Add new comment

Pochi millinewton di spinta: l'Emdrive

emdrive
Il propulsore a cavità risonante "Emdrive", potrebbe rivoluzionare la fisica, i viaggi spaziali e il resto della civiltà.

Il suo meccanismo di funzionamento appare quasi una magia, visto che sembra violare il principio di conservazione della quantità di moto, la sacra terza legge di Newton. E' infatti un motore che non espelle propellente come nei razzi normali, ma genera spinta sfruttando le reazioni vincolari dal campo magnetico anisotropico generato da microonde in una cavità. Uno scenario particolarmente complesso.

Sono già stati fatti diversi esperimenti, spesso afflitti da errori di misura, ma resta una speranza che il motore impossibile possa funzionare, se non altro è una bella occasione per ripassare un po' di fisica avanzata.

curiosity.com


categorie: