cultura

letteratura ed altro

Il Leonardo musulmano: Al-Jazari

Al-Jazari fu un eminente studioso nato nel 1206, nel pieno dello splendore del periodo d'oro della storia musulmana, che coincide con il medioevo europeo. Probabilmente da noi invece di spendere tanto tempo a studiare 1000 anni nei quali la cultura si è ibernata sarebbe meglio volgere lo sguardo a oriente e scoprire un mondo che ha continuato ad andare avanti e ad arricchire scienze come la matematica, l'astronomia e l'ingegneria.

L'amore per i meccanismi, le stelle e gli automi si esprime, per Al-Jazari, nella sua opera più importante: il "libro della conoscenza degli ingegnosi dispositivi meccanici" (al-Jami Bain al-Ilm Wal-Amal al-Nafi Fi Sinat'at al-Hiyal). Un testo di importanza cruciale che parla di astrolabi, pompe, orologi e molto altro e che ancora oggi è il fondamento per discipline come l'ingegneria meccanica: pesi, carrucole, manovelle, ruote dentate, tecnica di laminazione. Infiniti segreti di valore inestimabile erano scritti nero su bianco (a dir la verità dipinti, Al-Jazari era anche un artista, come lo fu Leonardo) mentre in Europa riscoprire ogni singolo progresso sarebbe costato decenni di tentativi e studi.

Al-Jazari from icons.uk-org
[via Heather McDougal's Cabinet of Wonders]

categorie: 

lezioni di disegno

"Disegnare con la parte destra del cervello" è un libro, un trattato, un manuale, un corso, una pseudo-scienza. La sua autrice, la dottoressa Betty Edwards, ha cucinato un minestrone prelibato, fatto di aspirazioni artistiche, convinzioni incrollabili che disegnare fosse alla portata di tutti, corsi di psicologia e nuove teorie cognitive sul cervello.

Il risultato è un percorso a tappe (anche forzate) che insegna a guardare, la cosa più importante per disegnare qualcosa di realistico. Il metodo, di grande efficacia è con quasi 3 milioni di copie vendute nel mondo, insegna anche la fiducia nelle proprie capacità, la disciplina e soprattutto il valore della "parte destra", quella creativa, artistica, irrazionale, che nella cultura occidentale è sovrastata dalla "parte sinistra", quella della ragione e del linguaggio, che si ritiene essere più importante, mentre molto probabilmente è la causa principale di uno squilibrio generale.

E' "la cultura come medicina".

image from draw right gallery (5 giorni prima e dopo la "cura")

categorie: 

Jules Verne

L'avventura grafica "Ritorno all'Isola Misteriosa" è storia di una naufraga che scopre i resti di una civiltà perduta, mentre sospetta che sulle sue tracce ci sia niente meno che il Capitano Nemo. Il gioco è l'occasione di parlare del padre della fantascienza.

Jules Verne ha scritto di viaggi sottomarini, aerei e spaziali quando non esisteva ancora nessuna delle tecnologie per realizzarli. Un pioniere dell'immaginazione, decenni avanti il suo tempo. Viene considerato spesso autore di letteratura per ragazzi, anche a causa di cattive traduzioni all'origine delle sue pubblicazioni.

La sua capacità di prevedere il futuro ebbe del sovrannaturale, nella sua Parigi del XX secolo, immaginata tanto tempo prima, c'è l'aria condizionata, la televisione, internet ed altre diavolerie moderne.

imageJules Verne

categorie: 

Gustav Klimt

Gustav Klimt fu un artista sorprendente, in bilico fra simbolismo e Art Nouveau. Le sue opere sono ampiamente conosciute e riprodotte su francobolli, cartoline e scatole di cioccolatini, e i suoi quadri vengono battuti all'asta per cifre da record.

Se Picasso attraverò un periodo blu, l'artista viennese ebbe un periodo dorato, nel quale ricopriva i suoi quadri di lamine d'oro, in omaggio alle tecniche decorative dei secoli precedenti.

Oltre ai quadri che rappresentano soggetti femminili, molto eleganti ed intrisi di erotismo e desiderio sessuale, esiste un'ampia produzione di paesaggi, dove accanto ad elementi realistici fioriscono elementi di design.

Pallas Athene
by Gustav Klimt
[via lines & colors]

categorie: 

L'ipotesi di Riemann

David Hilbert, insigne matematico, all'inizio del secolo scorso stilò una lista dei 23 problemi matematici da risolvere nell'arco del secolo. Tra questi il teorema di Fermat, che aveva beffato per ben 300 anni schiere di studiosi agguerriti.

Tutti i 23 problemi sono stati risolti, ha ceduto anche Fermat (non senza patemi visto che la prima voluminosa dimostrazione aveva un errore). Ha resistito solo l'affascinante ipotesi di Riemann che spiega la natura dei numeri primi. Questi sono i mattoni della matematica così come gli elementi sono i mattoni della chimica. Sono i numeri primi che costruiscono tutti gli altri.

Bernhard Riemann trovò che esisteva una armonia nell'apparente caos della successione dei primi, ma i matematici sono gente estremamente sospettosa. Una "congettura" è una idea plausibile, una "ipotesi" è una idea molto plausibile e molto probabilmente vera, ma solo un "teorema" è inconfutabilmente vero e può essere usato come arma per ulteriori scoperte che allarghino il paesaggio conosciuto della matematica.

"L'enigma dei numeri primi" è la storia di questo mistero, un giallo sui numeri raccontato con passione e competenza e un tono accessibile a tutti.


categorie: 

Semiotica della Discarica Elettronica

Gianluca Nicoletti conduce "Melog", un programma radiofonico che parla di televisione e dei tempi moderni. La suadente voce del professore di Perugia mette educatamente alla berlina mode, tendenze, macerie e rovine che si propagano dal teleschermo, ma il tono ironico non nasconde livelli di approfondimento che risalgono alle tragedie greche ed oltre. Il pubblico si divide nettamente in due fazioni e sovente apprezza oppure lancia anatemi biblici contro il conduttore.

Il risultato è una specie di "blob" audiofonico, un viaggio dantesco con noticine a margine che rende chiaro quanto la tv sia schiava dell'immagine (e quindi superficiale) e quanto la radio, che doveva venire uccisa tempo fa, continui a risuonare nella testa di chi la ascolta.

podcast, indice melog
Oscured Television by moviefreak

categorie: 

φ

Con "La meraviglia della proporzione aurea" Heather McDougal ci introduce al mistero che circonda il numero 1,6180339887 (per gli amici φ) che definisce la lunghezza del rettangolo che incornicia un prodigioso numero di meraviglie dell'antichità e del rinascimento, dal Partenone agli schienali dei seggi più eleganti.

Questo intreccio fra Matematica e Arte fa riflettere su come il mondo si possa guardare e conoscere attraverso più punti di vista contemporaneamente, e come questo faccia la differenza.

Hokusai & Fibonacci
[via Cabinet of Wonders]

categorie: 

Roberto Benigni

La pagina di wikipedia dedicata a Roberto Benigni rivela alcune curiosità sul nostro tesoro vivente: è stato insignito del titolo di Cavaliere di Gran Croce da Ciampi, veniva considerato un genio da Fellini con il quale avrebbe voluto girare Pinocchio, nel paesello natìo di Misericordia è stata eretta una statua alta 4 metri e mezzo, ha interpretato il seguito del Pap'occhio ("Il resto del Pap'occhio") ma il film è tuttora inedito.

Ma probabilmente il suo miracolo più grande è inchiodare migliaia di persone nell'ascolto del Poema fondamentale della lingua italiana.

Roberto Benigni by Baptistao

categorie: 

Vanna Vinci

Vanna Vinci è una delle artiste che hanno meglio coniugato oriente e occidente nella loro opera. Il suo stile deve molto al manga ma rimane personale, originale, dolce e amaro, semplice ma ricercato.

Nel 1999 ha anche vinto il premio Yellow Kid come miglior disegnatore. Ma è anche l'autrice delle sue storie che mescolano l'autobiografico con il magico, il reale con l'immaginario.

Tra le curiosità la passione di Vanna per i titoli che rimandano a film, canzoni e libri famosi e l'ambientazione di alcune trame in una Bologna evocata con grande maestria.

Sono fatta di Bologna: intervista a Vanna Vinci
sito ufficiale
wikipedia
La Bambina Filosofica
facebook
XL
Il Post
Tamara de Lempicka
fumettologica
bilbolbul
lo spazio bianco

image by Vanna Vinci

Vanna Vinci presenta Sophia

Festivaletteratura 2015 - Intervista a Vanna Vinci

Intervista a VANNA VINCI, autrice di "La bambina filosofica"

Vanna Vinci e L'opera (quasi) omnia de La bambina filosofica

categorie: 

Magna Veritas

Le potenza di una storia si misura sempre sul calibro del suo "cattivo". La Dame de Faiences si è stabilita a Feria come ambasciatrice di terre lontane ed è divenuta signora incontrastata della diceria e delle cospirazioni. Tutti la conoscono ma nessuno sa che lei serve un potere oscuro e malvagio, che ha costruito il suo corpo e la sua maschera di maiolica. Quando l'intrigo non è più sufficiente fa ricorso ai suoi pugnali persiani "Nomen" e "Omen".

Magna Veritas è realizzato dal duo tutto italiano composto da Jacopo Camagni e Marco Felicioni ed è una storia complessa con alcuni richiami alle saghe di Final Fantasy.

La Dame de Faiences by Adi Sukardi



categorie: 

La storia degli Androidi

Alcune frasi di presentazione per il libro di Gaby Wood: Edison's Eve: A Magical History of the Quest for Mechanical Life:

La Wood affronta questo tema appassionante con energia, chiarezza e in modo coinvolgente ... ci costringe a ripensare la relazione che intercorre tra noi, gli dei e le macchine.


La strana idea che l\'intelligenza artificiale replica con successo l\'inganno ha una lunga storia. Gaby Wood risita questa storia in modo nuovo, magico, e offre seducenti prospettive dei momenti topici ... un saggio esauriente delle fantasie automatiche della nostra cultura.


Cattura l\'eccitazione del gioco, semplice e profondo, tra ciò che è umano e ciò che è inanimato ... la Wood suggerisce più di quello che c\'è sulla pagina e ci considera in grado di trovarlo con le nostre forze ... Intrigante ed elegante.

Edison's Eve by Gaby Wood
[via Cabinet of Wonders]

categorie: 

William Gibson

William Gibson ha rilasciato una intervista in tre parti ad Amazon nella quale si parla del suo nuovo libro: "Spook Country", ambientato (come già il best seller: "Pattern Recognition") in un presente giunto a convergenza con il barocco futuro delle sue precedenti storie di fantascienza.

Lo stile di Gibson è evoluto a tal punto da "far ascoltare la frequenza della vita attuale con una sensibilità che la nostra normale antenna non potrebbe mai raggiungere".

Lo scrittore parte da una traccia della trama e una veloce caratterizzazione dei protagonisti e si imbarca nel viaggio dentro alla storia così come potrebbe fare il lettore. Strumenti di lavoro Word e Firefox, puntato sempre su google per veloci approfondimenti.

La proverbiale densità di Gibson viene analizzata a fondo in PR Otaku.

William Gibson @ Amazon

UPDATE: La fantascienza non ha saputo immaginare google by William Gibson
William Gibson e in suo ipad


William Gibson: No Maps for These Territories

Dawn of the internet

Interview

Zero History

categorie: 

Harry Potter

"Ci sono delle volte che una giovane madre riesce a scrivere una storia che cresce fino ad assumere una vita propria. La storia diventa più popolare dell'autrice e a poco a poco diventa di tutti, ed inizia a cambiare. E' la storia di un orfano che si trova a vivere in circostanze sovrannaturali, le persone lo temono per il suo potenziale ma non riescono a sopprimerne il potere, sufficiente a causare la morte di chi lo ha amato. Una storia che è diventata una delle più popolari che siano mai state scritte. E' la storia di Mary Shelley e Frankenstein. ".

E' interessante notare come in seguito il racconto si "fuggito" dall'autrice e sia cresciuto a dismisura divenendo "mostruso" esso stesso, venendo reinterpretato a teatro, sullo schermo cinematografico e in altri media, fino a divenire una icona ma anche un pallido riflesso del libro originale.

Duecento anni più tardi il fenomeno Harry Potter è all'apice, grazie alla sovrapposizione dell'uscita del quinto film e soprattutto dell'ultimo libro della saga. La trasposizione dalla pagina al resto dei media è continua, anche e soprattutto da parte dei fen (il plurale di "fan" in gergo).

J.K.Rowling ha creato dei personaggi che vivono mille vite attraverso la fanfiction. E ci sono casi eclatanti, come ad esempio Harry Potter and the Secret Horcrux, che è un ipotetico settimo libro ad opera di Logical Raven, scritto in modo così convincente, elegante e intelligente che risulta difficile pensare che The Deathly Hallows possa essere migliore.

Queste ed altre interessanti considerazioni nell'articolo del Telegraph.

Harry Potter by Aurore

categorie: 

La stanza delle meraviglie

Ecco l'introduzione di Neil Gaiman a cabinet of wonders, della scrittrice Heather McDougal:

"Sta diventando rapidamente uno dei miei luoghi preferiti della rete. Un blog di saggi e immagini di cose di cui a volte so qualcosa e mi piacerebbe conoscere di più, oppure di cose di cui non so nulla ma ho un disperato bisogno di sapere. Dagli ossari agli astrolabi, dagli automi alle ombre cinesi ed anche cortometraggi di insetti in stop motion"


[vianeilgaiman.com]

categorie: 

paleofuturo

paleo-future è uno specchio di come il futuro veniva visto nel passato.

Il cielo sarebbe stato solcato da ogni sorta di dirigibile e navetta affusolata, la Luna sarebbe stata popolata da astronauti con vezzose tute, le case orbitali riordinate da robot tuttofare, lo spazio ripulito da speciali netturbini più attrezzati dei ghostbusters.

paleo-future by Harry Grant Dart
[vianeilgaiman.com]

categorie: 

Il cervello

9 caratteristiche del cervello che non tutti sanno di avere:

  • La memoria a breve termine ha una capacità di 7.
  • Il colore più visibile è il chartreuse (giallo-verde).
  • Il subconscio è più furbo.
  • Ci sono due sistemi nervosi.
  • Il cervello è pessimo quando si tratta di probabilità.
  • La memoria non è molto grande
  • Si può percepire la profondità anche con un solo occhio.
  • Nel sonno la memoria a lungo termine è spenta.
  • C'è l'instant replay.

Brain by Cinnamongurl

categorie: 

Il lettering di Sandman

Il lettering, nomignolo per calligrafia, consiste nello scrivere i testi dei dialoghi nei fumetti. E' un aspetto spesso snobbato dai più, ma va sottolineato come un cattivo lettering può rovinare una tavola, mentre uno buono può esaltarne i contenuti e anche la trama.

Todd Klein ha curato fin dalla prima storia il lettering di Sandman, collaborando a stretto contatto con Neil gaiman.

Todd ha visto la storia mostrare il suo immenso potenziale fin da subito, con un preambolo che si svolgeva nell'arco di tutto il XX secolo a base di magia, orrore, esseri sovrannaturali e persone comuni. L'idea della "voce" di Sandman, con i suoi balloon neri e le scritte in bianco, fu però di Karen Berger, l'editor. Alla fine ciascuno degli Endless trovò un proprio stile. Solo Death mantenne, intenzionalmente, quello normale.

Un'ottima occasione per un'occhiata allo speciale backstage di una delle più belle storie mai narrate.

Sandman
by Philip Craig Russell
[vianeilgaiman.com]

categorie: 

Vega, alpha lyrae

Vega è la stella più brillante della costellazione della Lira, la quinta più luminosa della volta celeste. Prende il suo nome dalla parola araba waqi (la frase per intero è "An-Nasr Al-Wa-qi‘", l'aquila in picchiata, "vultur cadens" per i latini) ma rappresenta anche il gioiello incastonato nello strumento musicale.

La stella è circondata da un'aura che potrebbe essere un sistema protoplanetario, ma è una stella molto giovane, quindi potrebbero essere solo detriti.

Per esplorare gli astri niente di meglio di una bella mappa del cielo: wikisky, con i link a tutte le possibili classificazioni e informazioni, per ricordare i miti che accompagnano da sempre le notti dell'umanità.


[viaMao]

categorie: