Genocidal Organ

Genocidal Organ
Genocidal Organ si svolge 5 anni dopo un attacco terroristico nucleare a Sarajevo, il mondo sviluppato è sotto sorveglianza totale. Volti, onde cerebrali e battiti cardiaci sono monitorati da vari dispositivi ad ogni incrocio, e il "terrorismo" è diventato quasi inesistente. Ma nei paesi in via di sviluppo, è tutta un'altra storia: la guerra civile e il genocidio sono diventati una pandemia. Il capitano Clavis Shepherd, US Special Ops, è stato incaricato, insieme alla sua unità di commando psico-nano-potenziata, di dare la caccia al misterioso John Paul, linguista addestrato al MIT diventato consulente per la sicurezza, che sembra essere sempre presente ovunque si verifichi un disastro umanitario.

La grammatica generativa, una teoria linguistica sviluppata al MIT, collega la comprensione della realtà al linguaggio, sostenendo che la struttura profonda di una lingua è sempre simile (soggetto, verbo, predicato) ad una struttura ereditata da una grammatica innata e universale (da qui il doppio significato di "organo", una parte del corpo e strumento da suonare). Questo linguaggio ancestrale viene poi riempito di parole che portano significati specifici, sullo strato superficiale della comunicazione.

In Genocidal Organ, John Paul è stato in grado di reingegnerizzare il processo per influenzare la struttura cognitiva hackerando il livello superficiale, innescando così l'odio tra nazioni altrimenti pacifiche. Ma perché? E per chi? Le scelte disperate che ogni personaggio deve fare sono solo il riflesso dell'etica oscura insita nella condizione umana.

Il libro, considerato il migliore del decennio in Giappone, è stato scritto da Satoshi Itou (amico personale di Hideo Kojima, il quale lo considerava uno dei pochi a comprendere realmente il sottotesto di Metal Gear) nel 2007, mentre l'anime è del 2017.

[via]

categorie: 

Add new comment

Potrebbero interessarti anche...