Kasparov è il pensiero profondo

Garry Kasparov
20 anni dopo la mitica sconfitta di Garry Kasparov ad opera di IBM Deep Blue, forse l'anno zero dell' era dell'intelligenza artificiale, esce il libro Deep Thinking, recensito su Il Tascabile da Giorgio Fontana. Una occasione per "osservare il problema oggettivamente, senza le aspettative utopistiche e senza i timori distopici".

Kasparov, che nel precedente articolo sulle 20+ persone più intelligenti della storia si trova al 18° posto, si sofferma sulla necessità di superare il concetto di competizione tra uomo e macchina e cerca di addentrarsi tra le pieghe della natura del pensiero.

E la storia di questa intessante gara diventa lo spunto per toccare mille aspetti del quotidiano, divenendo una vera fiaba sulla modernità.

twitter


categorie: 

Add new comment