Joe Galaxy e i cortocircuiti mnemonici

Un omaggio ad un grande artista scomparso: Massimo Mattioli.

Beh... a dire la verità Mattioli sta benissimo, peccato che sia SPARITO dalla circolazione e ci abbia lasciati con il rimpianto di non potere godere più di opere del calibro di Joe Galaxy, il cazzutissimo canarino spaziale (qui a lato ritratto in uno dei suoi momenti di forma non esaltante) protagonista dell'omonima space-opera splatter-pop.

"C'est dementiel" è lo slogan che ha accompagnato il nostro oltralpe, che difatti spazia tra distorsioni di Tom & Jerry alla Grattachecca e Fichetto ("Squeak the Mouse") e produzioni più edulcorate ("Pinky").

I titoli erano dei veri classici e già bastavano a far pregustare l'intera storia, ad esempio: "Joe Galaxy e le perfide lucertole di Callisto IV".

Gli albi sono a tutt'oggi quasi introvabili e c'è poco anche in rete.

UPDATE: corrierino
UPDATE: fumettologica

categorie: 

Add new comment