Electro Air Hockey

Giochetto classico ricreato con una grafica modernosa che però richiama i fumetti anni '80. L'autore: Vectorkid, è un guru di flash e delle illustrazioni create con il software Macromedia. Diverse informazioni utili possono essere trovate sul suo sito.

Flash sembra capace, nelle giuste mani, di donare uno stile originale e allo stesso tempo gia visto, ma in un altro media, il fumetto appunto.

La meccanica di gioco è quella classica di un picchiaduro.

categorie: 

Autobiografia di una geisha

Mineko Iwasaki, nata nel 1949 "sotto il segno dello scorpione, nell'anno del bue" è stata la Geisha più famosa di Gion, il quartiere tipico di Kyoto, fino al giorno del suo ritiro, avvenuto inaspettatamente a soli 29 anni.

La sua intervista a Arthur Golden ha permesso allo scrittore di scrivere il suo best-seller mondiale "memorie di una geisha", dal quale Spielberg vorrebbe trarre un film. Ma il modo in cui è stata romanzata la vicenda non è affatto piaciuto alla scrupolosa Masako (questo il suo vero nome), che ha deciso, per la prima volta in 300 anni del karyukai () "il mondo dei salici e dei fiori" delle geisha, di rivelare al pubblico la sua preziosa autobiografia.

Figlia di un nobile discendente da una famiglia che ha servito l'ordine imperiale per 52 generazioni e di una ricca rampolla di una famiglia arricchitasi nell'antichità per mezzo della pirateria, entra nell'okiya all'età di 5 anni, come atotori, cioè destinata a succedere alla anziana proprietaria ottantenne.

La vicenda viene raccontata con tono molto conciso, quasi distaccato, ma il racconto è meraviglioso e affascinante, soprattutto agli occhi di un occidentale. Al lettore viene concesso il raro privilegio di sapere non soltanto cosa si nasconde dietro le quinte di una delle attività più esclusive e riservate del mondo, ma addirittura di conoscere le reali impressioni di una protagonista assoluta.

Imperdibile.


categorie: 

Epitome e-zine

Ogni tanto si cerca qualcosa su Google e si trova qualcos'altro di molto più interessante che nulla c'entrava con la nostra ricerca.

E' il caso di "Epitome", una e-zine molto professionale dedicata ai grafici ed illustratori del XXI secolo. Sfogliando, o per meglio dire facendo clic, a caso in giro sono saltate fuori molte cose interessanti: cover e illustrazioni belle ed ispirate, trucchi professionali per photoshop ecc.

Chissà cosa avrebbe detto Leonardo se avesse visto Photoshop ?! "Sti c***i !", cogliendo appieno nello spirito il gergo che avrebbe visto la luce soltanto dopo qualche secolo.

E da non perdere anche: http://digitalart.org/, il sito attraverso il quale si arriva a Epitome.

categorie: 

Selvaggia !

La sorella più carina del noto giallista Carlo Lucarelli (non è vero) ha appena pubblicato il suo primo libro.

Senza tanti giri di parole, già dal titolo la Selvaggia nazionale ci fa sapere i reali motivi pecuniari dietro a cotale spargimento di inchiostro.

Nata a Civitavecchia un imprecisato e segretissimo numero di anni fa è dotata di un gran senso dell'umorismo e di altre qualità che si potranno apprezzare dal 7 giugno, quando debutterà alla conduzione di "cominciamo bene estate" con al fianco l'impagabile marpionazzo Michele Mirabella.

E dove si parla di lei la cronaca rosa non può mai mancare: anche i sassi oramai sanno dell'imminente matrimonio con Laerte Pappalardo, figlio del famigerato gorilla approdato in seno all'isola dei famosi alcuni mesi fa. La nostra eroina non ha mancato di sottolineare che ben presto sarà dotata di un nome alquanto insolito:

"Selvaggia Pappalardo" !

categorie: 

L'indovinello del nove

Nella notte del suo nono compleanno Ellen e la sua gatta Daisy visitano il regno dei sogni per affrontare la Regina degli Incubi e fanno visita nel frattempo anche a qualche altro personaggio ben noto (qualcuno ha detto Morpheus ?).

Margret de Heer ha scritto e disegnato questa fiaba in 27 pagine dedicandola a Ellen ed è stata pubblicata in Olanda da Seroeni comics productions.

La storia si può leggere al seguente link:

http://www.senoeni.net/eng/riddle/index.htm

categorie: 

Attention Deficit Girl

Sul sito omonimo si possono sperimentare 4 episodi della serie con la supereroina più distratta di tutti i tempi. Grazie a flash la lettura si anima con le inquadrature sulle vignette e il doppiaggio dei balloon, spesso molto divertente e con qualche effetto speciale. Qualcosa a metà strada tra fumetto e animazione.

ADGirl viene doppiata dalla stessa autrice Jill Karla Schwarz.

Buon ascolto

categorie: 

Fotografie dall'aquilone

Appendere una fotocamera da 800$ ad un aquilone potrebbe sembrare una follia, ma si rivela un hobby particolarmente interessante.

Il sito di Scott Haefner raccoglie molte fotografie scattate con questa particolare tecnica. Il punto di vista diventa particolarmente originale e stranamente le foto non risultano affatto mosse come si potrebbe immaginare.

Occorre comunque una particolare abilità nel guidare l'aquilone specie in fase di atterraggio, visto il prezioso carico.

Americanata !

categorie: 

Prince of Persia 2

Il ritorno del principe non è stato premiato dal pubblico come ci si sarebbe potuto attendere, ma la critica non ha ignorato l'evidente valore di un titolo multiformato con grandi pregi di game design, come non se ne vedevano da molto tempo.

Quasi scontato un ritorno, con una caratterizzazione molto meno da "mille e una notte", ed un fato segnato da una profezia nefasta. Più combattimenti e meno enigmi, per un principe più adulto, dopo l'amara esperienza con le sabbie del tempo.

il sito

categorie: 

La meglio gioventu'

E' il film di Marco Tullio Giordana originariamente per la TV che ha ottenuto il premio "un certain regard" a Cannes nel 2003. La saga della famiglia Carati, centrata sui due fratelli Matteo e Nicola, dalle personalità molto diverse. L'edizione in 3 DVD, primo e secondo atto e extra, è molto curata e rende bene l'atmosfera dell'Italia dalla fine degli anni '60 ad oggi.

Una storia sulla vita.

image:

Jasmine Trinca

categorie: 

British Library

La British Library offre un innovativo servizio che permette di consultare alcuni preziosi volumi direttamente online.

E' possibile visionare alcuni codici di Leonardo, il "Diamond Sutra" che sembra essere il più antico libro del mondo ed altri, con tanto di testo a commento delle singole pagine, audio e lente di ingrandimento per scoprire i dettagli.

categorie: 

Il ritorno di Ryu Hayabusa (e che ritorno !)

Il titolo "Ninja Gaiden" fa parte del patrimonio culturale del videgiocatore della prima generazione. L'arcade di TECMO è della seconda metà degli anni '80. Su XBOX il ritorno del ninja nero fa sfoggio di una tecnologia che è lo stato dell'arte. La difficoltà è impressionante, e si viene impegnati in frenetici e spettacolari combattimenti anche con i normali sgherri che di solito sono lì solo per fare fare bella figura all'eroe con una serie di pose plastiche.

Il vero ninja si muove veloce e silenzioso, ed è sempre letale. Il potenziale di Ryu, che controlliamo, è impressionante, ed ha una serie di mosse spaventosa, è facile iniziare a sventolare la spada quà e là, ma è molto difficile padroneggiarla, per non parlare del nunchaku. Le ambientazioni sono varie e sempre estremamente curate. I boss di fine livello richiedono una concentrazione incredibile. Ma la caratteristica forse più innovativa è la sensazione di controllare un eroe dall'agilità sovrumana ed essere constretti ad usare ogni mossa in nostro possesso per prevalere su di un livello di difficoltà volutamente alto.

In Europa la versione PAL sarà addolcita per venire incontro alle nostre "ridotte capacità psicomotorie" - parafrasando Luttazzi.

Killer Application !

categorie: 

15 regole per scrivere meglio

Sull'interessante angolo del corriere.it il sito di Beppe Severgnini, autore di numerosi best seller, pubblica le 15 regole d'oro per scrivere nel suo stile asciutto e ironico:

1) Avere qualcosa da dire
2) Dirlo
3) Dirlo brevemente
4) Non ridirlo (semmai, rileggerlo)
5) Dirlo chiaro
6) Dirlo subito
7) Dirlo in modo interessante
8) Dirlo in italiano (è più trendy, baby)
9) Non calpestate i congiuntivi
10) Non gettate oggettive dal finestrino
11) Spegnete gli aggettivi, possono causare interferenze
12) In caso di nebbia, rinunciate ai puntini di sicurezza
13) Non date da mangiare alle maiuscole
14) Slacciate le metafore di sicurezza
15) In vista della citazione, rallentare

Beppe Severgnini

interventi su RMC
twitter


Le regole di Neil Gaiman:

1 - Write
2 - Put one word after another. Find the right word, put it down.
3 - Finish what you’re writing. Whatever you have to do to finish it, finish it.
4 - Put it aside. Read it pretending you’ve never read it before. Show it to friends whose opinion you respect and who like the kind of thing that this is.
5 - Remember: when people tell you something’s wrong or doesn’t work for them, they are almost always right. When they tell you exactly what they think is wrong and how to fix it, they are almost always wrong.
6 - Fix it. Remember that, sooner or later, before it ever reaches perfection, you will have to let it go and move on and start to write the next thing. Perfection is like chasing the horizon. Keep moving.
7 - Laugh at your own jokes.
8 - The main rule of writing is that if you do it with enough assurance and confidence, you’re allowed to do whatever you like. (That may be a rule for life as well as for writing. But it’s definitely true for writing.) So write your story as it needs to be written. Write it ­honestly, and tell it as best you can. I’m not sure that there are any other rules. Not ones that matter.


Kurt Vonnegut

1 - Use the time of a total stranger in such a way that he or she will not feel the time was wasted.
2 - Give the reader at least one character he or she can root for.
3 - Every character should want something, even if it is only a glass of water.
4 - Every sentence must do one of two things — reveal character or advance the action.
5 - Start as close to the end as possible.
6 - Be a Sadist. No matter how sweet and innocent your leading characters, make awful things happen to them-in order that the reader may see what they are made of.
7 - Write to please just one person. If you open a window and make love to the world, so to speak, your story will get pneumonia.
8 - Give your readers as much information as possible as soon as possible. To hell with suspense. Readers should have such complete understanding of what is going on, where and why, that they could finish the story themselves, should cockroaches eat the last few pages.


David Ogilvy

The better you write, the higher you go in Ogilvy & Mather. People who think well, write well.

Woolly minded people write woolly memos, woolly letters and woolly speeches.

Good writing is not a natural gift. You have to learn to write well. Here are 10 hints:

1. Read the Roman-Raphaelson book on writing. Read it three times.
2. Write the way you talk. Naturally.
3. Use short words, short sentences and short paragraphs.
4. Never use jargon words like reconceptualize, demassification, attitudinally, judgmentally. They are hallmarks of a pretentious ass.
5. Never write more than two pages on any subject.
6. Check your quotations.
7. Never send a letter or a memo on the day you write it. Read it aloud the next morning — and then edit it.
8. If it is something important, get a colleague to improve it.
9. Before you send your letter or your memo, make sure it is crystal clear what you want the recipient to do.
10. If you want ACTION, don’t write. Go and tell the guy what you want.


Henry Miller

1 - Work on one thing at a time until finished.
2 - Start no more new books, add no more new material to ‘Black Spring.’
3 - Don’t be nervous. Work calmly, joyously, recklessly on whatever is in hand.
4 - Work according to Program and not according to mood. Stop at the appointed time!
5 - When you can’t create you can work.
6 - Cement a little every day, rather than add new fertilizers.
7 - Keep human! See people, go places, drink if you feel like it.
8 - Don’t be a draught-horse! Work with pleasure only.
9 - Discard the Program when you feel like it—but go back to it next day. Concentrate. Narrow down. Exclude.
10 - Forget the books you want to write. Think only of the book you are writing.
11 - Write first and always. Painting, music, friends, cinema, all these come afterwards.


John Steinbeck

1 - Abandon the idea that you are ever going to finish. Lose track of the 400 pages and write just one page for each day, it helps. Then when it gets finished, you are always surprised.
2 - Write freely and as rapidly as possible and throw the whole thing on paper. Never correct or rewrite until the whole thing is down. Rewrite in process is usually found to be an excuse for not going on. It also interferes with flow and rhythm which can only come from a kind of unconscious association with the material.
3 - Forget your generalized audience. In the first place, the nameless, faceless audience will scare you to death and in the second place, unlike the theater, it doesn’t exist. In writing, your audience is one single reader. I have found that sometimes it helps to pick out one person—a real person you know, or an imagined person and write to that one.
4 - If a scene or a section gets the better of you and you still think you want it—bypass it and go on. When you have finished the whole you can come back to it and then you may find that the reason it gave trouble is because it didn’t belong there.
5 - Beware of a scene that becomes too dear to you, dearer than the rest. It will usually be found that it is out of drawing.
6 - If you are using dialogue—say it aloud as you write it. Only then will it have the sound of speech.


Jack Kerouac

1 - Scribbled secret notebooks, and wild typewritten pages, for yr own joy
2 - Submissive to everything, open, listening
3 - Try never get drunk outside yr own house
4 - Be in love with yr life
5 - Something that you feel will find its own form
6 - Be crazy dumbsaint of the mind
7 - Blow as deep as you want to blow
8 - Write what you want bottomless from bottom of the mind
9 - The unspeakable visions of the individual
10 - No time for poetry but exactly what is
11 - Visionary tics shivering in the chest
12 - In tranced fixation dreaming upon object before you
13 - Remove literary, grammatical and syntactical inhibition
14 - Like Proust be an old teahead of time
15 - Telling the true story of the world in interior monolog
16 - The jewel center of interest is the eye within the eye
17 - Write in recollection and amazement for yourself
18 - Work from pithy middle eye out, swimming in language sea
19 - Accept loss forever
20 - Believe in the holy contour of life
21 - Struggle to sketch the flow that already exists intact in mind
22 - Dont think of words when you stop but to see picture better
23 - Keep track of every day the date emblazoned in yr morning
24 - No fear or shame in the dignity of yr experience, language & knowledge
25 - Write for the world to read and see yr exact pictures of it
26 - Bookmovie is the movie in words, the visual American form
27 - In praise of Character in the Bleak inhuman Loneliness
28 - Composing wild, undisciplined, pure, coming in from under, crazier the better
29 - You’re a Genius all the time
30 - Writer-Director of Earthly movies Sponsored & Angeled in Heaven

[via]

categorie: