Add new comment

Beneath a Steel Sky

Beneath a Steel Sky
The Digital Antiquarian presenta un nuovo articolo, stavolta dedicato alla classica avventura cyberpunk pubblicata nel 1994 da Revolution Software: Beneath a Steel Sky (gratis su GOG).

Charles Cecil ha fatto parte della scena dei giochi d'avventura inglesi fin dall'inizio. Nato nel 1962, ha iniziato a studiare ingegneria all'Università di Manchester nel 1980. Lì divenne amico di un collega di nome Richard Turner, che aveva appena co-fondato la Artic Computing, uno dei primissimi fornitori di software per il Sinclair ZX80, il primo personal computer britannico di massa. Nel 1990, il ventisettenne Charles Cecil, che da poco aveva goduto di lussi come un'elegante auto aziendale e un telefono cellulare, fu lasciato a secco dal crollo di Mediagenic. Cosa fare ? Era oramai abituato ad attraversare l'Atlantico (qualcosa di insolito tra i suoi connazionali). Nei videogame l'unico settore in cui gli americani hanno ovviamente superato gli inglesi, si rese conto, era il genere che ancora amava di più: il gioco d'avventura.

Gli sviluppatori britannici e la maggior parte degli sviluppatori europei avevano ben poco che potesse competere con le ultime avventure grafiche di editori americani come Sierra e Lucasfilm Games. E c'era una ragione: grazie al loro bisogno di grandi quantità di risorse audio e video dedicate, quei giochi erano tra i più costosi da produrre; agli studi europei mancavano semplicemente le risorse per realizzarli. L'unica parziale eccezione a questa regola è stata rappresentata da alcuni studi francesi come Delphine, che hanno realizzato giochi belli da vedere anche se spesso progettati in modo atroce. Ma la Gran Bretagna non aveva assolutamente nulla da offrire.

continua...

[via]

TITLE

categorie: