tecnologia

Scienza e tecnologia

Process Hacker

Process HackerUn computer e il suo sistema operativo non funzionano per magia. Tutto il silicio del microprocessore è percorso da miriadi di gallerie dove gli elettroni sfrecciano come auto nel traffico di una città tentacolare. Dietro le icone che brillano sul wallpaper processi nascono e muoiono continuamente. Ciascuno di essi svolge la sua missione in modo brillante o faticoso in funzione di cosa sta succedendo intorno a lui.

Per gettare un'occhiata dentro a questo insondabile mistero, in grado tra l'altro di evidenziare problemi, rallentamenti, virus e spie, si può usare Process Hacker.

Questo piccolo programma è in grado di governare quello che succede dentro a windows con capillare meticolosità, monitorare le risorse, evidenziare chi sta usando tutto l'I/O, osservare sottoprocessi, aree di memoria, attività di ogni genere (doppio click sul processo per tuffarsi dentro alla tana del bianconiglio.

Una manina dagli esperti.

image via

categorie: 

Tokyotek

tokyotek sony hmz-t1
I giapponesi hanno una fantasia invidiabile, un occhio di riguardo per le invenzioni e un amore sconfinato per la tecnologia. Molti dei gingilli che l'elettronica ha reso possibili hanno invaso il mondo a partire dal Sol Levante e ancora oggi fioccano nuovi prodotti.

Alcuni sono un po' improbabili, altri rivoluzioneranno il nostro modo di vivere.

Per viaggiare qualche anno nel futuro basta un click su Tokyotek, il portale delle ultime novità dal Giappone.

[via]

categorie: 

Torrent in the Cloud: Tribler

Tribler
Tribler, come insegna wikipedia, è un client P2P (torrent) open source dotato di una interfaccia abbastanza intuitiva ma soprattutto basato su un nuovo livello di overlay network, ovvero su di una una rete di computer connessi a internet. In questo modo non ci sono server da spegnere per impedire la proliferazione di informazioni e tribler è in grado di indicizzarle da solo.

E' un passo importante per la distribuzione di contenuti qualunque, comunque ed ovunque (ci sia internet). L'integrazione di questa tecnologia nei televisori potrebbe aprire scenari di estrema innovazione con canali infiniti. E le collezioni di informazioni su tribler sono proprio organizzate in canali, ciascuno con una sua reputazione,in modo da seguire quelli più interessanti evitando virus e malware.

L'esistenza di questo tipo di programmi è indispensabile per garantire che internet rimanga il principale veicolo di informazioni a discapito di chi amerebbe mettergli la mordacchia (tipicamente governi autoritari). Chi ne fa uso per vedere film o leggere libri che comunque non comprerebbe fa poco danno. Prendere atto di queste realtà è comunque inevitabile per chi detiene i diritti sui contenuti.

Adattarsi o morire.

categorie: 

Photoshop sul web: Sumo Paint

sumo paint
Sumo Paint è un perfetto clone delle funzionalità più comuni di photoshop. E' disponibile free e online quindi non ci sono più scuse per disegni sbiaditi, sfondi inesistenti, foto sottoesposte o anonime. Lo strumento definitivo è ad un click di distanza e l'interfaccia è così simile a quella del programma di adobe che ci si ritroverà "a casa" fin da subito.

per iniziare
gallery

[via]

categorie: 

Nuovo anno - tempo di Paragon Backup

paragon backup and recovery
Come ogni anno nuovo si prospetta la necessità di farsi un backup e stavolta lo strumento migliore a disposizione sembra essere paragon backup and recovery (free).

Freeware genius lo ha inserito nella sua lista dei migliori software del 2011 e ha effettuato sviariate prove comparative, accertando la superiorità del prodotto di Paragon rispetto alla concorrenza.

In effetti il programma è molto semplice da usare e i passi sono esattamente quelli che ci si aspetterebbe, senza inutili domande che possono mandare in crisi l'utenza meno esperta. Il backup vero e proprio richiede il riavvio del sistema operativo, visto che viene effettuato a basso livello, e i file creati sono predisposti per l'archiviazione su DVD.

categorie: 

Come si scrive un libro: Scrivener

scrivener
Come scrivere un libro, passo dopo passo è un articoletto di Ben Nesvig in grado di smussare un po' gli spigoli che si incontrano all'inizio di un'opera del genere.

Si parla anche di strumenti che possono aiutare a materializzare le idee nella scrittura e, dopo avere utilizzato anche un blog per quattro mesi, Scrivener è il programma che l'autore ha deciso di adottare, mollando google docs.

categorie: 

Mind mapping free software

mind map software free
Questa lista di mind mapping software di raccoglie utili strumenti software per organizzare le proprie idee intorno ad un concetto fondamentale, enumerarle, classificarle, ordinarle e fare emergere analogie e relazioni, in modo da dipingere un quadro di insieme, che talvolta potrebbe avere anche un tocco artistico.

Mind Maps ?
coggle
freemind

Art and Design Mind Map

Coggle Tutorial - Introduction

categorie: 

Motori a retroazione: XL engine

XL engine

Oggigiorno tecnologie come il 3D vengono applicate a film girati rigorosamente in 2D come "Il re leone" e "Titanic" e il processo di colorazione "accende" pellicole originariamente in bianco e nero, suscitando qualche alzata di sopracciglio.

Ma per i giochi non è così. Riprendere la realtà con una cinepresa non è la stessa cosa di doverela inventare pezzo per pezzo dal niente. Il lavoro di un demiurgo dei pixel è più arduo di quello di un regista e quindi ben venga una tecnologia come questo XL engine, in grado di soffiare un nuovo alito di vita, fatto di sfumature, effetti e animazioni in grandi classici del passato come Daggerfall, Dark Forces, Outlaws e Blood (per ora).

[via]

categorie: 

L'inventore del microprocessore è un italiano: Federico Faggin

Intel 4004 Federico Faggin

La firma. Come per Gucci, Armani o per la Ferrari. Le due "F" che si annidano sullo schema del primo microprocessore della storia, l'Intel 4004 (4 bit), sono quelle del fisico italiano Federico Faggin. Pochi lo sanno, quindi è bene ricordarlo.

Il 4004 fu seguito dall'8008 (il primo a 8 bit) e poi dal celebre 8080. Dopo quest'ultimo Faggin lascio intel per fondare nientemeno che ZiLOG, e creò uno dei microprocessori cardine della storia dell'informatica e dei videogame: Lo Z80, che tra i tantissimi altri usi era la mente elettronica di Pac Man e del Sinclair Spectrum (in realtà un suo clone).

La storia del Microprocessore
pagina dedicata a Faggin
sito commemorativo
The History Of Intel CPUs

image: Federico Faggin's Signature - [via]

categorie: 

MC microcomputer is online

mc microcomputerSono passati ben 30 anni da quello storico primo numero della rivista di informatica di riferimento in Italia: MC microcomputer.

Ora l'intero archivio che copre i numeri da 1 a 218 del giugno 2001 e disponibile online.

Tra le tante chicche vi si può riscoprire la mitica rubrica Intelligiochi del buon Corrado Giustozzi. E poi si reincontrano catene di negozi evaporate, inusitati prezzi a 5 zeri per corpose periferiche oramai obolete, famosi programmi che muovevano i primi passi con le loro edizioni iniziali.

Uno spasso per la old-gen e i bei tempi andati.

[via]

categorie: 

I videogamer aiutano la medicina: Foldit

fold it

Fold It è un puzzle game molto particolare. Si tratta di usare l'abilità dei giocatori per scovare il modo migliore di combinare gli aminoacidi di una certa proteina. Le combinazioni sono fantastiliardi e anche i computer fanno fatica a fare i calcoli. Ma basta mettere in competizione gli amanti dei puzzle game per fare avanzare ulteriormente la ricerca scientifica.

categorie: 

PDF mon amour

pdf xchange viewer

PDF-XChange Viewer è un lettore di PDF free (anche portable, ovvero senza necessità di installazione) ricchissimo di feature, la prima delle quali è essere sensibilmente più veloce di foxit reader.

E provvisto di una buona interfaccia, è immediato reimpostare l'impaginazione a video, e si possono scrivere annotazioni e commenti sulle pagine.

Anche questo programma entra a far parte della Best Portable Applications Suite Software.

[via]

categorie: 

Welcome to the digital age: Connected

connected
Sempre più persone oramai sentono l'urgenza di controllare il proprio profilo su un social network o la propria mail ad intervalli regolari. Il flusso di informazioni che ci travolge quotidianamente è in continuo aumento e prima o poi accadrà di superare il limite.

Connected è un documentario realizzato da Tiffany Shlain, creatrice dei webby awards che premiano l'eccellenza su internet e però anche madrina del national day of unplugging. Un chiaro rapporto di amore e odio con la tecnologia digitale.

webby awards site
national day of unplugging

il trailer

[via]

categorie: 

3D a casa

tv 3d lg

"Televisore" non è più un termine adatto per questi dispositivi grandi come tavoli in grado di proiettare immagini luminose, sature e ora anche tridimensionali. Uno dei processi più misteriosi che sono disponibili però è quello che permette di ottenere la visione 3D a partire da una normale immagine piatta.

guida alle tv 3D
i segreti della conversione 2D - 3D

categorie: 

text to speech: balabolka

balabolka
Balabolka è un programma free che legge e trasforma in audio i file di testo ed è in grado di convertitli in mp3, per fruirne quando non è possibile stare davanti al pc, ovvero in macchina, durante una corsetta, nella vasca (non per i più arditi)

Il software usa come risorsa le voci e occorre procurarsele nella lingua compatibile con quella dei file da leggere, pena effetti abbastana esilaranti (ma potrebbe anche questo essere un uso interessante).

image credit

categorie: 

Perl

learning perl

Larry Wall è una persona pigra, e nella seconda metà degli anni '80 si trovo a dover elaborare in modo complicato una serie di dati, ma il vecchio, fidato awk (con sed, sort, cut, grep e compagnia) era a corto di benzina. Perchè non inventarsi un linguaggio nuovo allora ?

Ed è così che nacque il perl, qualcosa di non così terribilmente ostico e potente come il C, ma senza essere lento e astruso come bash. Un tool general purpose che gira dappertutto, soprattutto dietro le quinte di internet sui server che costituiscono la grande rete.

Perl è un po' bruttino, Il suo simbolo è il cammello. I cammelli non sono propriamente belli, ma lavorano sodo, anche in condizioni critiche, i cammelli riescono a compiere il loro dovere a discapito di ogni difficoltà anche se non hanno un bell'aspetto e hanno un pessimo odore e talvolta ti sputano addosso. E il Perl è un po' così.

perldoc
perl blogs
90.000 moduli e da dove cominciare
corso in italiano
strawberry perl (windows)
learn perl

perl cookbook

Task::Kensho una lista dei migliori moduli CPAN per i task più comuni

categorie: