Madreblu - Necessità (1999)

Un vecchio disco che ascolto ancora volentieri. Per fortuna i CD vengono letti dalla tenue luce del laser altrimenti "Necessità" in vinile sarebbe oramai consunto ed assomiglierebbe indubbiamente alla cacofonia di Marshall Mathers e soci. Uno stato d'animo accompagna l'intero disco, una specie di melanconia ottimista, intrisa di echi estremo orientali (draghi, reiko). Oramai ogni parola è ben stampata nella memoria ed è una specie di rilassante mantra prima di dormire.

Purtroppo Raffaella e Gino sono praticamente scomparsi e non si sente più nulla da parecchio tempo. Un vero peccato, ma la speranza di riascoltare qualcosa di nuovo non muore mai. Questo gioiello sonoro fa pensare a quante gemme ancora sconosciute giacciano inascoltate dietro qualche angolo. E questa non può che essere una prospettiva intrigante.

C'è una flebile speranza che il nuovo disco venga realizzato in ottobre.

"aspetto qui aspetto - il temporale aspetto - che questo caldo arrivi alla fine - non riesco a dormire".

categorie: 

Add new comment