grafica

grafica digitale, arte figurativa, illustrazione

Vintage Books Covers

Vintage Books Covers
All'inizio del XIX secolo la copertina di libro era in qualche modo limitata. Costretti dagli strumenti e dalla tecnologia a loro disposizione, i legatori hanno utilizzato rulli e timbri in ottone e ferro riscaldati a mano per decorare copertine in pelle. Il rullo, costituito da un manico in legno fissato a una ruota con inciso un motivo continuo, è stato utilizzato per produrre ornamenti o bordi di fiori e foglie. Il più comune dei rotoli era il "filetto" che produceva linee semplici e diritte, spesso singolari ma a volte fino a quattro linee parallele. Allo stesso modo, il francobollo con il suo gambo sottile in legno e gli attacchi in ottone con linee incise, puntini, lettere o disegni pittorici, è stato utilizzato per decorare gli angoli di un libro o colonna vertebrale.

Questi strumenti di finitura sono stati prodotti in modelli standard e la loro stessa natura ha limitato la decorazione della copertina ad una sorta di disposizione geometrica, con la strana decorazione ad angolo floreale. Di conseguenza, all'inizio del XIX secolo, i disegni di copertina venivano lavorati a mano in modo puramente decorativo. In nessun modo in relazione con il contenuto del libro.

Vintage Books Covers
Cover Design
Bookbinding
google images
pinterest
The Art of Book Covers (1820–1914)


categorie: 

Yasuto Sasada

Yasuto Sasada
Yasuto Sasada, nato nel 1985, è attivo come artista dal 2000. Il successo è arrivato nel 2014, quando ha collaborato con Yohji Yamamoto per incorporare elementi del suo lavoro nella collezione autunno/inverno dello stilista.

"I miei quadri vorrebbero trasmettere il concetto della vita, delle creature viventi", dice Sasada. Spesso però incorpora elementi meccanici nei suoi soggetti. Lavora incessantemente con penne colorate ultrasottili e crea composizioni dense e fantasiose che spesso fondono elementi di mitologia, tecnologia e fantasia.

google images
instagram
pinterest
vimeo
facebook

[via]

categorie: 

4 Passi nell'Incubo: Mariusz Lewandowski

Mariusz Lewandowski
Mariusz Lewandowski è un pittore polacco che ama dipingere opere surreali e apocalittiche dove fanno capolino ectoplasmatici titani, sinistre masse d'acqua e gigantesche cornici che sembrano sottolineare la separazione tra la realtà ed altri piani.

Nonostante il loro fascino ancestrale, appendersi uno di questi quadri in salotto non è uno scherzo.

pinterest
google images
facebook


categorie: 

Virginia Mori

Virginia Mori
Virginia Mori, nata nel 1981, vive e lavora a Pesaro e Milano. Ha studiato animazione e design presso l'Istituto Statale d'Arte di Urbino e ha sviluppato un suo stile. Preferisce matita, inchiostro e penna a sfera su carta.

Nel 2008 ha vinto il premio "SRG idee suisse" al "bando Annecy" durante il Festival Internazionale dell'Animazione di Annecy, Francia. Questo le ha permesso di realizzare il suo primo cortometraggio, "il gioco del silenzio", che ha ottenuto nomination e riconoscimenti in occasione di eventi internazionali, lanciando la sua carriera di illustratrice e regista di cortometraggi d'animazione.

drawing
animation
instagram


categorie: 

Cartrdge

cartrdge
Cartrdge.com è una portfolio community per i creatori di videogiochi. E' un luogo per presentare se stessi e il proprio lavoro, in una comunità progettata per i membri del settore dei videogiochi. È un luogo dove mettersi in contatto, offrire e ricevere feedback, e trovare ispirazione. Un posto dove farsi notare per il proprio lavoro e trovare altri che fanno cose incredibili con i videogiochi.

UPDATE: cartrdge è stato chiuso, ma esistono alcune interessanti alternative:

indieboost
yunoia


categorie: 

Masayasu Uchida

Masayasu Uchida
Non capita spesso di imbattersi in un pittore le cui opere arrivano istantaneamente al cuore come qualcosa che ci sia sempre mancato senza che ce ne rendessimo conto.

Masayasu Uchida (内田 正泰, 1922) crea costantemente immagini di paesaggi di grande formato, che tendono a contenere scene dettagliate ai bordi. I paesaggi sono stagionali, le scene al mare sono spesso catturate nella luce della sera. I calendari annuali disegnati da Uchida sono da anni un successo.

Uchida si è laureato in architettura nel 1943 presso la Yokohama Technical High School (ora Yokohama State University). Dal 1953 lavora nel reparto stampa dell'attuale Kanebo. Nel 1956 fonda la società AD, una sorta di agenzia d'arte. Dal 1960 ha lavorato come insegnante a Yokohama.

Nel 1971 la sua prima mostra personale ha avuto luogo alla Mitsubishi Gallery con il titolo "The Heart of Japan" (Nihon no kokoro), esponendo immagini adesive (貼り絵, Hari-e). Nel 1973 ha avuto luogo un'altra mostra alla Galleria Mitsubishi, le cui immagini sono state pubblicate dalla casa editrice Kodansha.

"La natura non mente, è tutto vero.
Sono gli umani a dire bugie, quindi prenderò come insegnante la natura.
Sulla pianeta chiamato la terra nel sistema solare dell'universo, gli esseri umani vivono come microrganismi. Sulla base di questo, vorrei dedicare la mia vita a continuare a immaginare l'amore per Madre Natura. "

Sito ufficiale
google images
pinterest


Pages