Bland Tomtar och Troll

Bland Tomtar och Troll
I Svezia, da oltre un secolo, viene pubblicato ogni natale "Bland Tomtar och Troll" ("Fra gnomi e troll"), una collana di racconti e fiabe del folklore scandinavo.

Ideata nel 1907 dall’editore Erik Åkerlund raccoglie i migliori artisti svedesi. Il primo fu John Bauer (1882-1918), seguito da Aina Masolle (1885-1975), Gustav Tenggren (1896-1970), Einar Norelius (1900-1985) e Hans Arnold (1925-2010).

animationresources.org
L'elenco su SEMIC

[via]

categorie: 

Casiopea



I Casiopea (カシオペア Kashiopea, nome che deriva dalla costellazione chiamata così da Tolomeo in omaggio alla regina vanitosa) sono una band jazz fusion (elettro funk) giapponese molto influente creata nel 1976 dal chitarrista Issei Noro, il bassista Tetsuo Sakurai e il tastierista Hidehiko Koike.

discografia
rateyourmusic.com
Casiopea: il Funk del Sol Levante


categorie: 

Vroid by Pixiv

Vroid by Pixiv
Vroid è un software sviluppato in Unity3D da Pixiv.

Il tool, in continuo aggiornamento, è free e permette di creare avatar animati e riggati in stile anime da zero in modo molto semplificato e standardizzato. Esiste già un Vroid Hub da dove scaricare modelli condivisi dagli utenti.

Una utility del genere è di grandissimo aiuto per creare fantastici placeholder, e testare tutto il workflow dalla creazione e modifica all'uso dentro uno strumento compatibile. Non è ovviamente l'ideale dal punto del character design, sembra una scorciatoia ma il design che offre lo strumento è estremamente standard e quindi molto anonimo.

Al contrario può essere utilissimo agli artisti specializzati in 2D tradizionale per dare vita alle proprie creazioni.

80.lv: VRoid Studio - A Free Character App
twitter
gaprot.jp tutorial in giapponese


Lingdong Huang

Lingdong Huang
Lingdong Huang, ancora uno studente della Carnegie Mellon di Pittsburgh, realizza progetti digitali molto interessanti ed originali.

Alcuni soprendenti per profondità come il mitico Chinese Radicals with Recursive Radical Packing Language. Altri mozzafiato per i risvolti artistici.

Hermit
Normal Human Face Simulator
Linedraw
chinese-radical-vis
itch.io


categorie: 

Lo stato delle community artistiche su internet

artsy art communities
Loish ha parlato con Kelsey Ables di Artsy della parabola delle community artistiche su internet.

Dal 1992, anno del caricamento della prima foto sul web, c'è stata una esplosione di immagini, opere e capolavori accessibili istantaneamente da ogni parte del mondo, la scoperta di artisti altrimenti nascosti e forse impossibili da scovare, ma ora le cose si stanno ingarbugliando e stiamo assistendo ad una netta involuzione.

La commercializzazione e gli inevitabili meccanismi economici dietro ai "big player" hanno fatto sì che l'apprezzamento e le interazioni (engagement) spesso si riducano a meri "like" e vuoti cuoricini, e le opere vengano esposte in mezzo a piatti di pasta e foto delle vacanze. Lo spazio per una critica costruttiva e commenti sensati si è ridotto e viene oscurato dal rumore assordante di internet.

[via]

categorie: 

Brian Kernigan intervista Ken Thompson

Per chi studia informatica e lavora con sistemi unix-like, sentire parlare Ken Thompson dell'invenzione del sistema operativo più diffuso del mondo ha quasi del mistico.

Ad intervistarlo il Brian Kernigan della bibbia dei programmatori: The C Programming Language, chiamato in gergo "il Kernigan-Ritchie". Il libro dove compare il primo "hello, world".

I Bell Labs dove questi pionieri inventavano strumenti, assiomi e convenzioni che determinano e definiscono la scienza informatica, hanno sfornato 9 premi Nobel e svariati Turing Awards.


categorie: 

Neural Style on Google Colab

Neural Style on Google Colab


Ecco un altro jupyter notebook molto interessante: si riesce a provare sul potente hardware virtuale dei google colab l'algoritmo di Neural Style Transfer, e si può modificare a piacimento, sempre se si è in grado di capirci qualcosa.

Per questo, meglio approfondire con l'articolo di tensorflow

[via]

Homo Ludens

Homo Ludens
Homo Ludens è un libro scritto nel 1938 dallo storico e teorico culturale olandese Johan Huizinga. Si discute dell'importanza dell'elemento ludico della cultura e della società.

Huizinga suggerisce che il gioco è primario ed è una condizione necessaria (anche se non sufficiente) per l'arricchimento della cultura. La parola latina "Ludens" è il participio attivo presente del verbo ludere che è a sua volta affine al sostantivo ludus: gioco. In altre lingue assume significati leggermente diversi che è interessante confrontare.

Gli argomenti sono:
I - natura e significato del gioco come fenomeno culturale
II - il concetto di gioco come espresso nel linguaggio
III - il gioco e il contesto come funzioni di civilizzazione
IV - il gioco e la legge
V - il gioco e la guerra
VI - il gioco e la conoscenza
VII - il gioco e la poesia
VIII - elementi di mitopoiesi
IX - la forma del gioco in filosofia
X - la forma del gioco nell'arte
XI - il gioco in occidente
XII - l'elemento ludico nella civiltà moderna

Homo Ludens - Il Libro in PDF
il concetto di "magic circle"


Black Rose Wars

Black Rose Wars
Black Rose Wars di Ludus Magnus Studio è nato dal solito kickstarter di successo. Come tale trabocca di componenti dettati dall'esigenza di definire extended goals che aumentano complessità e "valore percepito" del gioco, ma anche il suo profitto complessivo per il produttore.

E' la classica guerra tra maghi, da 1 a 6, su un tabellone che si compone di stanze esagonali, ciascuna con i suoi effetti, un sacco di miniature e ben sei diverse scuole di magia che si possono usare contemporaneamente. Il mix di elementi di altri giochi, Talisman e Magic tra i tanti, non è perfettamente riuscito. Le continue fasi di admin per aggiornare questo o quel (micro) contatore spezzettano un po' l'azione e l'approccio iniziale sembra più ostico di quanto non sia in realtà, il gioco occupa un intero tavolo ed il vero problema è che non è facilissimo destreggiarsi nella miriade di opzioni a disposizione che rendono il gioco poco controllabile per sé e per gli avversari. Gli proprie azioni sono devastanti solo superficialmente, ed in realtà l'unico effetto reale è di aumentare il proprio punteggio. Più "basket" che "calcio" insomma.

Nonostante tutto è comunque una esperienza visiva suntuosa che cresce partita dopo partita nell'imparare a conoscere il vero potenziale di tutto l'arsenale di effetti devastanti, evocazioni, trasmutazioni, necromanzie e illusioni. Per non parlare della possibilità di modding e house rules che si possono effettuare su una cascata di materiali del genere.

boardgamegeek


categorie: 

Mono e il progetto .NET Open Source

Mono open source .NET
Sponsorizzato dall'azienda di Redmond, Mono è un'implementazione open source nata nel 2004 del .NET Framework di Microsoft, basata sugli standard ECMA per C# e Common Language Runtime.

E' una delle soluzioni più interessanti per lo sviluppo di applicazioni cross-platform, anche se la comunità è un po' guardinga sullo stato delle licenze di alcuni componenti delle librerie del codice originale di proprietà di Microsoft.

wikipedia
MonoDevelop o Xamarin Studio
Portable Executable


Boku No Natsuyasumi

Boku no Natsuyasumi (ぼくのなつやすみ, "la mia vacanza estiva") è un gioco del 2000 per Playstation, parte della serie "Boku no Natsuyasumi", che ricorda The Inaka Project del quale abbiamo parlato di recente.

Il gioco ruota attorno a Boku, un bambino di 9 anni mandato da suo zio e sua zia nella campagna boscosa del Giappone. Ogni giorno è un'avventura. Boku è lì perché sua madre è nell'ultimo mese di gravidanza. Il giocatore lo controlla per i 31 giorni dell'agosto 1975 (in Giappone, una vacanza estiva, chiamata natsuyasumi (なつやすみ) dura un mese).

Si esplora l'area di gioco e si possono prendere insetti e metterli l'uno contro l'altro, raccogliere tappi di bottiglia, volare un aquilone, o semplicemente rilassarsi.

Kaz Ayabe, il game designer, voleva realizzare una simulazione del mondo reale, del cosiddetto "slice of life". I dintorni sono ispirati alla cittadina di Tsukiyono, nella prefettura di Yamanashi (vicino al monte Fuji).


Le linee guida dell'Europa sull'intelligenza artificiale

okuribito


"Ethics Guidelines for Trustworthy Artificial Intelligence (AI)" è un documento preparato dal High-Level Expert Group on Artificial Intelligence (AI HLEG). Questo gruppo di esperti indipendenti è stato istituito dalla Commissione europea nel giugno 2018, nell'ambito della strategia sull'intelligenza artificiale annunciata all'inizio dello stesso anno.

Il gruppo ha presentato la prima bozza nel dicembre 2018 e vengono identificati sette principi fondamentali:

- Controllo e supervisione umana
- Robustezza tecnica e sicurezza
- Privacy e governance dei dati
- Trasparenza
- Diversità, non discriminazione ed equità
- Benessere sociale e ambientale
- Responsabilità

Nel frattempo l'industria si sta muovendo molto in fretta principalmente secondo logiche di mercato. Per non parlare di quello che staranno facendo i militari, visto che tendono ad essere tecnologicamente avanti. Ai tempi di Napoleone sul campo di battaglia si "giocava a scacchi", e questo continua ad essere più e meno sempre vero. Ma temo che presto la guerra comincerà ad essere quella dipinta da Kojima in Metal Gear.


categorie: 

Game Upscale

game upscale
Game Upscale è il subreddit dove i modder usano le tecniche del precedente articolo per fare upscale delle texture con l'aiuto dell'intelligenza artificiale.

La cosa si fa interessante perchè si tende a pensare che la AI si applichi al futuro, invece può migliorare, o rovinare, anche le opere del passato.

Non è difficile immaginare quindi infinite versioni di tutti i capolavori open source, in questo o quel "flavor", eliminando il rosso o la violenza, o aggiungendola, rimuovendo o sostituendo il tal attore o il tal strumento, variandone stile, cadenza e timbro, glissando su temi controversi o aggiungendone e cambiando completamente il finale, magari in base a feedback rilasciati durante la fruizione dell'opera.

Una amplificazione culturale forse imprevista. Soltanto uno dei frammenti di futuro che ci aspettano.

[via]

Waifu 2X

Waifu 2X

Waifu2x è un tool grafico che permette di aumentare (fino a 2x) le dimensioni di una immagine usando le reti neurali. Questo approccio permette di ricostruire dettagli informativi che sono andati perduti nell'originale perchè di dimensioni troppo ridotte.

E' dedicato soprattutto ad anime e fotografie, ma si può provare anche con la pixel art per otterere dei sottili glitch/artefatti che possono risultare interessanti.

github
waifu2x-multi
reddit


categorie: 

Mark Rosewater - 20 anni di game design su Magic



Mark Rosewater è da oltre 20 anni il lead designer di uno dei giochi più importanti della storia: Magic the Gathering. Può sembrare forse che il successo commerciale di Magic gli permetta di stare a galla per così tanto tempo con un minomo sforzo di game design, ma nlla potrebbe essere più falso.

Mark ci regala ben 20 lezioni imparate in questi lunghi anni dedicati al CCG.

wikipedia
tumblr
mtg.gamepedia.com


categorie: 

Vassal

Vassal
Vassal è un software free per windows, Mac e Linux (in java) che non solo permette di realizzare giochi da tavolo con il computer, ma anche di farlo in modo collaborativo via internet e di testare i giochi si sta lavorando prima di passare alla creazione dei modelli fisici.

Vassal è facile da usare, anche semplicemente per giocare online ad un boardgame: si scelgono i "Moduli" con gli amici online, o è possiile creare moduli propri, sia per giochi originali o ricreazioni di classici per il proprio divertimento personale.

wiki
Documentation
Modules, i 200 migliori moduli da BGG
wikipedia

sourceforge.net


Pages