In giro per Tokyo


google maps a Tokyo permette di scendere dalla vista dal satellite direttamente nelle strade della capitale giapponese e guardarsi intorno con la classica vista in quicktime.

La futura integrazione con package quali Google Earth fa intuire la possibilità di navigare in uno spazio si artificiale, ma meno virtuale del previsto. Così come è successo nel passaggio dalla pagina scritta all'ipertesto: una sorta di ipermondo, che abbandona le fattezze a noi usuali . Dietro ad ogni porta può nascondersi una dimensione parallela o una scorciatoia impossibile.

Oazo Building

categorie: 

Add new comment

Potrebbero interessarti anche...