cinema

cinema, film, attori e attrici, registi, clips

The Pixar Story

The Pixar StoryQualunque cosa parli della Pixar è degna di attenzione, ma questo documentario di Leslie Iwerks è davvero interessante anche per i fan più accaniti.

A parte gli innumerevoli retroscena su tutti e 5 i primi film dello studio fondato da John Lasseter, si scopre il vero peso che ha avuto Steve Jobs nella nascita di questa nuova Disney del 3D. La compagnia è rimasta in rosso per ben 5 anni prima di arrivare al successo con Toy Story, e il CEO di Apple, visionario come pochi, ha comunque continuato a firmare gli assegni.

Alcuni potrebbero pensare che Lasseter abbia avuto la strada in discesa per il solo fatto di aver puntato sul rendering, che sarebbe poi diventato la regola nel 2000, ma non è affatto così. I "lungimiranti" boss della Disney lo licenziarono in tronco dopo aver capito che strada voleva intraprendere, e fu George Lucas ad assumerlo in ILM, dove curò la mitica sequenza "effetto Genesis" di Star Trek II. Nemmeno l'inventore di Darth Vader e Indiana Jones però se la sentì di finanziare il nascente studio, che potè decollare sono grazie all'arrivo di Jobs.

The Pixar Story

Leandro Copperfield ha montato un bel video dei primi anni della Pixar.

categorie: 

Il mio amore è straniero

my darling is a foreigner movie

My darling is a foreigner (ダーリンは外国人, Dārin wa Gaikokujin) è un recente film basato su un manga autobiografico di successo.

L'autrice, Saori Oguri, ha davvero sposato un americano, ma ha deciso di prenderla con filosofia e disegnarci sopra.

La cultura giapponese, a causa di diversi fattori come l'importanza della tradizione, la barriera linguistica, il fatto che è un arcipelago ecc. non è proprio uno dei paesi più aperti ai rapporti con la cultura occidentale. Questi aspetti possono fare paura ad una coppia che debba intraprendere un rapporto duraturo, ed è proprio il tema di questa rom-com in salsa di soia, con una magistrale interpretazione della divertentissima Mao Inoue.

Da non perdere inoltre le scene con l'amico del protagonista, uno spudorato esempio di tutto quello che è considerato maleducato nel Sol Levante.

il trailer

categorie: 

In giro per Tokyo: Tenten

tenten adrift in tokyo

Adrift in Tokyo (Tenten, 転々) è una pellicola del 2007 nella quale finalmente il regista e scrittore Satoshi Miki mostra il suo talento.

E' la storia di uno studente sfigato "costretto" ad accompagnare uno yakuza specializzato nel recuperare crediti in giro per Tokyo.

Un road movie a piedi che regala innumerevoli scorci quotidiani della capitale dell'arcipelago, ricco di molti personaggi strani come solo certi giapponesi sanno arrivare ad essere.

wikipedia
IMDB

categorie: 

Una matrioska onirica: Inception

okuribito
Inception, in uscita fra pochi giorni in Italia, è un capolavoro molto misterioso.

Christopher Nolan, regista di Memento e degli ultimi due Batman, ha impiegato 10 anni a scrivere una storia di ladri di sogni e lo spettatore inevitabilmente rischia di perdersi dentro a un meccanismo troppo complesso per essere compreso direttamente alla prima visione.

Per dare una rinfrescata alle meningi basterà ricordarsi lo schemino qui a fianco, che è tutt'altro che uno spoiler. E' piuttosto una specie di mappa dei 5 livelli del film per capire in ogni istante dove sono i personaggi e il perchè.

Anche senza schema comunque il film va assolutamente visto soprattutto per la spettacolare messa in scena.

categorie: 

Emily Browning in Zack Snider's Sucker Punch

Zack Snider Sucker Punch Emily Browning Baby Doll
Emily Browning si era fatta (molto) notare per il suo viso perfetto e la sua ottima recitazione come Violet Baudelaire in Lemony Snicket's A Series of Unfortunate Events.
Poi, purtroppo, se ne erano perse le tracce.

E' con immensa soddisfazione ritrovarsela ora nel ruolo della protagonista di Sucker Punch, una specie di "Alice nel Paese delle Mitragliatrici" scritto e diretto da un Zack Snyder in ascesa esponenziale dopo 300 e Watchmen.

Il nuovo "Matrix" esce la prossima primavera.

Signore e signori: il teaser trailer di Sucker Punch

UPDATE: i poster delle protagoniste: Baby Doll, Sweet Pea, Rocket, Blondie, Madam Gorski e Amber

Sucker Punch ft. The Glitch Mob - Monday Punch - Tribute

categorie: 

Air Doll

Air Doll
Una mattina Nozomi si sveglia e si ritrova con un cuore, un'anima. Essendo una bambola gonfiabile la realtà le appare nuova, affascinante e divertente, piena di cose da scoprire nei dintorni della casa del suo padrone.

Si aggira per la città con il suo bauletto rosso in costume da cameriera fino a che non approda in un videonoleggio (che non è il gokuraku) dove impara qualcosa del cinema e della sua magia. Ma apprenderà anche a conoscere le persone, e se si ha un cuore questo può fare male.

Può la realtà essere generosa con un succedaneo del sesso ? Può esserlo con qualcosa di etereo e leggero come l'aria ?

Air Doll (空気人形, Kuuki Ningyou, 2009).
asian media wiki



categorie: 

La ragazza stratosferica

the stratosphere girl
La ragazza della stratosfera è vestita di bianco in piena notte, l'impermeabile trasparente sembra disegnare un'aura intorno a lei, i capelli biondi completano la figura di un angelo in un paradiso al neon.

Sta uscendo da un hostess club di Tokyo dove si è consumato un mistero, le indagini vengono portate avanti disegnando manga. L'antagonista si presenta con una capigliatura da cherubino immediatamente sospetta.

Stratosphere Girl è un film del 2004 ambientato in una strana capitale del Sol Levante osservata attraverso occhi forse un po' troppo nordeuropei.
Peccato per l'accento belga della protagonista, che ha il suo peso quando si recita in inglese.

Il sito ufficiale

categorie: 

Uomini e donne... e mura sottili

oto na ri
Oto na ri (おとなり, 2009) è un film diretto da Naoto Kumazawa (ora alle prese con la versione live per il grande schermo del fantastico Kimi Ni Todoke).

I protagonisti della storia, la fiorista Nanao e il fotografo Satoshi, vivono in appartamentini adiacenti divisi solo da un muro sottile che permette di sentire tutto quello che succede dall'altra parte. Incontrarsi di persona sembra qualcosa di imbarazzante e quindi i due stabiliscono una specie di comunicazione attraverso la sottile intercapedine che li divide. Al mattino Nanao si rilassa nel sentire il macinino del caffè nella stanza accanto, e alla sera Satoshi si abbandona al dolce suono delle ripetizioni del corso di francese della sua vicina.

Il destino fa capolino nella vicenda e viene addirittura citato in modo esplicito, ma opererà in modo molto indiretto, "disturbato" dagli eventi della vita dei due personaggi che li obbligherà a crescere e superare i loro limiti.

Sito ufficiale del film
asian media wiki
drama style

man woman and a wall
Man, Woman and the Wall (聴かれた女, Kikareta onna no mirareta yoru, 2006) invece tratta lo stesso argomento in modo notevolmente diverso.

La presenza della prosperosa Sora Aoi induce già dall'inizio qualche sospetto (o aspettativa) sulla piega che prenderà la storia, ed effettivamente il suo vicino è destinato a partire per dei trip "di fantasia" ogni volta che la donna entra nella doccia. Ma non è l'unico a fantasticare su Satsuki, che infatti riceve periodicamente telefonate da un maniaco.

La curiosità lo induce ad ingegnarsi e il ragazzo decide di procurarsi un bel microfono per origliare come se fosse proprio dentro all'appartamento di fianco, ma succede qualcosa di imprevisto quando improvvisamente il segnale viene disturbato da qualcosa.

Kikareta onna no mirareta yoru

Guarda i trailer


Oto Na Ri - trailer

Kikareta Onna - trailer

categorie: 

United States of Tara

united states of tara toni collette diablo cody
United States of Tara è, a partire dal doppio senso del titolo, una serie televisiva che raggiunge livelli di sarcasmo inusitati, e non poteva essere altrimenti visto che la creatrice è nientemeno che Diablo Cody, già responsabile di Juno (con Ellen page) e Jennifer's Body (con Megan Fox).

Tara, la protagonista, è una incredibile Toni Collette, chiamata a interpretare una moglie, madre, sorella, artista non a caso afflitta da personalità multipla. Sotto l'immancabile strato di comedy/drama tipico di una serie come Desperate Housewives e attraverso un linguaggio sempre brillante si annida una riflessione metaforica sul ruolo della donna nella società di oggi e lo stato di quest'ultima.

A seguire l'imperdibile video della Principessa Valhalla Hawkwind, ultima mania della figlia Kate (Brie Larson, sarà anche nel film su Scott Pilgrim), uno strepitoso mock-up di alcuni video amatoriali che trionfano su youtube.

il sito ufficiale !

categorie: 

Ip Man

ip man
E' la pellicola di arti marziali del momento. Vincitrice del titolo di miglior film agli Hong Kong Awards. Narra la storia del primo insegnante di kung fu "wing chun", che iniziò le lezioni durante la seconda guerra sino-giapponese per poi fuggire con moglie e figlio ad Hong Kong.

In una città piena di maestri, ciascuno con il proprio dojo, Ip Man era semplicemente il migliore. Il più rapido ed efficace in un'arte marziale che la leggenda narra sia stata inventata da una donna. Le coreografie di compattimento sono opera di Sammo Hung. Volano colpi di ogni tipo e non c'è da stupirsi che gli attori ne siano usciti un po' scossi.

Un interpretazione stupefacente da parte di Donnie Yen nella parte di quello che sarebbe diventato il rinomato maestro del leggendario Bruce Lee.

Ip Man (2008)

Quest'anno è uscito anche il seguito: Ip Man 2

categorie: 

L'equazione del professore

pofessor beloved equation

To see a world in a grain of sand
And a heaven in a wild flower
Hold infinity in the palm of your hand
And eternity in an hour

- William Blake

e  + 1 = 0

- Eulero

Questo film scritto e diretto da Takashi Koizumi è forse la migliore lezione di matematica cui si possa assistere. Il professore del titolo, in seguito ad un incidente, perde la memoria ogni 80 minuti. La sua nuova donna delle pulizie dovrà imparare a comunicare con lui nel modo migliore. La loro diventerà una relazione nella quale i numeri e alcune delle loro più affascinanti e misteriose proprietà svolgeranno un ruolo fondamentale.

Una elegante metafora di precisione ineguagliabile.

The Professor's Beloved Equation (博士した数式, hakase no ai shita suushiki )

categorie: 

Baidir

baidir

Parigi, 2025. Il riscaldamento globale è all'apice. Nayah sta giocando a nascondino nella sua stanza con suo fratello Baidir. Un secondo più tardi la stanza è devastata e la bambina sparita. Baidir parte per una ricerca che lo porterà ad affrontare creature soprannaturali ed anche persone molto importanti per il pianeta Terra.

Baidir
Naimoka
Il sito di Aniss Slimane, l'autore.

BAIDIR from slimane aniss on Vimeo.

categorie: 

Come far nascere un drago

how to train your dragon trainer
How to Train your Dragon (Dragon Trainer) è il nuovo film dreamworks tratto dal libro di Cressida Cowell, autrice anche di "come parlare dragonese", "come arricciare la coda di un drago", "come spezzare il cuore di un drago" e "la guida dell'eroe ai draghi letali".

Cressida è cresciuta su un'isolotto scozzese dal nome segreto, così piccolo anzi da non averne mai avuto uno. Forse proprio questo l'ha ispirata a scrivere le gesta del clan degli Hooligan Pelosi e delle loro disavventure con i rettili alati.

Il film è davvero ispirato e fa un uso del 3D mirabolante. Le scene di volo fanno stringere le grinfie sui braccioli come mai prima d'ora. Il livello raggiunto dal team è oramai quasi paragonabile a quello della Pixar. Gli appassionati possono sbirciare sul canale youtube per assistere alle interviste con autrice, art director, animatori ecc.

imdb
wikipedia

Cressida Cowell, Autrice del libro

Sabrina Riegel, Surfacing Supervisor

Shaggy Hornsby, Supervising Animator

Sean Fennell, Crowds Supervisor

Nathan Loofbourrow, Character TDs Supervisor

Darren Holmes, Film Editor

Matt Paulson, Modeling Supervisor

Kristof Serrand, Supervising Animator

JC Alvarez, Final Layout Supervisor

Gabe Hordos, Supervising Animator

Damon Crowe, head of Character Effects Supervision

Phil McNally, head of 3D Supervision

Alessandro Carloni

Art Director

Kathy Altieri - Production Designer

Craig Ring VFX - Supervisor

categorie: 

Akira Kurosawa: 100 anni in 10 film

akira kurosawa


Nel marzo di quest'anno ricorre il centenario della nascita del grande regista giapponese Akira Kurosawa, autore di alcune pellicole leggendarie che hanno influenzato per decenni il cinema di tutto il mondo. Ecco una lista dei 10 film assolutamente da non perdere.

Cane Randagio (野良 , Nora Inu, 1949). Un giovane detective, interpretato dal mitico Toshiro Mifune, perde la pistola in una torrida Tokyo devastata dalla seconda guerra mondiale. Un collega esperto lo aiuterà ad uscirne.

Rashomon (羅生門, 1950) Essenziale per la sua struttura che si focalizza su due diversi punti di vista nella ricostruzione di un mistero.

Vivere (きる, Ikiru, 1952) Uno dei film più brillanti del cineasta nipponico. Una rilettura della vita di un ufficiale nel periodo del tramonto.

I sette samurai (七人, Shichinin no samurai, 1954)
Semplicemente uno dei film che hanno fatto la Storia del cinema con una straordinaria fotografia, ritmo incessante, personaggi memorabili e dialoghi eccezionali.

Il trono di sangue (蜘蛛巣, Kumonosu-Jo, 1957) Kurosawa affronta Shakespeare in una rilettura esotica del Macbeth.

La fortezza nascosta (隠し 悪人, Kakushi-Toride No San-Akunin, 1958) In pieno Giappone feudale un samurai deve scortare una principessa verso il suo destino. Un caposaldo che ha ispirato addirittura Guerre Stellari.

La sfida del samurai (用心棒, Yojimbo, 1961) Ancora Toshiro Mifune nei panni di un ronin, un samurai senza padrone che convince ciascuno dei criminali di una cittadina ad assumerlo solo per farli scatenare uno contro l'altro.

Anatomia di un rapimento (天国地獄, Tengoku to Jigoku, 1963) La storia di un rapimento diventa il pretesto per una riflessione sulla vita e sull'ingiustizia. Fino al clamoroso finale.

Barbarossa (ひげ, Akahige, 1965) Umanità ed esistenzialismo in questa storia di un dottore e il suo nuovo assistente. L'ultima strepitosa collaborazione del duo Mifune Kurosawa.

Dersu Uzala (デルス·ウザーラ, Dersu Uzala, 1975) Ambientato in Siberia. Uno dei film più commoventi e divertenti del maestro giapponese. ha vinto anche l'oscar.

Akira Kurosawa - Composing Movement from Tony Zhou

categorie: