Il cyberspazio è realtà (!) Second Life

Questa piccola illustrazione di Craig Mullins, art designer dallo stile alla Blade Runner, nasconde dietro di essa una notevole scoperta.

Infatti la gallery che ospita le sue opere è dislocata nelle pieghe di internet, in un mondo completo di persone, mezzi, edifici ed oggetti tecnologici. Si chiama "Second Life".

E' tutto virtuale, ma è anche tutto reale e c'è anche modo di guadagnare soldi e scambiarli per dollari veri. La comunità beneficia del lavoro di sviluppo degli stessi utenti per crescere sempre di più. Un ettaro di terra virtuale ha già raggiunto prezzi piuttosto elevati.

Il 2004 è stato l'anno del trionfo di questo genere di applicazioni, nel caso di "Second Life" è un po' improprio parlare di gioco, ma piuttosto si dovrebbe dire: "metagioco". E' facile liquidare questi progetti come dei giocattoli per disadattati, ma le implicazioni sulla vita reale di queste vite virtuali cominciano già ad essere importanti. Il paese dove questo fenomeno ha preso maggiormente piede è la Korea, con cifre dell'ordine dei 6 zeri in termini di "giocatori" coinvolti.

The Drax Files: World Makers [Episode 1: Kriss Lehmann]

categorie: 

Il Thesauro visuale

Visual Thesaurus è un prodotto commerciale basato su un middleware di presentazione di link correlati: thinkmap.

Ma bando alle ciance informatiche in pratica è un vocabolario vivo e dinamico nel quale si può procedere nelle ricerche in qualunque ordine anzichè avere accesso solo in modo alfabetico. Ad esempio per analogia, similarità, derivazione, pertinenza ecc.

Qui di fianco c'è la solita piantina che si diparte dal termine volpe ("fox"). Non mancano i riferimenti alla furbizia, la mistificazione e l'inganno, ma si trovano associati anche altri termini molto curiosi.

Utile per approfondire la conoscenza della lingua inglese.

categorie: 

Alchemy

Alchemy è un gioco online in java che è possibile scaricare anche il locale. Il compito apparentemente semplice consiste nel tramutare, da bravo alchimista, l'intera superficie di piombo in oro.

Per farlo esistono alcune semplici regolette, che si possono riassumere in:

1) Si può collocare una runa solo vicina ad una runa che deve esserle uguale nel simbolo o nel colore.
2) Tutte le rune adiacenti debbono soddisfare la regola numero 1.
3) Completata una intera riga orizzontale o verticale le rune di quella riga scompaiono.

Semplice e insidioso, e la difficoltà aumenta passo dopo passo. Per trovare altri giochi del genere basterà visitare:

Una completa perdita di tempo

categorie: 

Il circolo virtuoso di bit

Bram Cohen soffre della sindrome di Asperger, una sorta di autismo che gli dona una sovrumana capacita di concentrazione. Adora i rompicapo e ne colleziona a dozzine. Il più impegnativo lo ha tenuto occupato per non più di due giorni.

Poco tempo fa, dopo essersi dimesso da una societa informatica, si è lanciato nella realizzazione di una idea, che permettesse di superare il collo di bottiglia dell'ADSL nello scambio di file, veloce in download ma scarso in upload. Ha così rilasciato Bittorrent.

Ancora oggi, superato il 20 milionesimo download del suo programma, lui e la sua famigliola vivono grazie ai proventi delle donazioni per il programma di p2p che pare impegnare un terzo dell'intero traffico internet.

Da un estratto del suo discorso alla conferenza organizzata da Billboard: "Le società che detengono i diritti su film e musica non hanno idea. Non hanno la benchè minima idea. Il costo della banda si sta azzerando e la capacita degli Hard Disk cresce a ritmi impressionanti. Presto una persona potrà avere tutte le canzoni che possiede su un unico HD (è gia possibile !). L'industria di distribuzione è semplicemente destinata a svanire."

Quello che è destinato a cambiare è il modo in cui la gente potrà usufruire dei media. I programmi interessanti verranno ricercati attivamente attraverso portali dedicati (già esistono) e quelli stupidi, nei quali stiamo semplicemente annegando, saranno ignorati.

Non sarà stato tutto merito di Bram e del suo genio, ma avra contribuito a liberarci tutti da *inserisci qui la trasmissione che più odii*

(tratto da una intervista publicata su wired)

categorie: 

Copper & co.

Una delle belle cose che ci ha regalato la rete sono i web-comics. Ne nascono continuamente e, fra i tanti, alcuni sono veramente strepitosi e spesso si guadagnano la pubblicazione su carta. In passato masayume ha già segnalato inkSpinster - la saga di una simpaticissima zitella che litiga un po' troppo spesso con le papere - e Eriadan - la vera storia di Ataru Moroboshi prima dell'arrivo sulla terra di Lamù - , che è il caso di ricordare di nuovo. Bellissimo anche Diesel Sweeties, con il suo stile pixel-perfect.

Ora è la volta di: Copper del bravo Kazu Kibuishi, una tavola al mese per un nuovo piccolo Nemo postmoderno.

Da visitare inoltre: the best webcomics of 2004

categorie: 

Minipops

I giapponesi per questo impazzirebbero: un sito che raccoglie l'essenza dell'immagine delle star del XXI secolo, in pratica si possono trovare da Madonna a Ian Solo, dai Roxette all'equipaggio di Star Trek in 20 pixel suppergiù.

E' Flip Flop Flyin', di Craig Robinson.

FFF non ospita solo i minipops, dai quali è stato tratto il libro omonimo, ma c'è anche la trilogia "fun fun fun", veramente esilarante, oppure le avventure di "Batman e Robinson", dove il cavaliere oscuro, voglioso di giustizia e cazzotti, si trova a fare una strana coppia con il ben poco ardito autore, sempre impegnato a scrivere un'altra mail oppure a fare una capatina nella ritirata.

categorie: 

Liquid Journey

FWSA propone tra le sue categorie anche quella "sperimentale".

Liquid Journey rientra proprio in questo genere di siti, che permettono di osservare l'interazione di forze dinamiche, effetti di particelle, adirittura fenomeni di intelligenza artificiale e tanto altro ancora.

La realizzazione è spettacolare e incorniciata in un contesto sobrio ed elegante. Ed è possibile scaricare il sorgente di ciascuno degli esempi !

Nell'immagine 5 anellidi colorati giocano a palla.

categorie: 

Il sole nero

Sul sito del "Favourite Website Awards":

FWSA 2004

è possibile trovare alcuni dei migliori esempi di utilizzo di flash disponibili in rete. Il "site of the day" di oggi è "le Soleil Noir", degli - alchimisti del web - Questi webdesigner francesi hanno realizzato decine di siti di primaria importanza per promuovere prodotti (Prince of Persia) e artisti.

FWSA promuove solo i migliori raggruppandoli per categorie: arte, pubblicità, moda, film, giochi ecc.

Da visitare anche solo per prendere ispirazione e cogliere la direzione in cui si muove il web.

categorie: 

Una piantina nella rete

La piantina riportata qui a fianco rappresenta i link da e per "Masayume", è facilissimo ottenerla, basta visitare:

GoogleBrowser

Tramite Google vengono scovati i link tra le varie pagine e vengono rappresentati graficamente mediante una applet Java che li colloca ordinatamente nella pagina. E' possibile definire il numero di link, la profondità di rappresentazione, perfino il colore di sfondo. Basta inserire il proprio sito e dopo qualhe secondo di elaborazione si potrà osservare come si colloca all'interno dei nodi adiacenti della rete.

 

categorie: 

Guild Wars

Masayume ha potuto visionare di persona il mondo di Guild Wars, nella seconda edizione del beta weekend indetto da Arenanet per presentare il gioco agli appassionati.

Visto che l'ultima esperienza personale di un MMORPG (ehm... vabbè più o meno: "giochi di ruolo molto massicci online") risaliva all'età dell'oro dello strepitoso Ultima Online, nel 2000, l'ingresso in questa nuova realtà alternativa è stato mozzafiato a dir poco. Il cielo all'orizzonte è dipinto da abili mani che non hanno trascurato gli effetti di luce proiettati dalle nuvole e le ombre dei personaggi sfumano leggere sul terreno arido che circonda Ascalon. Sarà l'anti-aliasing 4x rende vellutate le immagini, sarà l'animazione fluida o i colori caldi, ma il tutto si muove come un sogno (e con ben poco lag), ed anche l'interfaccia sembra leggera e facilmente usabile, a parte la finestra dei messaggi che si dimentica sistematicamente del focus.

Qualche crash, peraltro non durante le fasi concitate di gioco ma tranquillamente in città mentre si conversava di stoffe, pelli e affini, non ha precluso di godere di un vero e proprio tuffo in un bellissimo mondo fantasy. Arenanet è una sorta di BattleNet 2.0, visto che gli autori di questa avventura sono ex di Blizzard Entertainment, con alle spalle esperienze del calibro di StarCraft, WarCraft e lo sviluppo di parte del rinomato World of WarCraft.

A gennaio la prossima beta aprirà di nuovo i battenti, in vista dell'uscita del gioco verso primavera.

categorie: 

Siamo tutti pittori

artpad.com è uno studio artistico con tanto di tela e tavolozza a disposizione del genio creativo di ciascuno di noi. Il novello Giotto può impugnare il pennello e dare sfogo al suo estro e al termine incorniciare l'opera e appenderla nella galleria del museo virtuale.

Tutti potranno rimirare i quadri ed anche i segreti della tecnica visto che il programma si ricorda pennellata per pennellata come è stato realizzato il quadro e lo mostra al pubblico curioso.

Una tela tira l'altra...

categorie: 

Sonic in Flash

Questo è l'indirizzo per giocare online a Sonic, il porcospino più veloce sulla faccia della terra.

E non poteva che essere realizzato in Flash.

Non saprei quale tra "Flash" e "Sonic" sia la parola che ispira più velocità. La realizzazione tecnica è notevole ed è possibile scegliere il proprio personaggio anche tra Knuckles, la mitica volpina a due code Two Tails e Cream.

categorie: 

PodLob

PodLob è un sito che raccoglie una serie di flash, javascript e DHTML decisamente notevoli su menu dinamici, animazioni, eventi e interazioni.

La presentazione è eccellente ed è possibile vedere la realizzazione di alcuni progetti per siti rinomati.

 

categorie: 

Japan photo blog

Un photoblog di scene giapponesi raccolte in temi: animali allo zoo di Ueno, persone raccolte per la fioritura dei ciliegi, paesaggi e scorci singolari.

Dettagli significativi, raccolti con un occhio neutrale ma attento. Merita una visita anche grazie ai suoi link che fungono da ponte verso altri blog interessanti su temi simili:

japanwindow

categorie: 

Un giro sulla metro di Tokio

"Stop motion studies" è una serie di fotografie scattate ai viaggiatori sulla metropolitana di Tokio da David Crawford.

Lo stile sincopato del montaggio rende il tutto iperrealistico. Ogni studio, più che un filmato che procede a scatti, sembra essere una fotografia di una scena che all'improvviso mostra un guizzo e infonde la vita vera nei soggetti ritratti.

Comunque va visto per rendersi conto. Un'interessante mix di media che rivela una insospettabile capacità espressiva.

Ad un livello più semplice sembra proprio di fare un viaggio sulla Tokio Subway in compagnia dei suoi viaggiatori, che in una miriade di piccoli dettagli rivelano il contrasto tra un ambiente noto (la metro) dentro uno tutto da scoprire (il Giappone).

categorie: 

Photoshop - il Blog

Qui si possono trovare moltissime risorse per chi smanetta con Photoshop.

Un blog con le ultime novità che dà accesso anche a potenti plugin appena usciti sul mercato, una serie di oltre 5000 tutorial brevi e concisi con effetti interessantissimi (il secondo che ho guardato era relativo ad un argomento che stavo cercando da anni) esempi, gallery ecc ecc.

Tuffarsi nel mondo della tavolozza del XXI secolo non è mai stato così semplice.

categorie: 

Lemmings !

I "roditori rincoglioniti" (c) tornano ancora una volta in vita. Si erano persi di vista nelle nebbie della fine degli anni '80 ed ora approdano sul pc, direttamente dentro Firefox (pubblicita' progresso: invece di scrivere browser, "masayume" spinge sfacciatamente il pandino).

Lo scopo di questo rompicapo dalla logica geometrica e che richiede anche una certa prontezza e' aprire una strada in ciascun livello, in modo che i roditori non si suicidino in massa. Occorre sempre salvarne una certa percentuale per passare al livello successivo.

Il bello e' che per ottenere lo scopo occorre ricorrere alla specializzazione di alcuni di essi in bloccatori, scavatori, minatori, kamikaze ecc.

Lemmings - l'originale

categorie: