cinema

cinema, film, attori e attrici, registi, clips

The Vicious Kind

The Vicious Kind
The Vicious Kind è un film indipendente presentato al Sundance film festival nel 2009 che non ha trovato distribuzione in Italia, nonostante abbia vinto diversi premi.

E' una pellicola che non vanta un cast stellare o un budget notevole, ma che rimane dentro perchè ben scritta e ben recitata. Uno di quei film difficili da vedere per caso, ma impossibili da dimenticare.

rotten tomatoes
imdb
wikipedia
facebook

[via]

categorie: 

Un nuovo Blade Runner ? The Machine

The Machine (2013)
La premessa è ad un passo dal cliche: una coppia di programmatori riesce a realizzare una intelligenza artificiale "self aware" ma ci mettono becco i militari per usarla in combattimento e le cose si complicano all'inverosimile.

La produzione inglese garantisce uno spessore oramai quasi insperabile rispetto alle pellicole realizzate dall'altra parte dell'Atlantico. Questo thriller cyberpunk è ambizioso, intelligente, ben recitato e ricco di idee.

sito ufficiale
I primi 5 minuti
la recensione
rotten tomatoes (79%)
imdb (stranamente ingeneroso: 6.3)

[via]

categorie: 

Kogonada

kogonada

Se dovessi condurre un esperimento sceglierei di approfondire il neorealismo. Costruirei una macchina del tempo e tornerei in Italia, nel 1952, e chiederei a De Sica di dirigere un film con attori di Hollywood come Montgomery Clift e Jennifer Jones...

Le riflessioni del koreano Kogonada sul cinema di Kubrick, Malick e Tarantino.

Uno sguardo originale, acuto che parte dall'estetica per penetrare i segreti della settima arte messa in scena dai maestri.

bfi.org.uk
twitter
vimeo

[via]

categorie: 

A brief history of time (e altri 199)

A brief history of time
All'età di 21 anni Stephen Hawking, studente di fisica a Cambridge, non aveva molti interessi. Iniziò a perdere l'equilibrio e cadere un po' troppo spesso. Gli venne diagnosticata una rara malattia che secondo i medici gli avrebbe lasciato poco più di 2 anni da vivere. Una notte sognò di essere giustiziato. Fu così che decise che c'erano molte cose interessanti da fare se ne avesse avuto il tempo.

A brief history of time, il documentario di Herrol Morris sul grande fisico è solo uno dei 200 documentari liberamente disponibili su .

Si parla di Jazz, dei Led Zeppelin, di Akira Kurosawa, Lou Reed, Tarkovsky, Aleister Crowley, di Andy Warhol e Roy Lichtenstein. E questi sono solo i primi dieci della lista.

[via]

categorie: 

Kubrick !

kubrick
L'intervista più completa al regista americano fu concessa nell'autunno del 1965 ad un giornalista che divideva l'amore per gli scacchi con Kubrick. Il regista aveva allora 37 anni ed aveva già realizzato Lolita e Dr.Strangelove e stava completando la lavorazione di 2001 ad Oxford.

Attraverso la sua stessa voce si passa dagli anni della scuola all'interesse per la fotografia, Shakespeare reso meno monotono da un insegnante e i buoni voti in fisica. Fino al rapporto con Nabokov e Clarke, l'energia atomica e l'esplorazione spaziale (ai tempi l'uomo non era ancora sbarcato sulla Luna).

La chiave del processo creativo secondo uno dei più grandi cineasti della storia è saper risolvere problemi.

[via]

categorie: 

Metropolis (1927) - la versione completa e restaurata

metropolis 1927


Metropolis, il capolavoro di Fritz Lang realizzato nel 1927, costò 5 milioni di marchi (l'equivalente di più di 200 milioni di dollari). Nella pellicola compaiono oltre 37.000 comparse. Il film piacque così tanto a Simon e Shuster che i due autori chiamarono così la città dove si svolgono le avventure di Superman. Le sequenze in esposizione multipla vennero create girando direttamente sulla pellicola già impressa. L'armatura robot che indossava Brigitte Helm era così scomoda da causarle botte e tagli, ed è diventata l'ispirazione per il C-3PO di Guerre Stellari. Era uno dei film preferiti di Hitler, che offrì un "lasciapassare ariano" al regista, ebreo; Fritz Lang lasciò la Germania la notte stessa. La mano meccanica di uno dei personaggi venne ripresa da Kubrick ne "Il Dott. Stranamore".

[via]

categorie: 

Dietro le quinte di: Gravity

okuribito
Il 2013 è stato graziato dalla presenza di un film come Gravity, dove la storia "scorre potente" nonostante le incredibili acrobazie tecniche necessarie per la sua realizzazione. Durante la visione del capolavoro di Alfonso Cuaron è facile alle volte distrarsi per chiedersi come sia stato possibile riprendere (spesso in piano sequenza, come da cifra stilistica del regista) da certe angolazioni, per di più simulando l'assenza di gravità.

Qualche buontempone ha poi perso tempo a trovare le svariate non attendibilità fisiche o scientifiche della trama. Un esercizio più ridicolo che sterile in questo caso, e di fronte a uno spettacolo di questo livello.

La raccolta di filmati 10 VFX breakdowns svela diversi segreti anche di altri film tra cui Ender's Game, Pacific Rim, Lone Ranger, Thor, Stalingrad e Iron Man.

categorie: 

Il 2001, nel 1967

2001
In questo breve ma intenso documentario "A Look Behind the Future", si svelano i retroscena sulla realizzazione di 2001: Odissea nello Spazio. Era un modo di preparare lo sguardo di tutti verso il futuro.

Ai tempi si trattava dell'"era spaziale", iniziata per tutti con lo sbarco sulla Luna, e che avrebbe dominato i media per almeno un paio di decenni. Oggi, quasi mezzo secolo dopo, affrontare il futuro significa cavalcare l'"era digitale" e l'immensa rivoluzione, densa di cambiamenti, che ha portato nelle case di chiunque (a differenza di quella dello spazio).

Lo spirito, però, è sempre lo stesso.

How Typography Set 2001: A Space Odyssey in the Sci-Fi Future

categorie: 

Andrei Tarkovsky

Andrei Tarkovsky

Tarkovsky for me is the greatest [director], the one who invented a new language, true to the nature of film, as it captures life as a reflection, life as a dream.

- Ingmar Bergman

Andrei Tarkovsky è riconosciuto come il più importante regista russo del dopoguerra. Open culture segnala che tutti i suoi 7 film sono visibili per intero online.

Ivan’s Childhood il film (1962)

Andrei Rublev il film parte 1, parte 2 (1966)

Solaris il film parte 1, parte 2 (1972)

The Mirror il film (1975)

Stalker il film parte 1, parte 2 (1979)

Nostalghia - il film parte 1, parte 2, parte 3(1983)

Three Student Films by Tarkovsky il film(1956-1960)

categorie: 

Her (2013) - Spike Jonze

her 2013 spike jonze joaquin phoenix
Viste le piccole difficoltà che sta attraversando il nuovo iOS 7 (ciao Scott !) forse è un po' controtendenza una storia nella quale ci si innamora del proprio sistema operativo, ma è quello che succede in "Her" di Spike Jonze ("Essere John malkovich", "Nel paese delle creature selvagge").

Probabilmente il fatto che "Lei" abbia la voce di Scarlett Johannson aiuta. Il film è una commedia romantica di fantascienza che affronta i problemi delle relazioni virtuali in modo stimolante. Non è facile capire cosa si nasconda dall'altra parte dello schermo, ma al di qua ci sono le nostre ansie, i nostri desideri e le nostre aspirazioni. Tutte emozioni che possono anche trarci in inganno.

Nella pellicola ci sono anche Amy Adams, Rooney Mara e Olivia Wilde. Il protagonista è Joaquin Phoenix. La premiere del film chiuderà il festival di New York il 13 ottobre. Nel mondo uscirà il 10 gennaio

wikipedia
rottentomatoes
facebook
Him and Her - Spike Jonze interview
Her
wired interview
Her by Ray Kurzweil
Behind-the-Scenes Featurette For Spike Jonze’s 'Her'

categorie: 

La casa di Totoro

totoro house satsuki mei
La casa di Satsuki e Mei, ricostruita esattamente come nel film "Totoro", si trova nel parco commemorativo dell'expo di Aichi a Nagakute in Giappone ed è stata progetttata da Goro Miyazaki.

L'illustratore Martin Hsu ha documentato la sua visita del febbraio di quest'anno in questo articolo del suo sito.

Il tour dura 45 minuti ed è possibile apprezzare ogni dettaglio di quella che è tutt'altro che una attrazione artificiosa. Il senso di vissuto (e quasi fatiscente) del film è stato riprodotto con cura dagli artigiani specializzati impiegati per costruirla.

Dopo un po' di ricerche è possibile individuarla direttamente sulla mappa.

categorie: 

Pages