Huang Hai

Huang Hai Totoro

Spoon & Tamago ci racconta dello splendido poster che accompagna l'uscita del remaster digitale di Totoro in Cina, ad opera del leggendario illustratore cinematografico Huang Hai.

Da notare che in Cinese, dove i nomi propri curiosamente vanno tradotti con gli ideogrammi, Totoro diventa 龙猫 (o 龍猫) ovvero il "gatto-drago". Satsuki e Mei sembrano correre in mezzo di un prato dall'erba altissima, che però si rivela essere la pelliccia del nostro Spirito della Foresta preferito.

I poster di Huang Hai

[via]

Shohei Otomo

Shohei Otomo

Shohei Otomo è un artista giapponese che da anni si fa notare con le mostre della sua arte in giro per il mondo.

Tutte le sue opere roboanti, dense di carisma e sicurezza di sé, sono realizzate con la penna a sfera ed uno stile iperrealista e si ispirano alla frenetica vita della conurbazione di Tokyo.

Lo sguardo dell'autore ovviamente va oltre la superficie e si dedica invece ad indagare il lato nascosto, quello dove emerge una attitudine della popolazione spericolata ed indifferente, annegata nello stress.

Nota a margine: suo padre è l'autore di Akira, Katsuhiro Otomo.

instagram
hakuchi.jp
pinterest


categorie: 

Return of the Obra Dinn



Per Lucas Pope - autore del geniale "Papers, Please" - Return of the Obra Dinn ha rappresentato un mucchio di interessanti problemi di design da risolvere.

"Obra Dinn" è un gioco molto diverso da "Papers, Please". Lo stile a bassa risoluzione a 1 bit non è per tutti. Raggiungere il finale positivo è più difficile di quanto ci si possa aspettare. Chi lo comprasse e non ne fosse soddisfatto può chiedere un rimborso. Nessun problema.

wikipedia
twitter

[via]

20 anni di playstation - 20 storie su Ken Kutaragi

Ken Kutaragi


Ventiquattro anni fa, Ken Kutaragi attraversava il quartiere elettronico di Tokyo, raggiante di orgoglio, mentre i fan lo trattavano come un dio. Dopo anni di tentativi di realizzare una console di gioco - tra cui una collaborazione ben pubblicizzata con Nintendo, un tentativo meno pubblicizzato con Sega e dibattiti interni sull'opportunità che la mega azienda di Tokyo entrasse nel business da sola - Sony era riuscita nell intento. Con l'aiuto di centinaia di altri, l'ingegnere quarantenne aveva preso un'idea e l'aveva evoluta in quella che ora conosciamo come PlayStation.

Polygon pubblica 24 succose storie sull'ambiziosa, complessa figura del creatore della Playstation.

L'articolo in formato PDF

[via]

categorie: 

Mirco Cabbia

Mirco Cabbia
Mirco Cabbia, nato a Venezia nel 1993, si è diplomato al Liceo Artistico Statale di Venezia nel 2011, attualmente studia Architettura allo IUAV di Venezia.

Scopre il fumetto alle elementari, e si appassiona dopo essere stato il 1° classificato ad un concorso scolastico di fumetto al 3° anno di liceo. Quella è stata la rampa di lancio per i successivi progetti legati al fumetto.

Ogni giorno continua a migliorarsi, sperimentando tecniche dal tradizionale al digitale.

redbubble
instagram
twitter
facebook
deviantart
tumblr
artstation
patreon


categorie: 

Laurie A. Conley

Laurie A. Conley
Laurie A. Conley ha iniziato come illustratrice di moda e artista dello staff di un'agenzia pubblicitaria, dopo aver conseguito il suo BFA presso la Syracuse University. Da allora, come illustratrice indipendente, ha creato centinaia di disegni per i primi lettori, libri di testo e libri di lavoro.

