Blogs

Alien 3 - la sceneggiatura di William Gibson

William Gibson Alien 3
Sceneggiatura su awesomefilm.com

"A L I E N I I I"
by William Gibson
Revised first draft screenplay
from a story by David Giler and Walter Hill
______________________________________

FADE IN:
DEEP SPACE - THE FUTURE

The silent field of stars -- eclipsed by the dark bulk of an approaching

ship. CLOSER.

ANGLE ON THE HULL

A towering cliff of metal, Sulaco.

INT. SULACO -- HYPERSLEEP VAULT

TRACKING down the line of empty, open capsules. Frozen twilight. The final four capsules are sealed, lids in place.

ANGLE -- INSIDE CAPSULE

NEWT, then RIPLEY. HICKS next, his head and chest bandaged. Then BISHOP in his caul of plastic. But the lid of Bishop's capsule is misted with hothouse condensation.

CLOSER

A tear of fluid streaks the condensation.

An alarm SOUNDS.

A monitor begins to scroll data.

TIGHT ON MONITOR

TROOP TRANSPORT SULACO
CMC 846A/BETA
MISSION/LV-426/RETURN
STATUS RED
TREATY VIOLATION
REF: #99AG558L5
CAUSE: NAVIGATIONAL ERROR

Bland feminine voice of the ship's computer, as the alarm continues to SOUND.

...

[via]

categorie: 

Frank Kelly Freas

Frank Kelly Freas

Frank Kelly Freas è stato uno degli illustratori di fantascienza più famosi e prolifici di tutti i tempi. Ha vinto per 10 volte il premio Hugo, ritirandosi dopo 20 candidature per lasciare spazio ad altri artisti.

Ha iniziato negli anni '50 ed è perfino diventato un artista ufficiale per la NASA, venendo esposto allo Smithsonian Museum.

wikipedia
pinterest
google images
bpib.com

[via]

categorie: 

The Dan Plan

The Dan Plan
The Dan Plan, il piano di Dan, era quello di verificare cosa succede davvero a dedicarsi ad una disciplina per le famigerate 10.000 ore di pratica. Una idea scaturita dalla lettura di Outliers, nella quale si teorizza che il talento sia sopravvalutato e che chiunque possa diventare maestro in qualcosa se ci si dedica a questo senza alcun compromesso.

Dan McLaughlin partiva da zero, in modo da poter misurare davvero i risultati ottenuti, e ha scelto il golf come disciplina per svariati motivi. Per mesi ha praticato solo il putt, allenandosi con le mazze solo in un secondo tempo. Faceva un giro di 18 buche ogni giorno, contando solo le ore di pratica per le quali aveva mantenuto la giusta concentrazione. Ha ottenuto un handicap di 2.6, un risultato che solo il 6% dei giocatori di gol riesce a raggiungere. Ma la percezione della pratica è ricca di falsi miti, e non basta allenarsi e basta. Occorre farlo in modo intelligente, per "eccitare la codifica di informazioni neurali".

Per ciascuno dei 245 posti del PGA tour ci sono 326.000 golfisti in attività. Significa che l'eccellenza non riguarda uno su cento o uno su mille, ma molto, molto meno di uno su diecimila.
Ed è qui che la scalata ha iniziato a farsi davvero difficile.

Ecco com'è andata.

[via]

categorie: 

An Unevenly Distributed Future: Guangzhou

An Unevenly Distributed Future Guangzhou
"Il futuro è già qui. E' solo mal distribuito" è la frase di William Gibson che viene subito in mente quando si vedono le foto di Guangzhou (廣州, la vecchia "Canton").

Sarà un caso ma il primo aggettivo che le appioppa wikipedia è "sprawling", sempre gibsoniano. E nella megalopoli situata sul delta di perla abitano già oltre 40 milioni di persone. Oltre 50 milioni contando Macao e Hong Kong, situati nel raggio di soli 100 Km.

The Future is Now in Guangzhou, di Alexander Lockshyn, ricorda come molte persone possano leggere il suo articolo su dispositivi almeno parzialmente lavorati in questo "Sprawl", che all'alba somiglia così tanto alle città del futuro dei film degli anni '90.

google travel guide
wikitravel
google maps


categorie: 

3030 Deathwar Redux

3030 Deathwar Redux
3030 Deathwar Redux, prodotto da Bird in Sky e distribuito da Crunchy Leaf. è una avventura spaziale retro e open world. Un fenomenale incrocio tra Elite Dangerous, GTA e le vecchie avventure Lucas.

Una formula magica che dovrebbe essere molto più usata, quantomeno l'iniezione di elementi SCUMMosi in qualsiasi genere. Permette di progredire con la storia dei personaggi senza spendere milioni di euro in motion capture o soluzioni dall'animazione "Uncanny Valley".

Steam

[via]

categorie: 

Plex: Un Netflix personale a casa

plex
Plex è un eccellente soluzione media client/server.

La sua fantastica interfaccia, che si autoaggiorna facilmente, permette di accedere in un lampo alla propria collezione multimediale di serie tv, film e fotografie. Esistono app client per console come PS4, PC, smartphone e tablet. E' così possibile fare streaming dall'hard disk al dispositivo connesso nella stessa Wi-Fi senza diventare matti a configurare e con una semplicità ed una qualità davvero soddisfacenti.

Esiste anche una versione premium ma la versione free è più che sufficiente per questo tipo di funzioni.

Plex Tips
plextips.com
Reddit



Assembly per Commodore 64

Assembly per Commodore 64
Direttamente dal mitico 1985 ecco un libro che 30 anni fa avrebbe fatto sbavare ogni possessore del biscottone: Assembly language for kids: Commodore 64.

Il basic era accessibile praticamente a tutti anche se molti non si sono spinti oltre il "20: goto 10;". Ma l'assembly, il linguaggio nel quale erano programmati i giochi, era vera e propria magia nera. Se ne conosceva solo vagamente l'esistenza ma, senza internet, il tutto restava nel limbo.

In seguito, una volta note le funzioni di un microprocessore, molta nebbia si è diradata, ma resta davvero ancora quasi magico riuscire a comandare flotte di pixel secondo comandi così astrusi.

hello world in commodore 64 assembly
commodore 64 programmer's reference guide (la bibbia)
Commodore 64 assembly coding on the command line


categorie: 

Come costruire un barcade

barcade
Chi è cresciuto in una sala giochi non troverà il suo nirvana fino a quando non avrà messo le mani su un barcade, magari meglio se costruito da solo. Si tratta di tagliare e assemblare una serie di pezzi di legno di varia fattura, un monitor ampio a piacere e una mezza vagonata di bottoni insieme ad una scheda a scelta che va dal raspebby in su.

Esistono già ovviamente tutti i frontend più evoluti per la batteria di emulatori necessaria per simulare qualsiasi videogame apparso sul pianeta negli ultimi 50 anni.

Ecco le istruzioni più interessanti trovate online e raccolte con cura nell'arco degli anni:

tutorial in italiano
Ikea Hack con joystick arcade
instructables "easy"
instructables "super easy"


categorie: 

Stack Share

Tech Stacks Stack Share
Stack Share elabora e condivide gli stack software di vari servizi web molto famosi e diffusi, per illustrare meglio "la magia" che permette loro di funzionare.

La recente esplosione di tecnologie, il cambio di paradigma nella programmazione da Oggetti a Funzionale, SaaS e PaaS sono stati una serie di cataclismi in un settore come quello dell'IT noto per andare sempre molto in fretta.
Siamo di fronte a qualcosa di più di un "cambio generazionale".

La metafora è sempre quella dei Lego: i vari web-service vengono montati in serie come i mattoncini per creare una architettura che sostenga e eroghi il servizio. Si entra spesso solo nel merito delle funzionalità offerte "all'interfaccia", senza scendere in troppi dettagli che non siano costi e performance di esercizio. Questo approccio di alto livello permette di sviluppare soluzioni in modo incredibilmente rapido.

Nella sezione trending è possibile trovare le tecnologie con maggiore impulso in un dato momento.


categorie: 

Squidi

Squidi game mechanics & design


Squidi ha sfidato se stesso cercando di creare ogni giorno, per 300 giorni, una idea di game design o meccanica di gioco. Questo è il risultato.

Ci sono molte trovate interessanti, come Net Hacker - Integrated Circuits o Card Character Designer.

Una idea è quasi sempre un ottimo punto di partenza per la riuscita di un progetto, ma l'idea è solo cominciare a correre. Raggiungere il traguardo (il completamento) richiede esercizio, disciplina, resistenza e perseveranza. E se il percorso sarà stato scelto in modo intelligente il risultato sarà ancora migliore.


categorie: 

Greg Hovanesyan - web audio api & 8-bit

the bluesman


The Bluesman - You Can Play The Blues è una divertente web app nella quale ci si improvvisa bassisti blues. Gli accordi della chitarra sono già predefiniti in modo che sia molto semplice ed intuitivo seguire il riff.

L'ha realizzata Greg Hovanesyan, musicista ed esperto di Web Audio API (come ad esempio pizzicato.js).

Un altro articolo molto interessante è "recreating legendary 8-bit games music with web audio api".

Web Audio Intro
twitter

[via]


Pages