L'enigma Escher a Palazzo Magnani - Reggio Emilia

categorie

M.C. Escher
L'enigma Escher, la mostra a Palazzo Magnani (Reggio Emilia) che è stata prorogata fino al 23 marzo 2014, si sviluppa lungo tutta la carriera del famoso artista olandese M.C. Escher.

Si inzia con delle litografie e xilografie e la realizzazione di alcune copertine e biglietti di auguri, e poi si entra nel periodo italiano dell'artista, che ritrae in modo sorprendente alcuni scorci del Belpaese. Poi, in seguito all'avvento del fascismo, Escher se ne va dall'Italia e comincia ad interessarsi di solidi Platonici, trasformazione da bidimensionale a tridimensionale, punti di vista originali e architetture impossibili, ispirandosi molto ad uno dei suoi artisti preferiti: lo spettacolare Giovanni Battista Piranesi con le sue prigioni impossibili.

Mano a mano che si segue il percorso della mostra si coglie come sotto tutta quella ricerca di perfezione estetica ci fosse il trionfo del pensiero razionale.

Tra tassellazioni, cristallografie, riflessioni e ripetizioni frattali, si scopre come Escher, che ottenne un certo riconoscimento solo nella fase finale della sua vita, fosse un artista molto avanti per i suoi tempi, perfettamente adatto alla modernità, oggi infatti è divenuto uno dei più famosi e riconoscibili nel mondo.

Piranesi
Escher

Add new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.

Full HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.

Filtered HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type='1 A I'> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id='jump-*'> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.