anime

animazione giapponese

anime lyrics: i testi delle canzoni degli anime


anime lyrics mio akiyamaProbabilmente non è il modo migliore per imparare il giapponese ma è davvero grande la tentazione di cominciare a studiarsi la struttura delle frasi e delle coniugazioni verbali, oltre a un po' di sano lessico, prendendo di mira il mondo delle canzoni che aprono e chiudono i propri anime preferiti.

In fondo molti sanno addirittura il testo di alcune sigle sacre senza sapere una sola parola di giapponese, come per esempio: evangelion

Per iniziare la decifrazione basta dirigersi verso: anime lyrics, dove si trovano i testi in inglese, romaji e kanji. E' tutto quello che serve.

Mio Akiyama

categorie: 

Mainichi Kaa-san: racconti quotidiani di una mamma


mainichi kaa-san kaasan rioko saibaraLa vita quotidiana di una famiglia giapponese semplice e speciale, raccontata con una sincerità radicale e una ironia sfacciata che fanno ricordare i Simpson. La madre è una disegnatrice, il padre fa il fotografo di guerra, il figlio è innamorato delle pozze di fango e la figlia è adorabile ma ha il complesso della principessa. La nonna inoltre non fa mai mancare un commentino tagliente.

Rieko Saibara, la cartoonist ribelle, mette in scena nelle vignette e gli episodi di Mainichi Kaa-san la sua vita, ed è raro poter cogliere un ritratto così vivido dei pregi e dei difetti di un autentico nucleo familiare.

Minichi Kaa-san su crunchyroll

categorie: 

Aoi Hana - Dolci Fiori Blu


aoi hana
Aoi Hana () è un anime tratto dall'omonimo manga di Takako Shimura e diretto da Kenichi Kasai.

La storia tratta delle relazioni e dell'amicizia tra le studentesse di due scuole vicine (in Giappone le storie amori saffici vengono definite yuri: "giglio"). La realizzazione è impeccabile, la trama procede senza fretta, come si conviene ad un racconto sentimentale. Tra musiche eccellenti e incredibili sfondi acquerellati si imparano a conoscere soprattutto le due protagoniste, Akira e Fumi. Mentre tutto il cast è animato dalle voci di professionisti ben noti per quest'ultima è stata scelta una esordiente, capace di donare con le sue volute incertezze ed esitazioni un tono perfetto per il personaggio, che diviene il fulcro sul quale si regge questo meraviglioso castello di atmosfere.

opening & ending: "Aoi Hana", "Centifolia"

categorie: 

I migliori anime music video


azumanga daioh anime music video
Ogni giorno che passa il numero di anime giapponesi si espande con nuovi episodi e nuovi fan, e gli strumenti a disposizione dei più creativi sono oramai innumerevoli. Questo, oltre alla presenza di spettacolari opening e ending per ogni titolo, ha creato l'hobby degli anime music video: clip musicali con montaggi serratissimi delle scene più spettacolari di varie storie, con risultati spesso strepitosi.

Il problema è che cercare "amv" su youtube è una vera confusione e salta fuori di tutto.

animemusicvideos raccoglie e classifica i filmati con tanto di media olimpica dei voti, in modo da poter andare a colpo sicuro nella scelta, anche perchè spesso si tratta di file di centinaia di Mb.

E per i più entusiasti ecco il tutorial.

Chiyo e Osaka di Azumanga Daioh se la spassano

categorie: 

Assai Moe - Miss Anime 2009

saimoe 2009 miss anime
Dal 2002, ogni anno, si tiene una gara un po' particolare: l'elezione di Miss Anime. L'evento è partito sul sito 2chan ed è ben presto diventato internazionale, con migliaia di voti che vengono distribuiti quotidianamente.

Le contendenti non sfilano certo in bikini (beh... insomma, non tutte), ma vengono sottoposte ad un tremendo tour de force di turni eliminatori giornalieri di quattro alla volta, in gabbie come quella qui a sinistra.

Il sito originale è rigorosamente in giapponese, e non si capisce praticamente niente, ma l'intero arco della gara viene seguito con perizia da moetron, il sito con nome più cool della galassia.

Una certa chitarrista svagata sembra raccogliere parecchi consensi

tutte le vincitrici



2002

Sakura Kinomoto - Card Captor Sakura


2003

Riku_Harada D.N.Angel


2004

Rosemary Applefield Ashita no Nadja


2005

Nanoha Takamachi Magical Girl Lyrical Nanoha


2006

Suiseiseki Rozen Maiden


2007

Rika Furude Higurashi no Naku Koro ni


2008

Kagami Hiiragi Lucky Star


2009

Taiga Aisaka Toradora


2010

Azusa Nakano K-On!

categorie: 

Clannad


clannad kyoto animation keyClannad(クラナド Kuranado, "famiglia" in gaelico) è un anime che deriva da una "visual novel", un genere di "gioco" tipicamente giapponese dove la narrazione per dialoghi e immagini prevale nettamente sull'interazione.

Tipicamente questi prodotti sono volutamente infarciti di situazioni pruriginose e spudorati fanservice, ma la serie animata di Kyoto Animation riesce a non cedere alle facili tentazioni e racconta un melodramma ancorato alla realtà, molto allegro e molto triste, in un raro saliscendi emotivo che ricorda il famoso "Kimi Ga Nozomu Eien".

Il tema portante per tutti i personaggi è quello della famiglia, alla quale sono legati eventi significativi e dolorosi che dovranno essere accettati e superati.

Clannad su aniDB, su animeNFO.

opening: Megumeru

ending: Dango Daikazoku

Dio porta la minigonna


suzumiya haruhi melancholy yuki nagato mikuru asahina sos brigade Nel 2006, circa 10 anni dopo Evangelion, è stata trasmessa in Giappone The Melancholy of Haruhi Suzumiya (涼宮ハルヒの憂鬱, Suzumiya Haruhi no Yūutsu), una serie su una liceale in grado di alterare la realtà fino a poter distruggere e ricreare il mondo in cui vive, ma senza essere a conoscenza delle sue capacità. Un pretesto che rende la storia originale e imprevedibile, e che funziona proprio perchè gli autori ci infilano una incredibile serie di stereotipi di ogni genere, sconfinando spesso nella parodia.

Visto che non era abbastanza strana, la serie è anche stata trasmessa fuori ordine, ma i salti avanti e indietro non rendono la storia incomprensibile, piuttosto creano un pregevole crescendo. E' stato fin da subito un grossissimo successo, che ha fatto seguito a quello ottenuto dai libri, manga, CD e videogame.

In questo momento viene trasmessa la seconda serie, e la protagonista è riuscita nella titanica impresa di fermare il tempo sia per i suoi compagni che per gli spettatori, in un loop temporale durato 595 anni (!), ben 2 mesi per chi guarda la tv.

Da vedere: opening new: Super Driver, opening classic, SOS VS NERV

Super Driver

GR Anime Review: The Disappearance of Haruhi Suzumiya

Old-Ass Anime Cast #2: Haruhi Suzumiya

kurokami the animation


kurokami the animation

Kurokami (, "dio nero") è un anime che si stacca parecchio dal manga che gli ha dato origine, tra l'altro creato da uno staff interamente koreano. I combattimenti sono piuttosto violenti e Kuro, la povera protagonista (una simpaticissima mangiacavoli davvero pericolosa) viene pestata a sangue per tutta la serie, ma come Rocky incassa e restituisce grazie ad un interessante sistema di "collaborazione" con il protagonista, Keita. Non mancano però toni più leggeri e i 23 episodi vedono un crescendo drammatico piuttosto originale, con rapporti tra i personaggi tutt'altro che scontati. L'atmosfera generale si colloca idealmente tra Death Note e Dragonball.

Square Enix, sponsor anche della trasposizione su schermo, ci ha messo lo zampino e gli appassionati della serie Final Fantasy ritroveranno più di un richiamo all'epico videogame.



categorie: 

Kannagi


kannagi nagi
Se si prende in considerazione Kannagi è difficile non pensare che nel mondo degli anime non sia cambiato nulla negli ultimi 20 anni, perchè l'incipit è lo stesso del glorioso e indimenticabile "O Mia Dea". A ben guardare però le deità si sono fatte molto più ammiccanti e maliziose. Segno dei tempi.

In realtà questa serie in 13 episodi del 2008, ovvero l'arco di una stagione, trova un valido motivo di interesse nel suo regista, quel Yutaka Yamamoto dietro ad alcuni degli episodi più significativi delle migliori serie di Kyoto Animation, (l'unico studio in grado di aspirare ad essere un giorno come Gainax) ovvero Lucky Star e Suzumiya, ma ha collaborato anche ad Air, Full Metal Panic: Fumoffu e l'indefinibile Guu della jungla. Sorvoleremo su come sia uscito da KyoAni, ma c'è un simpatico riferimento alla questione nel 5° episodio.


opening: motto hade ni ne ending: musuhi no toki

categorie: 

Hatsukoi Limited


hatsukoi limited

Hatsukoi Limited ( ) è la storia dei primi amori (hatsukoi) di un gruppo di ragazzi e ragazze, di come certezze incrollabili siano destinate ad essere ribaltate, di passioni infinite, incontri e batticuori. Lo stile narrativo è abbastanza originale e non la tira per le lunghe, ma mette a fuoco una coppia di personaggi per ciascuno dei 12 episodi (ecco il perchè del "limited" nel titolo), tessendo una tela di relazioni interessante da guardare nel suo complesso.

L'immancabile dose di fanservice della trasposizione animata del manga di Mizuki Kawashita non è letale e la serie si rivela realizzata con un ottimo character design e una sigla finale che è un vero tormentone.

opening: Future Stream

ending: Hatsukoi Limited

categorie: 

Shion no Ō


Shion no Ō
Il crudele mondo degli scacchi giapponesi (Shougi) è l'ambiente dove si svolgono le vicende di Shion no Ō.

Lo stile è quello tipico degli anime sportivi, dove i contendenti si misurano in competizioni a base di occhiatacce e frasi epiche. La vicenda è molto interessante, ricorda per certi aspetti la tensione di Monster. I personaggi sono molto ben caratterizzati e immancabilmente intorno alla scacchiera si consumano affascinanti drammi psicologici.
Gli avversari sono rosi dal desiderio di vincere e per far questo devono desiderare di compiere quello che a tutti gli effetti è, simbolicamente, un omicidio. Inevitabile che alla radice della vicenda ce ne sia uno vero da risolvere.

categorie: 

Mononoke: come si crea un capolavoro



Wildgrounds pesca su youtube un documentario derivato da 300 ore di girato durante la realizzazione de La Principessa Mononoke. Uno dei massimi capolavori dello Studio Ghibli di Miyazaki. Le perplessita' del produttore e i dubbi del regista, il completo rifacimento a meta' dell'opera, le eterne sessioni degli animatori durante il susseguirsi delle stagioni e i personaggi che prendono vita sui fogli fatti scorrere.

categorie: 

K-on !!



K-on e' la nuova, recentissima, serie realizzata da Kyoto Animation e sta facendo impazzire il Giappone come e più delle precedenti Suzumiya e Lucky Star.

E' la storia delle quattro ragazze che costituiscono il club di musica leggera (da qui il titolo: keyon) della loro scuola superiore, e fondano un gruppo composto da chitarra, basso, tastiere e batteria. Come per Lucky Star e Azumanga Daioh anche il manga di K-on e' una striscia a 4 vignette. C'è qualcosa di magico in questo anime, così spudoratamente semplice e genuino che si può vedere, rivedere e stravedere.

image 1,2 from animeclick.it, 3 from peterpayne.net

UPDATES:

Utauyo - Miracle - OP 2

No, Thank You - ED 2

“GO! GO! MANIAC” by Houkago Tea Time

“Listen!!” by Houkago Tea Time

k-on!op from kang on Vimeo.

opening: Cagayake GIRLS

ending: Don't say lazy

Fuwa Fuwa Time - 1st season ending

Guitar ni kubittake - Yui image song - custom video for saimoe 2010

fuwa fuwa time live

K-on & Vocaloid parody mashup

Don't Say Lazy - 8 bit

Cagayake Girls! 8 bit

"Working"

Mugi chan

Super Driver - K-On version

Clannad

Shangri-La

Shangri-La e' il nuovo anime di GONZO digimation, che ha prodotto anche Last Exile. Tokyo e' stata trasformata in una jungla inospitale allo scopo di consumare anidride carbonica e impedire il riscaldamento globale. Una organizzazione chiamata Metal-Age cerca di opporsi a chi sfrutta le norme nate dal protocollo di Kyoto e che impongono tasse a chi riversa il gas responsabile dell'effetto serra in atmosfera per proprio tornaconto.

Uno scenario quasi post-apocalittico basato su temi in voga, nel quale compaiono diverse interessanti figure di contorno, a cominciare dalla giovane ed atletica Kuniko, armata di un letale boomerang piegehevole in grado di far esplodere un carro armato.

La caratteristica notevole e' la possibilita' di seguire la serie direttamente via web, grazie a Crunchyroll, che richiede un pagamento solo per il servizio di visione in alta risoluzione.

categorie: 

Majokko Megu-chan - Bia la Sfida della Magia

Bia (Toei, tratta dal manga di Tomo Inoue e Akio Narita) e' stata trasmessa in Italia all'inizio degli anni '80, ma l'anime e' datato 1974. La serie ha avuto un'enorme influenza sul genere delle majokko a livello di caratterizzazione e struttura. La trama metteva di fronte la protagonista ai concetti di mortalita' e perdita e la vedeva crescere di episodio in episodio.

Uno spirito libero nel senso piu' puro del termine, durante il suo tirocinio sulla Terra Bia scopre emozioni che non sapeva nemmeno esistessero: solitudine, compassione, dolore, amore, disperazione e sacrificio. Ma il tono triste di alcuni episodi veniva brillantemente stemperato da trovate soprendentemente allusive e voyeuristiche per il periodo, e la rossa maghetta era l'oggetto delle macchinazioni di Chosa (Cho-san), un vero maniaco (hentai), e dei continui dispetti del perfido fratellino spione.

La sensuale voce italiana di Bia e' quella di Cinzia de Carolis, doppiatrice anche di Madonna.

google gallery
Bia, la sfida della magia, episodio 1 (La prima puntata non si scord… eh?!?)

[image by cinetivu]

Bia la sfida della magia - sigla

categorie: 

Hatsune Miku - web anime, comic e video

Hatsune Miku (ミク, il nome significa: "primo suono del microfono"), strano fenomeno transmediale che si potrebbe definire come una virtual idol open source, continua a mietere successi in terra nipponica ed ora sbarca sul web con un web comic e addirittura un web anime.

L'animazione e' ancora embrionale e tutto si svolge come se i personaggi fossero immersi in un fluido, un po' come avveniva per i cartoon dei fratelli Fleisher.

Da non perdere la Miku Miku Cup e soprattutto il sito MikuMix, strapieno di tutto quello che ha a che fare con l'eroina color acqua dalle lunghissime ciocche di capelli.

UPDATE: Da vedere anche Mikubook

Chibi web Miku
[via sankakucomplex]



La lista dei video è costantemente aggiornata (sono uno più virale dell'altro: occhio !):

Miku on Letterman - October 2014

「Carry Me Off feat. 初音ミク」

livetune feat. 初音ミク 「Redial」

kz(livetune) × 八王子P feat. 初音ミク「Weekender Girl」

[Super Cute! Hatsune Miku] Viva Happy "ビバハピ" [Official MV]

look at me baby

Nebula - backstage

Last Night, Good Night

Project Diva 2

hajimete no oto

once upon a me

Project Diva 2 Po Pi Po

"White Letter"

"Baka, baka, baka"

"Turkish March, Owata"

Project Diva opening

"Po Pi Po" - La pubblicità del succo di verdura

"What is this ?"

"Miku Miku ci proverà"

"Do Dai" - vocaloidmaster

"Take it easy" - Rock in falsetto

"Melt" by Supercell (Ryo)

"nehanshika" by Gab

Heartbreaker

Project Diva 2 - Electric Angel

真夏のレターレインボー

Electric Star

Wonderful Nippon

Ma la prova definitiva e incontrovertibile che la mania dilaga è il concerto olografico

categorie: 

Nodame Cantabile - Schubert, Sonata D845


Franz Schubert e la sua sonata D845 in la minore fanno la loro comparsa nel meraviglioso anime Nodame Cantabile

La giovane pianista geniale e sconclusionata del titolo interpreta alcuni dei pezzi classici per pianoforte piu' importanti della storia della musica. La serie, nata dal manga di Tomoko Ninomiya ha visto due realizzazioni in animazione e due in "drama", ed ha collezionato un mucchio di premi.

categorie: 

Pucca

Pucca e' un cartone animato davvero troppo divertente. La protagonista e' cotta persa del ninja Garu ed e' disposta a tutto per rubargli un bacio. Il suo enorme sorriso compare solo quando intravede la possibilita' di avvicinarsi all'amato.

Nata in Korea nel 1999, dove veniva realizzata in flash, la serie ha fatto il giro del mondo, restando fedele alle sue caratteristiche iniziali. Sono state sfornate decine di episodi di qualita' eccezionale, dimostrando che flash non aveva ancora espresso una minima parte del suo potenziale come strumento di animazione.

E vista l'origine, come potrebbero non esserci i giochi ?

categorie: 

Chii la micetta

Chi's sweet home e' un mini-anime che si articola in 104 episodi di 3 minuti ciascuno, su una gattina che si perde la mamma gatta e viene raccolta da una simpatica famigliola.

La psicologia felina dispettosa, giocherellona, incentrata su latte e sonno, e' ritratta in modo divertente e accurato, e non mancano frequenti riferimenti al magico mondo dell'infanzia.



categorie: