MAKE

Un percorso per imparare ad usare Unity3D

Unity3D tutorials


Unity3D è un vero universo, fantasmagorico ma incredibilmente dispersivo. E' utile provare a seguire una rotta, altrimenti ci si può davvero perdere. Inoltre non ha senso provare ad "imparare tutto", perchè molte tecnologie e workflow cambiano nel tempo. Una strategia adeguata può essere quella di imparare proprio quello che serve in quel momento.

All'inizio è necessario imparare il paradigma del'interfaccia e questo portale dedicato può essere utile molto utile: unity3dtutorials.it.

Qui su masayume c'è una lista isotope dei tutorial più interessanti trovati in giro.

I tutorial ufficiali di unity sono molto interessanti, e danno accesso ad un sacco di asset molto utili, soprattutto all'inizio.

Il libro su C# di Alex Okita permette di approfondire gli aspetti di programmazione legati a unity.


Gwern Branwen

Gwern
Gwern Branwen è lo pseudonimo di un ricercatore molto attivo su internet che si è occupato di dark web e cryptocurrencies, microdosi di LSD e anime. La sua incessante curiosità e la propensione a cercare di comprendere sistematicamente argomenti anche molto complessi lo ha portato a scrivere quasi 100.000 contributi su wikipedia, ha contribuito a Wired e ha realizzato molti progetti con una precisione ed una scala che farebbero pensare ad un collettivo di ben più di una persona.

GPT-2
links

Making Anime Faces
tagged anime
Danbooru 2018

The Melancholy of Kyon
Whe Should I Check the Mail
AIs: the Power of Agencies

prediction book
patreon
github
revolvy
quora


How to Think when you Draw

How to Think when you Draw

How to Think when you Draw è il libro di disegno di maggior successo su kickstarter, infatti il suo appeal per chi ami tenere in mano una matita (o una penna digitale) è a livello "oltre 9000". Un cult, un instant classic che venderà milioni di copie per decenni e insegnerà a legioni di giovani autori come si disegna.

The Etherington Bros

google images
comics boutique

instagram
twitter


Kamui Cosplay

Dietro Kamui Cosplay c'è un poker d'assi, Svetlana e Benni (con Zelda e Midna che fanno da mascotte). I risultati estetici sono impressionanti soprattutto in termini di prop, led e costumi complessi. E c'è la possibilità cogliere moltissimi trucchi per imparare ad usare vari arnesi, lavorare materiali, cucire, modellare in 3D e creare ogni genere di abito, copricapo e oggetto.

patreon
instagram
entire costume playlists
props playlist
general tutorail

facebook
youtube


categorie: 

Quattro passi nell'elettronica con Ken Shirrif

76477 chip Space Invaders
Ken Shirriff, ex ingegnere della Xerox, in questo articolo, fa una bellissima disamina del 76477.

Il chip sonoro di Space Invaders è il responsabile dei suoni iconici che nel 1978 ipnotizzarono una generazione e segnarono l'invasione dei videogame nelle menti dei giovani di tutto il mondo.


Bill Evans - Il processo creativo e l'autoapprendimento

Poche espressioni artistiche sono così prossime al nucleo del processo creativo come il Jazz: questa sofisticata forma di improvvisazione musicale, spesso sincrona (con gli altri musicisti), è un processo incredibilmente complesso che si svolge per di più il tempo reale, con grande spontaneità.

Bill Evans è stato un Maestro che ancora oggi esercita la sua influenza sugli altri jazzisti, ma era anche un insegnante e quindi in grado di trasmettere qualcosa di inesplicabile.

Inoltre quello che Evans ha da dire sul processo creativo e l'autoapprendimento è così fondamentale che è applicabile ad ogni forma d'arte. Se si arriva ad essere in grado di fare diventare un mantra di questi preziosi concetti, e comprenderli a fondo fino a che non si sia in grado di trasudarli con naturalezza, o meglio spontaneità, il premio sarà grande.

It’s better to do something simple that is real. It’s something you can build on. because you know what you’re doing. Whereas, if you try to approximate something very advanced and don’t know what you’re doing, you can’t build on it.

I don’t consider myself as talented as many people, but in some way that was an advantage. I didn’t have a great facility immediately. I had to be more analytical. It forced me to build something.

[via]

La tecnica della pittura acrilica

La pittura con acrilico è un ottimo modo di dipingere, anche per chi non è pratico di pittura. I colori acrilici sono molto brillanti e sono oramai disponibili video che illustrano le tecniche per fare cielo, effetti, e qualsiasi altro elemento.

Occorre tenere presenti alcune caratteristiche, tra le quali spicca la velocità di asciugatura dei colori. E' bene quindi pensare prima a quello che si vorrà realizzare per poi procedere speditamente, magari iniziando a riprodurre qualche quadro famoso.

Cosa serve per cominciare:
- Pennelli a manico lungo
- Colori acrilici (leggi le avvertenze)
- Qualcosa su cui dipingere (legno, tela, ecc.)
- Mod Podge (facoltativo)
- Bottiglietta spray piena d'acqua
- Tavolozza di plastica o scatola per i colori
- Acqua per pulire i pennelli
- Carta assorbente
- Carta vetrata
- Nastro adesivo per le maschere

Dipingere con gli Acrilici
Come Usare i Colori Acrilici


categorie: 

CircuitBeard

Matt Brailsford (aka CircuitBeard) è un "maker", un inventore/costruttore/hacker di dispositivi elettronici.

Uno dei suoi progetti è stato questa spettacolare conversione del Tomy Turnin Turbo per fare girare Outrun. Per alcuni una specie di tecnica di Fusione da DragonBall tra due classici della propria infanzia.

github
instagram
facebook
twitter
youtube

A Raspberry-CT powered mini cocktail arcade
Pimoroni


categorie: 

Austin Wintory

Austin Wintory

Questo è un momento incredibile per essere un artista, in particolare per essere un compositore. Per prima cosa non ci sono più ostacoli alla distribuzione. [...] E poi nonostante il "rumore di fondo" presente su youtube, soundcloud, bandcamp e itunes i migliori riusciranno sempre ad emergere grazie al passaparola degli appassionati invece che alle manovre di marketing. [...] Comporre è diventato possibile per chiunque, con poche centinaia di dollari è possibile comprare tutto il necessario.

Austin Wintory il compositore delle colonne sonore di Journey (primo in assoluto ad essere candidato ad un Grammy), Monaco e The Banner Saga si racconta in un incredibile, imperdibile talk di 25 minuti sullo stato dell'industria musicale, su come sia positivo (per la musica) avere 400.000 concorrenti invece di 50, come un gigantesco crowdsourcing dell'Arte. Al minuto 13 inizia a comporre in diretta grazie ad un immaginario pitch per l'idea di un tema, per mostrare quanto possa essere "facile".

facebook
twitter
soundcloud
wikipedia
youtube
Flow