Si è specializzata in uno stile tradizionale a penna e inchiostro nero con il quale crea anche opere d'arte e soprattutto ama disegnare ritratti stravaganti e inquietanti di case infestate.

society6
etsy
instagram
sito ufficiale

[via]

categorie: 

MAME Toolkit

MAME Toolkit


Il MAME RL Algorithm Training Toolkit è una libreria Python per addestrare un algoritmo di apprendimento (reinforcement learning) su quasi tutti i giochi arcade. E' disponibile ovviamente su sistemi Linux e funziona come un wrapper del MAME. Il toolkit permette all'algoritmo di seguire il gameplay ricevendo i dati del frame e i valori di indirizzo della memoria interna per elaborare lo stato del videogame e controllare l'interazione in input.

La demo riguarda un Random Agent per Street Fighter III. Per tracciare gli stati di memoria si può usare il MAME Cheat debugger (una sorta di Action Replay dell'emulatore). Usando hogwild è possibile eseguire il training di fino a 8 agenti in contemporanea.

Memory Dump of arcade games
ML Mame

[via]

One Deck Dungeon

One Deck Dungeon
One Deck Dungeon è un boardgame roguelike con le carte di Chris Cieslik, per 1-2 giocatori, durata media 30-45 minuti, tascabile e dal costo contenuto, dove si lanciano tanti dadi e si impersona una paladina, guerriera, maga, ladra, arciera o fatina. La modalità solitario sembra essere universalmente riconosciuta come la migliore per questo gioco.

[via]

Less Wrong

Less Wrong


LessWrong è un sito/blog sulla (sempre più rara arte della) razionalità. Parla dei Bias, di filosofia, psicologia, economia e intelligenza artificiale.

Il Codex, ad esempio, raccoglie discussioni su come funziona un buon ragionamento, su come imparare della scienza e sui diversi modi in cui la società è stata e potrebbe essere progettata. Contiene anche alcuni brevi intermezzi contenenti racconti di fantasia e storie di vita reale.

Uno dei suggerimenti è quello di usare il teorema di Bayes come strumento per aiutare nel prendere decisioni.

Harry Potter e i metodi della Ragione
The Library


categorie: 

Wa - La via giapponese all'armonia

Wa - La via giapponese all'armonia
Nell'antico nome del Giappone "Yamato" il kanji 大 significa "grande" and 和 ("wa") significa "armonia".

In "Wa - La via giapponese all'armonia" la scrittrice Laura Imai Messina, che insegna lingua italiana all'università a Tokyo ed è ricercatrice di letterature comparate, ci racconta 72 parole importanti e molto di più sul paese del Sol Levante.

twitter
sito ufficiale


categorie: 

Richard Garfield - Keyforge

Keyforge

Keyforge è il nuovo gioco di carte di Richard Garfield, l'autore di Magic the Gathering. Il matematico e game designer stavolta sembra aver voluto prendere di mira quelli che sono i difetti della sua creazione più famosa e, con questo progetto per Fantasy Flight, provare a risolverli.

Le differenze principali sono almeno due. Primo: non bisogna sconfiggere fisicamente l'avversario, ma riuscire a costruire prima di lui le 3 chiavi che aprono l'accesso alla Forgia della conoscenza al centro dell'universo. Secondo: non esiste il deckbuilding, il mazzo è una combinazione unica al mondo di carte ed va usato per sempre così come è uscito dal "sealed deck". Questo elimina l'accaparramento tipico delle carte considerate più "potenti" e l'appiattimento delle strategie possibili e roporta maggiore enfasi nel provare a conoscere meglio il proprio mazzo.

KeyForge: Call of the Archons - nerdando


Art of the Title

Art of the Title

Otto Preminger, nel 1955, raccomandò ai proiezionisti di fare il buio in sala prima dell'inizio dei titoli di testa, opera di Saul Bass, di L'uomo dal Braccio d'Oro. Fu l'inizio di una nuova era.

Art of the Title è una pubblicazione online canadese gestita da Lola Landekic. E' il sito di riferimento sulla progettazione di sequenze di titoli, che abbraccia l'industria cinematografica, televisiva, delle conferenze e dei videogiochi.

I contributi arrivano dai paesi di tutto il mondo, onorando gli artisti (motion artists) e gli innovatori che contribuiscono al campo, discutendo e mostrando il loro lavoro con il desiderio di spiegare, facilitare e ispirare.

titles
features
designers
studios

facebook
patreon
twitter

Wonder Woman (2017)


categorie: 

Pages