cultura

letteratura ed altro

Wordnik

wordnik
Come per wordnet, di cui si era già parlato, anche wordnik è un vocabolario del nuovo millennio, un nuovo modo di scoprire significato.

Le definizioni che provengono da varie fonti, con molti esempi e poi la vera marcia in più, le parole correlate ovvero: sinonimi, iperonimi, iponimi e contrari.

L'accesso alla API per gli sviluppatori, la parola del giorno o la parola casuale sono lì apposta per gli spiriti più creativi.

image credit: dailyartmasomenos


categorie: 

L'antro atomico del Dr. Manhattan

antro atomico dr manhattan la prima puntata
Nell'empireo della letteratura umoristica italiana svetta senz'altro Paolo Villaggio, ma dalle retrovie sta scalando posizioni su posizioni nientepopodimeno che il Dr Mahnattan, che dal suo antro atomico se ne impipa di onniscienza e onnipotenza e decide di dedicare tutti i suoi superpoteri a deridere piezz'e core di noi tutti.

Attenzione, la lettura dei seguenti pezzi potrebbe causare improvvisi ricoveri al neurodeliri per eccesso di risa.

Capitan Harlock
He-man
Love me Licia
Georgie
Astrorobot
Candy-Candy
L'uomo tigre
Holly e Benji
I cavalieri dello zodiaco
Transformers

E questa è solo UNA delle rubriche presenti sul sito !

[via]

categorie: 

Wiki Summarizer

Wiki Summarizer crea automaticamente riassunti e sommari di articoli di wikipedia, raggruppando in comodi paragrafi classificati il contenuto originale.

E sono possibili molti altri usi di questo interessante strumento.

 


categorie: 

Propp, Todorov, Barthes e Levi-Strauss

propp todorov barthes levi-strauss
Cosa unisce i quattro grandi intellettuali Vladimir Propp, Roland Barthes, Tzvetan Todorov e Claude Levi-Strauss ?

Tutti e quattro si sono occupati della teoria della narrazione. Propp si è occupato di oltre 100 racconti favolistici russi negli anni '20. La sua proposta era quella che i personaggi e le loro azioni potevano essere classificati in ruoli e funzioni definite. "Guerre Stellari" è congruente con il modello di Propp, ma "Pulp Fiction" no.

Todorov propone che molta narrativa parte da uno stadio di equilibrio nel quale la vita è normale e il protagonista felice. Questo status quo viene perturbato da una forza esterna che deve essere combattuta per tornare in equilibrio. E' uno schema molto cinematografico.

Barthes, semiologo francese, suggerisce che la narrativa funziona secondo cinque diversi codici che spingono il lettore a trarne un senso. Tra questi codici ci sono quello dell'azione, quello dell'enigma, quello del simbolismo e quello culturale.

Levi-Strauss, socio-antropologo, ha studiato i miti di diverse culture ed ha osservato come questi inconsciamente riflettono valori e credenze di ognuna di esse e si articolano secondo una struttura di contrapposizioni e opposti.

Teorie narrative
Approfondimenti

categorie: 

Lit2Go

lit2go
lit2go raccoglie una grossa collezione di audio file in inglese free.

Ognuno dei libri, poemi e dei racconti e saggi presenti è anche classificato secondo un indice di complessità standard dell'uso della lingua inglese chiamato Flesch Kinkaid.

Si va dal livello 1 fino al livello 12.

Sono presenti i grandi classici della letteratura anglosassone e ci sono continui nuovi arrivi. E' un modo molto efficace di esercitarsi nella lingua di Albione a partire da un qualsiasi livello.

[via]

categorie: 

Comunque vada non importa

comunque vada non importa eleonora caruso
Passare dalle fanfiction al successo editoriale è possibile, anche se il sottogenere viene un po' snobbato da chi ritiene di fare letteratura "vera", e anche se si trattava spesso di racconti basati su Evangelion.

Eleonora Caruso riesce a sovvertire diversi pezzi di status quo, anche grazie ad una nuova leva di lettori e lettrici avidi di sentire riecheggiare la loro (contro)coltura in ogni media. Anche nei libri.

E il suo Comunque vada non importa, con una bella simil-Ayanami in copertina, è già giunto alla seconda edizione, è molto ben scritto e probabilmente non si fermerà qui.

il sito dedicato a elucubrazioni sull'universo di Evangelion
il blog di Eleonora
i NOMADIdiPAROLE hanno rappresentato il libro
la recensione di goodreads
le fanfic di Eleonora

categorie: 

The Moth: storie che vengono raccontate

the moth
Dal 1997, ben 15 anni, The Moth registra storie che vengono raccontate da professionisti, ed è una delle fonti più autorevoli nel raccogliere materiale di prima scelta.

Una delle principali novità è il canale youtube di The Moth, dove è possibile aprire la finestra ed ascoltare la narrazione così come avverrebbe fra amici, in una veranda, d'estate.

Il podcast di The Moth

image credit

Neil Gaiman per The Moth

categorie: 

100 idee che...

100 idee che hanno cambiato l'arte

100 idee che hanno cambiato l'arte è parte della serie "100 idee che", che parla anche di design, cinema e architettura.

Ripercorrere la storia dell'arte dalle pitture rupestri fino ad internet in 100 tappe è, per un neofita, uno dei modi migliori per crearsi una conoscenza strutturata dell'argomento e poter poi approfondire a piacere in un periodo specifico e nei dintorni, sapendo quello che c'era prima e quello che è venuto dopo.

Nulla nasce dal niente, ogni idea ha delle radici e un contesto favorevole che la portano a sbocciare.

Qui a fianco: "idea 32 - 'TROMPE-L'OEIL' - Andrea Mantegna per il Palazzo Gonzaga

categorie: 

Vermibus

vermibus
Armato di una bici e una chiavetta Vermibus corre per le strade di Berlino, sequestrando temporaneamente i manifesti pubblicitari.

Una volta tornato alla base inizia l'operazione di "rifacimento", a base di benzina, acetone e diluente. I colori si piegano, le forme scompaiono. Appare qualcos'altro per le strade di Berlino. E i passanti si ritrovano in un museo a cielo aperto, i soliti messaggi visivi che il cervello filtra automaticamente in trash accendono una scintilla di attenzione. Qualcuno estrae il telefonino per fotografare.

Banksy inizia ad avere qualche erede.

La video gallery

(continua con il video)

Vermibus Process from Vermibus

categorie: 

Il cervello, gli emisferi e "la giusta distanza"

Lo scrittore e psichiatra Iain McGilchrist parla del cervello, di come la separazione degli emisferi e i lobi prefrontali funzionino come dei paraocchi per "modulare" la concentrazione e stabilire la giusta distanza rispetto al compito da svolgere. In pratica il cervello è in grado di comportarsi come un fisheye oppure come un microscopio, ed è indispensabile alla vita riuscire a passare da una modalità all'altra in modo immediato.

Questo eccellente filmato fa parte di una serie, rsa animate, di lezioni su idee particolarmente illuminate.

RSA Animate - The Power of Networks

RSA Animate - choice

RSA Animate - Language as a Window into Human Nature

RSA Animate - Changing Education Paradigms

RSA Animate - 21st century enlightenment

RSA Animate - First as Tragedy, Then as Farce

RSA Animate - Crises of Capitalism

RSA Animate - The Secret Powers of Time

RSA Animate - The Empathic Civilisation

RSA Animate - Drive: The surprising truth about what motivates us

categorie: 

qui finisce male...

you chose wrong

You chose wrong raccoglie vari modi di terminare il proprio percorso nei libri adventure di moda più di venti anni fa. L'esponente forse più famoso è Lupo Solitario.

Impossibile non notare una certa qual soddisfazione nella scrittura di questi finali, forse anche dettata dall'esercizio ridondante di dover percorrere ogni ramo della trama da parte degli autori.

categorie: 

La Pixar e le regole per scrivere una storia

pixar writing

#1: Un personaggio lo si ammira perchè ci prova, e non per i suoi successi.
#2: Occorre ricordarsi cosa è interessante per te come lettore, e non cosa è divertente fare come scrittore. Possono essere due cose molto diverse.
#3: Cercare un tema è importante, ma non scoprirai di cosa davvero tratta la storia se non alla fine. Quando è ora di riscriverla.
#4: C'era una volta ____. Ogni giorno ___. Un giorno ___. E allora ___. E quindi ___. Fino a che, alla fine ___.
#5: Semplifica. Concentrati. Unifica i personaggi. Salta le deviazioni. Ti sembrerà di perdere cose preziose ma è liberatorio.
#6: In cosa è bravo il tuo personaggio, e quando è a suo agio ? Ora fallo confrontare con il suo opposto. Sfidalo. Come se la cava ?
#7: Trova una conclusione prima di definire il centro della storia. Davvero. La fine è difficile,quindi mettiti avanti con il lavoro.

Le altre 15 (non tradotte) nel proseguimento dell'articolo.

fast cocreate
A lezione di storytelling (super-intensiva) da Pixar

[via]

#8: Finish your story, let go even if it’s not perfect. In an ideal world you have both, but move on. Do better next time.

#9: When you’re stuck, make a list of what WOULDN’T happen next. Lots of times the material to get you unstuck will show up.

#10: Pull apart the stories you like. What you like in them is a part of you; you’ve got to recognize it before you can use it.

#11: Putting it on paper lets you start fixing it. If it stays in your head, a perfect idea, you’ll never share it with anyone.

#12: Discount the 1st thing that comes to mind. And the 2nd, 3rd, 4th, 5th – get the obvious out of the way. Surprise yourself.

#13: Give your characters opinions. Passive/malleable might seem likable to you as you write, but it’s poison to the audience.

#14: Why must you tell THIS story? What’s the belief burning within you that your story feeds off of? That’s the heart of it.

#15: If you were your character, in this situation, how would you feel? Honesty lends credibility to unbelievable situations.

#16: What are the stakes? Give us reason to root for the character. What happens if they don’t succeed? Stack the odds against.

#17: No work is ever wasted. If it’s not working, let go and move on - it’ll come back around to be useful later.

#18: You have to know yourself: the difference between doing your best & fussing. Story is testing, not refining.

#19: Coincidences to get characters into trouble are great; coincidences to get them out of it are cheating.

#20: Exercise: take the building blocks of a movie you dislike. How d’you rearrange them into what you DO like?

#21: You gotta identify with your situation/characters, can’t just write ‘cool’. What would make YOU act that way?

#22: What’s the essence of your story? Most economical telling of it? If you know that, you can build out from there.

Incompetenti, inconsapevoli e boriosi

prehistoric man dumb
Tanto per non farci mancare nulla oggi si parla di psicologia, più specificamente di una delle pubblicazioni che sono diventate un classico della disciplina: Incompetenti e inconsapevoli: come la difficoltà a riconoscere la propria inettitudine conduca ad una autovalutazione generosa.

Purtroppo per riuscire a capire di essere degli zeri a fare una certa cosa occorre saperne un po' di come farla. E questo conduce ad un circolo vizioso che negli ultimi tempi è fin troppo ben rappresentato. Lo studio scritto da David Dunning e Justin Kruger nel 1999 ha soffiato la palma di pubblicazione più citata all'interessante legge di Goodwin (durante un thread online lungo a piacere la possibilità che prima o poi qualcuno citi Hitler o i nazisti è pari a 1).

Ars technica torna sul luogo del delitto e verifica la valenza dello studio dopo 13 anni dalla sua presentazione.

categorie: 

Uno speech di Neil Gaiman

abolute masters of imaginatio Neil Gaiman
Nel suo speech scolastico (visibile nel proseguimento del post) Neil Gaiman cita, a modo suo, Hugh MacLeod:

La cosa più importante che una persona creativa può imparare nella sua professione è dove tracciare la linea di demarcazione tra ciò che desidera fare davvero e tutto il resto.

ma questa è solo una delle "cose preziose", dei trucchi, dei segreti, delle strategie e dei punti di vista che verrà elencando fino al termine del suo intervento alla University of the Arts di Philadelphia.

image: Absolute Masters of Imagination gallery su Pinterest

UPDATE: Zen Pencils dà il suo apporto.

[via]

categorie: 

MIT opencourseware

MIT opencourseware
Oltre 2100 corsi del prestigioso MIT a disposizione gratis di chiunque.

Tra gli argomenti: Aeronautics and Astronautics, Anthropology, Architecture, Athletics, Physical Education and, Recreation, Biological Engineering, Biology, Brain and Cognitive Sciences, Chemical Engineering, Chemistry, Earth, Atmospheric, and Planetary Sciences, Economics, Electrical Engineering and Computer Science, Experimental Study Group, Foreign Languages and Literatures, Health Sciences and Technology, History, Linguistics and Philosophy, Literature, Mathematics, Mechanical Engineering, Media Arts and Sciences, Music and Theater Arts, Nuclear Science and Engineering, Physics, Political Science, Science, Technology, and Society, Writing and Humanistic Studies.

Introduction to algorithms
facebook
twitter

categorie: