Islanda ? Perchè no !?

La "Blue Legoon" esiste, ma non è quella tropicale del celeberrimo film con Phoebe Cates (mai più vista). Si trova molto molto a nord, nella fredda e poco popolata isola di ghiaccio: l'Islanda.

Un viaggio non costa troppo visto che la meta non è strepitosamente turistica e la possibilità di immergersi nell'acqua calda e accogliente riscaldata dal fuoco della terra è una bella prospettiva.

categorie: 

Vita di Pi

Un romanzo ironico, profondo, che rimanda a "il vecchio e il mare" di Hemingway, ma qui il protagonista è un ragazzo sopravvissuto all'affondamento di un mercantile in mezzo all'oceano Pacifico. Pi Patel si ritrova in compagnia di una tigre del Bengala adulta, pericolosa e con il mal di mare (la bellissima copertina dice già tutto).

categorie: 

Il ritorno di Tron - 2.0

Nel 1982 ci fu un film che scosse l'immaginario collettivo: ET !

Però anche Tron fu giudicato molto interessante. Le sue ambientazioni erano decisamente visionarie; rese possibili anche per il fatto che il mondo digitale cominciava soltanto a interferire con la vita reale, mediante orologi al quarzo e il VCS 2600 dell'Atari. Internet doveva ancora diventare una realtà consolidata.

categorie: 

Guu della Jungla

Uno degli anime più strani che si siano mai visti. 26 divertenti episodi che hanno per protagonisti Hale, un ragazzo coscienzioso e sensibile, e Guu, una strana bambina con poteri soprannaturali strani e angoscianti. Ad esempio è capace di mangiare qualunque cosa, anche esseri umani, ed infilarli nel suo "mondo interiore".

categorie: 

20 domande

Pensate ad un oggetto e il computer tenterà di indovinarlo. E' molto divertente vedere come l'intelligenza artificiale cominci con domande molto generiche: "animale, vegetale, minerale ?" e poi si avvicini pian pianino alla verità con domande sempre più incisive. Sembra di vedere lo sforzo del calcolatore nel cercare di capire quello che si pensa. Il gioco riesce a indovinare anche concetti come "vita", "morte" ecc...

categorie: 

Googlefight

Googlefight è un interessante giochino che permette di indagare nell'immaginario collettivo. Tutto è basato sul più potente motore di ricerca del mondo: Google. Basta scrivere due parole per inscenare un combattimento virtuale fra di loro e vedere quella che prevale. Si può notare che tra le frasi: "i delfini non sono pesci" e "i delfini sono pesci" vince quest'ultima (mentre i delfini sono notoriamente mammiferi).

categorie: 

The Sandman - la sceneggiatura del film

La sceneggiatura tratta dal capolavoro di Neil Gaiman è disponibile online. E' la bozza del 1996. Neil non ha preso parte al progetto e molte delle sue idee e dei suoi tratti distintivi si stemperano in una caratterizzazione tipicamente hollywoodiana, con qualche clichè sparso quà e là. Un film che molti sperano non veda mai la luce, quantomeno in questi termini.

categorie: 

Il nuovo cane spia virtuale di SONY

AIBO, già in giro da qualche anno per le case dei giapponesi più facoltosi e tecnologici, è un cagnolino elettronico capace di fare diverse cosette tipiche dei cugini pelosi. Come si è soliti dire non sporca, per le vacanze si può spegnere invece di abbandonare 150.000 yen di ferrazzo per l'autostrada (che pare brutto).

categorie: 

Regalo per Natale: la Barbie Cyberpunk

Todd McFarlane vendeva figurine di baseball in un negozietto, e la gente passava e notava i suoi simpatici scarabocchi che lui continuava a fare incessantemente durante l'orario di apertura. Qualche tempo dopo le sue "ragnatele spaghetti" ed una Mary Jane Watson Parker da ululato fanno tornare L'uomo ragno in vetta alle vendite USA.

Dalla sua penna esce anche Spawn, dal quale viene tratto un filmaccio di serie Y (per non dire Z). Ma il personaggio ha una sua dimensione e sfonda nell'immaginario collettivo dei teen statunitensi.

Memore di cosa significhi stringere in pugno un sogno, fonda una casa di produzione di miniature tratte da film, sport e fumetti. E' un successo strepitoso, dovuto senz'altro al puntiglio con il quale i soggetti vengono riprodotti e realizzati (forse c'è lo zampino di qualche artigiano dell'est minorenne... speriamo di no). Nell'immagine possiamo ammirare una Trinity mentre pone il suo sigillo a quello che è forse il momento più intenso di Matrix: il "cartwheel kick". Preparato dai fratelli Wachowski per settimane, il giorno prima di girarlo sfiga vuole che Carrie Ann si procuri una storta. Ma l'attrice stringe i denti e la fasciatura alla caviglia e realizza una delle immagini più potenti della cinematografia moderna. E diviene una icona ipertecnologica.

categorie: 

Evanescence - Bring me to life

Little Rock, Arkansas (USA) era nota al mondo per essere la cittadina dalla quale Bill Clinton partì per ascendere alla presidenza degli stati uniti (minuscolo, tiè ). Ed è nello stesso luogo che la band degli Evanescence (ev'e-nes'ens: a dissipation or disappearance like vapor) si riunisce intorno al nucleo fondamentale composto dalla cantante Amy Lee e dal chitarrista Ben Moody. Influenzati musicalmente tra gli altri da Denny Elfman (Batman), Tori Amos e Bjork, il sound degli Evanescence è tutt'altro che etereo. A far da contrasto ad un potente tessuto sonoro rock puro la voce angelica di

Amy Lee sembra cantare perennemente su una scogliera durante una tempesta.

Dark Rock - fortemente consigliato l'ascolto durante la lettura di Neil Gaiman.

How can you see into my eyes like open doors
leading you down into my core
where I’ve become so numb without a soul my spirit sleeping somewhere cold
until you find it there and lead it back home

(Wake me up)
Wake me up inside
(I can’t wake up)
Wake me up inside
(Save me)
call my name and save me from the dark
(Wake me up)
bid my blood to run
(I can’t wake up)
before I come undone
(Save me)
save me from the nothing I’ve become

now that I know what I’m without
you can't just leave me
breathe into me and make me real
bring me to life

(Wake me up)
Wake me up inside
(I can’t wake up)
Wake me up inside
(Save me)
call my name and save me from the dark
(Wake me up)
bid my blood to run
(I can’t wake up)
before I come undone
(Save me)
save me from the nothing I’ve become

frozen inside without your touch without your love darling only you are the life among the dead

all this time I can't believe I couldn't see
kept in the dark but you were there in front of me
I’ve been sleeping a thousand years it seems
got to open my eyes to everything
without a thought without a voice without a soul
don't let me die here
there must be something more
bring me to life

(Wake me up)
Wake me up inside
(I can’t wake up)
Wake me up inside
(Save me)
call my name and save me from the dark
(Wake me up)
bid my blood to run
(I can’t wake up)
before I come undone
(Save me)
save me from the nothing I’ve become

(Bring me to life)
I’ve been living a lie, there’s nothing inside
(Bring me to life)

categorie: 

I Tarocchi di Hello Kitty

Beh... una idea interessante, anche se sentirsi definire il proprio destino dalla gattina più famosa del Giappone può far sollevare il sopracciglio. Chissà se i nipponici sono a conoscenza della forte scaramanzia che circonda gli Arcani Maggiori. Di certo anche noi giocherelliamo con superficialità con i loro miti per come vengono dipinti in Uruseiyatsura (ok, Lamù ).

categorie: 

Pages