La fata della nebulosa dell'Aquila

Probabilmente la Nebulosa dell'Aquila è uno dei panorami più impressionanti dell'Universo. L'intensa attività di milioni di stelle scatena una specie di processo simile a quello di erosione di una montagna, lasciando degli enormi pilastri di vapori incandescenti alti una decina di anni luce, dalle forme stranissime ed inquietanti.

Raffigurata a lato c'è una specie di gigantesca, ciclopica, incommensurabile fata aliena di fuoco che mozza il respiro. Ma la nebulosa dell'Aquila nasconde figure anche più misteriose.

L'immagine è stata rilasciata in occasione del 15° anniversario del telescopio spaziale Hubble, i colori sono stati rielaborati e si può osservare con tanto di commento astronomico a fronte sul sito della NASA, insieme a migliaia di altre che vengono pubblicate quotidianamente.

Fatona by NASA

categorie: 

Orneryboy

Orneryboy è il divertente fumetto online di Michael Lalonde.

Il protagonista ha un caratterino decisamente spinoso e una dolce ragazza, e vive le contraddizioni dell'era digitale (ma non solo), enfatizzandone i facili entusiasmi e i lati deteriori. Altri comprimari, tra i quali uno zombie, infestano la strip, disegnata con uno stile che deve molto al miglior cartoon network.

Orneryboy © Michael Lalonde [ via ]

categorie: 

Diavolesse

Una donna vestita di pelle nera a bordo di una fiammante Ducati 996 a tutta birra contromano su un'autostrada ? No. Non è un'effetto al computer, si chiama Debbie Evans ed è una stuntwoman. La magia del cinema tende a far dimenticare l'oscuro lavoro di questi acrobati incoscienti. Un lavoro poco pagato, molto pericoloso, e ben poco riconosciuto. Spesso sono proprio loro a farci sognare e scatenare scariche di adrenalina. Ma il loro nome scorre velocemente a luci accese mentre il pubblico esce dalla sala.

E vale la pena sottolineare come per un uomo sia molto più "facile" sfracellarsi contro un muro o gettarsi da un aereo, con tanto di giubbotto e pantaloni imbottiti di protezioni. Una donna queste cose spesso le deve fare con il reggiseno e i tacchi alti, come succedeva (e succede ancora) alla mitica Jeannie Epper, stunt di Linda Carter in WonderWoman. Oggi, con serial come Xena, doppiata dalla neozelandese Zoe Bell, se ne vedono davvero di tutti i colori. Una stuntwoman spesso conosce la ginnastica, è esperta in cadute, arti marziali, scherma, sub, paracadutismo, equitazione, free-climbing, guida sportiva ecc. Il tutto rimanendo anche nel (sotto)peso forma delle star !

Un grosso grazie (anche ai costumisti).

image &copy 2003 WB

categorie: 

Feric

Eric Feng (Feric) è un famoso illustratore che riesce a coniugare nella sua arte surreale e straordinaria oriente ed occidente, natura e tecnologia, passato e presente. Da non perdere i suoi lavori "fevolution" e "fevolution II".

Uno stile immediatamente inconfondibile, le opere sembrano disegnate con flash, ed ogni minimo dettaglio è curato al massimo, come in un manuale di meccanica. Certi particolari rivelano un indubbio background tecnico. Ma Eric rivela che lo hanno influenzato soprattutto la pittura cinese tradizionale, fatta di linee sottili e colori semplici, e la calligrafia.

Eric lavora come concept-designer in Square Pictures, ed è stato responsabile di progetto per i dispositivi olografici.

"Lo possiamo ridisegnare. Abbiamo la tecnologia".

gru © Eric Feng

categorie: 

Wikipedia

Il progetto Wikipedia mira a realizzare una enciclopedia online e free.Conta già oltre 100.000 articoli, è multilingue e riceve costantemente contributi da ogni parte del mondo.

Si potrebbe pensare che, come molto software free, la wikipedia sia una bella idea ma manchi di quella qualità che offrono le versioni cartacee, oppure il materiale sia scarso. Ma niente di più falso. Spesso le trattazioni sono ben più che esaurienti, per non parlare della natura ipertestuale che trova finalmente la sua degna dimensione online. E per chi ha dubbi sulla portata del fenomeno basta collegarsi al seguente URL per vederla crescere in diretta, con i contributi che fioccano ogni minuto.

categorie: 

L'archivio delle icone


The Icon Archive è una gigantesca collezione di decine di migliaia di icone, raggruppate per temi e che sono facilmente navigabili con il motore di ricerca del sito (google).

Ciascuna icona è scaricabile individualmente sia in formato GIF che ICO, oppure come set con tutte le sue compagne.

Altri siti che ospitano icone nei più moderni formati PNG, SVG ecc.

flat icon
font awesome
icon finder
icon 8

scacchi © Icon Archive

categorie: 

Cumulonembi

Le nuvole sono il simbolo di masayume, perchè sono belle. Per far contenti i fan dei cieli ovattati è d'obbligo segnalare l'esistenza della "Società degli Amanti delle Nuvole".

Un buffo sito con interessanti gallery a tema, uno dei quali è "nuvole che assomigliano ad oggetti". I numerosi lettori contribuiscono con le loro foto e l'archivio è ben fornito.

Il cumulonembo è la regina delle nuvole. La più grande in assoluto, arriva ad estendersi per 10 km. E' come avere una montagna che veleggia placida sopra la testa. nella sommità si raccolgono cristalli di ghiaccio e spesso ha la forma di una enorme incudine.

nuvole &copy the C.A.S.

categorie: 

Il generatore di mostri

The Monster Engine è una trovata originale dell'illustratore Dave Devries.

Dave si diverte a dipingere mostri in modo "realistico", ovvero con luci e colori corretti, prendendo spunto per tutto il resto da disegni di bambini di 7 anni (circa).

L'effetto però è tutt'altro che infantile, e scardina completamente gli stereotipi su come dev'essere un mostro, mancano le simmetrie e le proporzioni che si insinuano subdolamente nella mente di un adulto.

Una gallery nella quale curiosare e suddivisa in temi: mostri, supereroi, incompleti, schizzi veloci.

monster © 2005 Dave Devries

categorie: 

il "Volo" di Catia Chien

Quando Drawn definisce un'artista "dotata di immenso talento" fare clic è obbligatorio e si rischia di scoprire non solo alcune belle storie o illustrazioni, ma addirittura la chiave per un piccolo mondo nuovo dove persone speciali confezionano sogni da regalare a tutti.

Catia Chien è la chiave. Sul suo sito le illustrazioni e i libri, alcuni dei quali per l'infanzia, pubblicati finora. Il suo lavoro è pervaso da una semplicità ed una grazia straordinarie. Un esempio è la favoletta "Good bye Gus" con il gatto Tuxedo e il gufo dormiglione Gus.

Catia un po' di tempo fa ha suggerito l'idea per un'antologia di fumetti da vendere presso la Alternative Press Expo. Il produttore Jonah Weiland colse l'attimo e pensò di infondere al progetto il tema del volo, ispirato ai lavori di Miyazaki e Moebius.

Così nacque "Flight", che divenne il libro più venduto della conferenza ed è giunto ora al secondo volume.

© Catia Chien

categorie: 

HDR demo

Masaki Kawase ha realizzato una impressionante demo tecnica che mostra i prodigi dei vertex e pixel shader 2.0

Gli oggetti reagiscono all'illuminazione ambientale in maniera incredibilmente realistica, a tal punto che spostando il mouse dopo gli iniziali momenti di stupore sembra di cambiare autonomamente il punto di vista dentro una fotografia o un filmato. Una cosa che non si era mai provata prima.

I rendering HDR permettono anche cose incredibili come queste (già segnalate da Waxy e Alice tra i tanti)

© 2003 Masaki Kawase

categorie: 

Half Life 2 - Concerned

Christopher Livingston è l'autore di un interessante "web-comic" basato sul videogame Half Life 2. Chris però non usa una matita e uno scanner ma direttamente il gioco per produrre ciascuna vignetta. Viene da pensare che sia la cosa più semplice da fare, per fare in modo che le immagini richiamino l'atmosfera originale.

La cosa buffa però è che la qualità delle immagini è molto più alta di quanto ci si potrebbe aspettare e il tono del fumetto decisamente diverso dalla vicenda piena di pathos di Gordon Freeman.

"Concerned", questo il titolo, è divertente e brillante, senza essere una parodia irriverente. Ed è comunque un ottimo esempio di utilizzo di una tecnologia per scopi ben diversi da quelli per i quali era stata pensata.

"Concerned" © 2005 Christopher Livingston

categorie: 

Frank Miller's Sin City

Frank Miller è l'autore di culto del fumetto USA e, con Alan Moore, è il più "saccheggiato" dal grande schermo. Alle sue opere si era già ispirato il Batman di Tim Burton, e più recentemente sono usciti "Daredevil" e "Elektra". Ma l'esperienza del buon Frank a Hollywood è stata tutt'altro che entusiasmante, ed è rimasta segnata dai due flop di Ropocop II e III.

Nei nostri cinema viene proiettata ora la dimostrazione più eclatante che Miller non aveva improvvisamente perso il tocco ma piuttosto che, come succede sempre, precedentemente c'erano stati troppi compromessi con la produzione.

Robert Rodriguez, il co-regista di Sin City, ha dovuto autofinanziarsi ben due corti per convincere l'amareggiato Miller a far sì che la sua storia più oscura raggiungesse la pellicola. Il materiale girato è talmente buono che apre il film ed è riuscito a convincere un cast stellare a recitarvi: Bruce Willis, Mickey Rourke, Jessica Alba, Rutger Hauer, Elijah Wood, Rosario Dawson, Benicio del Toro.

image &copy 2005 Miramax

categorie: 

Typo Generator

typo generator è un generatore di "sfondi" tipografici che nascono dalla sovrapposizione di caratteri, immagini e sfumature di colore. Basta introdurre un testo e dare il via all'elaborazione. Dopo qualche secondo l'immagine verrà creata e sarà possibile scaricarla in formato 640x480.

E' un ingegnoso progetto di Kathi Nussbaumer, che ha anche un notevole sito web con tanto di cat gallery.

C'è anche una corposa gallery dei notevoli effetti che è possibile ottenere, molti dei quali ricordano le immagini astratte che accompagnano gli articoli delle riviste.

© 2004 by LadyK

categorie: 

20 domande stellari

The Sith Sense è la versione "alla Star Wars" del gioco che tenta di indovinare quello che avete pensato ponendovi 20 domande.

A porvi gli interrogativi troverete Darth Vader (o Fener per gli amanti della versione italiana) in persona. Con tanto di tono minaccioso e respiro inquietante.Oltretutto spesso se ne esce con delle frasi come "Non raccontarmi balle ! (Dont' lie to me)", che hanno davvero l'effetto di costringere il giocatore a concentrarsi maggiormente.

Il tutto con il sottofondo marziale della marcia inperiale di Guerre Stellari.

© 2005 Burger King (vabbè, ma ne valeva la pena)

P.S. Sarà la Forza ma alla fine ci prende davvero !

categorie: 

L'enciclopedia dei simboli

E' online una vera enciclopedia dei simboli che permette di cercare in base alla descrizione grafica, oppure consultare in ordine alfabetico di significato.

Il materiale raccolto è decisamente corposo, più di 2500 immagini provviste di descrizione esauriente e interrelazioni. Antichi glifi astrologici, come 14 diversi segni per Venere, accompagnano rappresentazioni più moderne dedicate a grandezze fisiche o soluzioni tecnologiche.

symbols.com
10 Cult Symbols We Understood Wrong

© simbolo di Giove by symbols.com

categorie: 

Mylène Farmer

La chiamano "la Madonna di Francia" a causa del suo amore per la provocazione. Ma lady Ciccone è una dilettante al confronto. Le canzoni scritte da Mylène non evitano argomenti scabrosi, ma li affrontano direttamente con una sfacciataggine che risulterebbe sguaiata ma che riesce ad essere addirittura elegante grazie alla musicalità della lingua francese e alla patina dei video, che sono tra i più spettacolari prodotti oltralpe: "Pourvu Qu'Elles Soient Douces" mette in scena un piccolo film ambientato durante la guerra dei 30 anni tra inglesi e francesi.

Marie-Helene Gauthier, questo il suo vero nome, fu molto colpita dalla storia personale dell'attrice Frances Farmer, scivolata nella follia. Tra gli hit più trascinanti: "Plus Grandir", "Desenchantee" e "Sans Contrefaçon" ma è anche coautrice del tormentone "Moi Lolita" di qualche anno fa.

Il suo nuovo album è già uscito e si intitola: "Avant que l'Ombre".

foto &copy by ipamf

Desenchantee live mix

Degeneration - Mylene Farmer

Que mon coeur lache

QI

Mylene Farmer - Sans contrefacon

Mylene Farmer - L'ame stram gram

Mylene Farmer - L'instant X

Mylene Farmer - Optimistique moi

Mylene Farmer - XXl

Moby & Mylene Farmer

Mylene Farmer - Je te rends ton amour

MYLENE FARMER "C'est dans l'air"

Mylene Farmer - Et si vieillir m’était conté

Mylene Farmer - California

Mylene Farmer - Sans logique

Mylene Farmer - Plus grandir

categorie: 

Yoshitaka Amano

comicscode pubblica una gallery dedicata ad un artista giapponese decisamente poliedrico: Yoshitaka Amano.

A poco più di 50 anni è già considerato una leggenda dell'illustrazione. In effetti il suo stile sembra magicamente sospeso nel tempo, richiamando le linee morbide, sinuose e retrò di Alex Raymond e i sospiri siderali di Moebius.

Amano ha iniziato in Tatsunoko con Kyashan, ma è diventato ancora più famoso per avere creato il character design dei personaggi della serie Final Fantasy (capitoli VIII e X). Ha illustrato anche un lussuoso volume di Sandman, il decimo.

© by Y.Amano

categorie: 

Joker

Dopo circa 400 anni dall'introduzione delle carte da gioco, i fabbricanti pensarono di introdurre in ogni mazzo due carte diverse, che permettevano un estroso tocco di stile in più e numerose variazioni ai giochi possibili.

Una serie di circa 75 esemplari di questi Joker (o arlecchini), raffigurati spesso come acrobati, giocolieri, danzatori e musici, si può trovare su dotpattern, ma c'è anche il link a ben 32 diverse collezioni.

Sembra inoltre esserci una relazione stretta tra il Joker e la carta del Pazzo nei Tarocchi.

© cards by dotpattern

categorie: 

Sexy Technology

Se la televisione è una finestra sul mondo, Engadget è una finestra sul futuro.

I gadget presentati sono spesso da geek ("infoiati" in gergo), ma a volte si ha la netta impressione che fra qualche tempo questi gingilli fantascientifici di metallo e plastica, cromati e luminosi, faranno parte integrante del paesaggio circostante, e cambieranno il modo e la qualità di vivere, come è successo per internet o per la telefonia mobile.

Questo non ha niente a che vedere con gli status symbol. "La vera tecnologia diventa utile quando è di tutti" - (H.Ford), e come potrebbe questo non valere per oggetti che molto spesso servono a comunicare con altri.

© image by Engadget

categorie: