nella pellicola senza perdere smalto.

@wikipedia
rotten tomatoes
sito ufficiale
Weta

categorie: 

Drive - 2011

drive 2011
Nicolas Winding Refn deve saper organizzare delle sedute spiritiche molto efficaci.

Senza nulla togliere al giovane cineasta danese il suo ultimo film: Drive, sembra girato da Sergio Leone.

Una pellicola di rara intensità, con una trama solida, personaggi indimenticabili e una colonna sonora leggendaria.

Assolutamente da non perdere per nessun motivo.

Nel cast due stelle di prima grandezza: Ryan Gosling e Carey Mulligan.

little white lies #37 è un numero monografico della rivista dedicato al film.

categorie: 

La cosa

la  cosa the thing kurt russell 1982
"La Cosa" ("The Thing") arriva su bluray in una versione accurata e ricca di extra dell'imperdibile classico horror del maestro John Carpenter. Un film che, nonostante facesse largo uso di effetti speciali, non è invecchiato di un giorno.

Al cinema sta invece per arrivare il nuovo film (un prequel), mentre la pellicola del 1982 era già un remake de "La cosa da un altro mondo" all'altezza del predecessore grazie al genio di Carpenter che subito prima e dopo quel film diresse "The Fog", "Fuga da New York", "Christine", "Starman", "Big Trouble in Little China", "Prince of Darkness" e "They Live".

wikipedia
Film storyboards

[via]

categorie: 

Ralph McQuarrie

ralph mcquarrie star wars

Verso la metà degli anni '70 George Lucas girava con lo script del suo grande progetto per gli studi di Universal e United Artists collezionando picche su picche. Fu sono dopo aver incaricato il geniale Ralph McQuarrie di realizzare gli storyboard che la Fox decise di approvare Guerre Stellari, poi rivelatosi una miniera d'oro.

Ralph McQuarrie e Star Trek
@wikipedia
@imdb
@creativebloq
How "Star Wars" filmmakers created elaborate scenes


categorie: 

Lasciami Entrare

eli let the right one in
Lasciami Entrare è un film perfetto da guardare durante una ondata di calore estiva. Gli horror garantiscono qualche brivido e questa inedita storia di vampiri è addirittura ambientata in Svezia, tra cumuli di neve e lunghe notti.

Da ignorare il solito inutile remake USA della pellicola originale la cui unica preoccupazione è spiegare per benino ogni virgola, dissipando tutto il mistero.

categorie: 

Gantz

gantz
Lo spettacolare manga di nuova generazione Gantz diventa un film.

Il manga originale riusciva nella notevole impresa di restare perennemente in bilico tra l'evento più epico dopo "Akira" e la puttanata galattica.

La pellicola migliora un po' lo script e snocciola gli stessi eventi con un tono più appropriato, anche se la tensione drammatica non è certo ai livelli del capolavoro.

categorie: 

Ancora la Yamato !

yamato live action movie 2010
La corazzata più famosa della storia giapponese continua imperterrita a solcare i cieli con questo nuovo film dei Guerrieri dello pazio (Star Blazers, ヤマト Uchu Senkan Yamato).

La space opera di Reiji Matsumoto si adegua ai moderni ritmi dettati da Battlestar Galactica e riesce nel miracolo di condensare 26 episodi in due ore e mezza di pellicola.

Va ricordato che la Yamato porta in giro l'arma più devastante della storia dell'animazione giapponese: il leggendario "cannone ad onde moventi" e la prima bordata mentre lo scafo della nave solca ancora l'atmosfera vale da sola il prezzo del biglietto.

la serie originale
approfondimenti

categorie: 

Pages