Madreblu - Necessità (1999)

categorie

Un vecchio disco che ascolto ancora volentieri. Per fortuna i CD vengono letti dalla tenue luce del laser altrimenti "Necessità" in vinile sarebbe oramai consunto ed assomiglierebbe indubbiamente alla cacofonia di Marshall Mathers e soci. Uno stato d'animo accompagna l'intero disco, una specie di melanconia ottimista, intrisa di echi estremo orientali (draghi, reiko). Oramai ogni parola è ben stampata nella memoria ed è una specie di rilassante mantra prima di dormire.

Purtroppo Raffaella e Gino sono praticamente scomparsi e non si sente più nulla da parecchio tempo. Un vero peccato, ma la speranza di riascoltare qualcosa di nuovo non muore mai. Questo gioiello sonoro fa pensare a quante gemme ancora sconosciute giacciano inascoltate dietro qualche angolo. E questa non può che essere una prospettiva intrigante.

C'è una flebile speranza che il nuovo disco venga realizzato in ottobre.

"aspetto qui aspetto - il temporale aspetto - che questo caldo arrivi alla fine - non riesco a dormire".

Vita di Pi

categorie

Un romanzo ironico, profondo, che rimanda a "il vecchio e il mare" di Hemingway, ma qui il protagonista è un ragazzo sopravvissuto all'affondamento di un mercantile in mezzo all'oceano Pacifico. Pi Patel si ritrova in compagnia di una tigre del Bengala adulta, pericolosa e con il mal di mare (la bellissima copertina dice già tutto).

La situazione è paradossale e il libro si legge tutto d'un fiato, tra sbalzi di giubilo e profondissime angoscie. E' narrato in 100 capitoli esatti, non uno di più non uno di meno. Una storia intrigante che viene narrata con stile ed arguzia da Yann Martel, uno scrittore cosmopolita. Figlio di diplomatici canadesi, è nato in Spagna nel 1963 e ha abitato un po’ ovunque: Alaska, Columbia Britannica, Costarica, Francia, Ontario, Messico e India. Attualmente vive a Berlino, dove divide il suo tempo tra scrittura, insegnamento, yoga e volontariato.

Una vicenda che fa riflettere su Dio; Pi, infatti, è musulmano, indu e cristiano allo stesso tempo. Una storia fatta di 100 storie, o forse solo due... Il finale rivelatore è un grande colpo di scena. Consigliato !

Il ritorno di Tron - 2.0

categorie

Nel 1982 ci fu un film che scosse l'immaginario collettivo: ET !

Però anche Tron fu giudicato molto interessante. Le sue ambientazioni erano decisamente visionarie; rese possibili anche per il fatto che il mondo digitale cominciava soltanto a interferire con la vita reale, mediante orologi al quarzo e il VCS 2600 dell'Atari. Internet doveva ancora diventare una realtà consolidata.

Le gare velocissime dei light cycle, i contatti fluorescenti colorati di azzurro e blu per i buoni e di rosso per i cattivi, i tank oscuri dagli spigoli lucenti, i velieri solari, qualcosa di unico. Una profezia per il futuro, anche se con un linguaggio un po' infantile.

Tron 2.0 torna sugli schermi dei PC, stavolta un gioco per davvero, e anche nelle lagine di una miniserie a fumetti.

Guu della Jungla

categorie

Uno degli anime più strani che si siano mai visti. 26 divertenti episodi che hanno per protagonisti Hale, un ragazzo coscienzioso e sensibile, e Guu, una strana bambina con poteri soprannaturali strani e angoscianti. Ad esempio è capace di mangiare qualunque cosa, anche esseri umani, ed infilarli nel suo "mondo interiore".

La dinamica è abbastanza semplice: Guu prende continuamente in giro Hale per le convenzioni sociali che vigono tra gli abitanti della Jungla, e si diverte in particolar modo a fargli dispetti che ne minano le radicate convinzioni e lo inducono ad essere meno apprensivo e a prendere la vita come viene. Difficile pensare ad una distrubuzione italiana di un anime così fuori dai canoni.

Ma come dice Guu:

"Masayume" !

Neil Gaiman - "American Gods"

categorie

La popolazione americana è composta in gran parte di immigrati. Le varie religioni, i miti, hanno quindi attraversato l'oceano Atlantico insieme con i loro fedeli, e si sono ritrovati in un paese arido, persi nel ricordo della loro lontana età dell'oro. Vediamo quindi Odino, divinità massima del pantheon nordico, Anansi, il ragno africano, Bilquis la leggendaria regina di Saba e molti altri. Personaggi caratterizzati con la solita classe e quel pizzico di ironia tutta inglese da parte dell'autore. La massima abilità di Gaiman sta nei dialoghi, dove le parole riescono a trasfondere un realismo incredibile a delle vicende particolarmente complesse. Una storia che è un insieme di storie più piccole. Un progetto molto ambizioso che può dirsi riuscito. Immagini e colori che potrebbero significare molto più di quello che sembra, se il lettore già conosce di chi o cosa si sta parlando.

20 domande

categorie

Pensate ad un oggetto e il computer tenterà di indovinarlo. E' molto divertente vedere come l'intelligenza artificiale cominci con domande molto generiche: "animale, vegetale, minerale ?" e poi si avvicini pian pianino alla verità con domande sempre più incisive. Sembra di vedere lo sforzo del calcolatore nel cercare di capire quello che si pensa. Il gioco riesce a indovinare anche concetti come "vita", "morte" ecc...

Molti complimenti a chi ha implementato questo programma.

Half-Life 2

categorie

Half-Life 2 si appresta a uscire per il 30 settembre 26 novembre dell'anno prossimo (sigh). Il gioco originale vedeva uno scienziato: Gordon Freeman, cercare di sopravvivere agli eventi catastrofici che si abbattevano sul centro di ricerca. Il senso di inquietudine era palpabile e ogni livello concepito in modo decisamente innovativo e coinvolgente. Il seguito si appresta a ridefinire le regole del genere. Tutto quello che poteva essere migliorato è stato oggetto di incredibile attenzione da parte dei programmatori della Valve. La fisica degli oggetti è realizzata in modo incredibilmente realistico e rende possibili meraviglie dal punto di vista del game-design. Acqua, fuoco, illuminazione calcolata in tempo reale, edifici che si sfasciano sotto i colpi di artiglieria pesante, personaggi realistici sia nel loro comportamento che nelle espressioni. Ma soprattutto una storia a sorreggere tutti questi prodigi tecnici. Un gioco che di colpo fa sembrare obsoleto tutto il resto. Un gioco che probabilmente riuscirà a ravvivare una industria un po' in crisi.

SONY PSX

categorie

In nuovo gioiellino di Sony è una PS2 sovraccarica di add-on: la nuova PSX.

Supporto Ethernet per connessioni ADSL o superiori, USB 2.0, slot load per CD, DVD e giochi PS e PS2, Hard Disk da 120 GB e soprattutto DVD recorder ! Praticamente un videoregistratore digitale, uno stereo, un lettore CD e DVD, una console per giochi, tutto in uno. DI per se niente di eccezionale, ma se SONY riesce a tenere basso il prezzo questa console può essere un giocattolino interessante per la sua caratteristica di riuscire a fare un po' di tutto. Il caffè ? No quello ancora no, ma prepara dell'ottimo ramen (una specie di minestra bollentissima. ndf), specie dopo un paio di ore di utilizzo.

L'uscita della PSX permette a SONY di progettare una PS3 più snella che possa fare da console e basta e quindi mantenere un profilo più contenuto dal punto di vista del costo per l'utente.

Googlefight

categorie

Googlefight è un interessante giochino che permette di indagare nell'immaginario collettivo. Tutto è basato sul più potente motore di ricerca del mondo: Google. Basta scrivere due parole per inscenare un combattimento virtuale fra di loro e vedere quella che prevale. Si può notare che tra le frasi: "i delfini non sono pesci" e "i delfini sono pesci" vince quest'ultima (mentre i delfini sono notoriamente mammiferi). Che fra il "mal di testa" e l'"aspirina" vince il mal di testa. Che fra "la mia ragazza" e "Pamela Anderson" vince di misura l'interprete di Baywatch. Chissà che non si possa scandagliare attentamente quella che si può definire come coscienza di massa passando attraverso un motore di ricerca usato in modo non convenzionale. Ogni ulteriore idea o segnalazione è benvenuta.

One man band: Grego

categorie

Una "one man band" è un'orchestrina suonata da un solo musicista. In questo caso il personaggio si chiama Grego e la sua Mazja è la combinazione di uno strumento ad arco, cembali, flauti di Pan e una piccola arpa. Si può veder passare nel parco di Ueda ("Ueda Koen"), in Giappone, suonando temi medievali che vanno dal XIII secolo, passando per il rinascimento sulla antica filosofica del "memento mori" e del ricordo dei defunti. E' anche un marionettista e fa esibire con se anche alcune figure poetiche come la piccola violinista miss Sakura.

Una voce dal passato più profondo che si può ascoltare nella culla della modernità. Fa piacere saperlo.