retro

emulazione e retro gaming, console e giochi delle passate generazioni

Di nuovo a Britannia

Ci sono alcune persone che conoscono il significato di "avatar". Nei ricordi di una parte di questi questa parola evoca un ricordo preciso: "L'Avatar".

Richard Garriott, un texano meglio conosciuto come Lord British che vive in un castello medievale, cominciò a scrivere e distribuire i propri giochi per posta. Ad ogni uscita i suoi dischetti ricevevano un'accoglienza più calorosa. Era la serie di Ultima.

Nonostante usassero una tecnologia mai veramente al passo con i tempi e fossero spesso funestati da incredibili bug ciò che provavano ad evocare era terribilmente ambizioso. Trasportavano, più di qualunque altro gioco, in un'altra dimensione, e riuscivano ad insegnare come potrebbe farlo un bel libro il significato di parole come: giustizia, valore, onore, compassione.

Ultima ha influenzato tutti i giochi del genere che sono usciti in seguito, e continua ad avere un seguito. Alcuni di questi devoti si sono messi a ricreare completamente Ultima V con il motore grafico di Dungeon Siege. Ed è ora possibile scendere nelle profondità di covetous, deceit, shame.

Ultima V Lazarus

La storia di Ultima VI
La storia di Ultima VII

UPDATE: Ultima Codex
UPDATE: 3 ore con Warren Spector e Lord British
UPDATE: Always Remember The Passion


categorie: 

Amiga

Le news sull'emulatore di Amiga più evoluto che sia mai stato creato completano la terna di post sul retrogaming.

L'UAE (Universal Amiga Emulator), come per il Mame, ha una sua controparte Windows che prende il nome di: WinUAE.

L'emulatore funzionava già molto bene intorno alla versione 8, ma le nuove versioni 9, pericolosamente vicine alla fatidica 1.0, raggiungono una riproduzione fedele e al singolo ciclo dell'architettura del famoso microcomputer che diede del filo da torcere al PC.

Il sito è completo di tutto il necessario e anche dei parametri suggeriti per far funzionare WinUAE al meglio secondo le proprie necessità.

UPDATEs:
amiga gallery
Jay Miner interview
The 68000 Wars, Part 5: The Age of Multimedia
Ars Technica: history of the amiga
A General Overview to Emulating the Commodore Amiga


categorie: 

The Underdogs - Paradroid & co

Un'altra chicca in tema con il retrogaming e il precedente post su Another World: Paradroid (© 1987 Hewson Consultants) di Andrew Braybrook, scomparso in mezzo al fuoco e al ghiaccio su Amiga.

In Paradroid si comanda un dispositivo di controllo (lo 001) e si cerca di liberare una gigantesca astronave da tutti i droidi impazziti di bordo, prendendone possesso e usandoli contro se stessi. Un concept rivoluzionario che con pochissimi elementi crea un gioco di azione dalla strategia quasi scacchistica e dove la tensione non viene MAI meno. 

Freedroid è il rifacimento, molto fedele, scaricabile liberamente da SourceForge. L'autore, terminato il progetto ha ben pensato di crearne un RPG con protagonista Tux, il pinguino mascotte di Linux.

Dozzine, si DOZZINE, di altri classici sottovalutati su uno dei siti di gaming meglio organizzati che Masayume abbia mai avuto la ventura di incrociare: The Underdogs (più o meno: "i sottovalutati"). Giochi del calibro di Alter Ego, Albion, Sentinel, Rocket Ranger e tanti altri.

categorie: 

Another World - Un Altro Mondo


Il bellissimo post di Binary Bonsai su Another World fa tornare alla memoria questo fantastico gioco di Eric Chani che ha oramai ben 15 anni.

Un esperimento con un acceleratore di particelle apre un varco fra il nostro mondo e un altro che inghiotte lo scenziato protagonista. La tecnologia usata, simile a Flash, era rivoluzionaria e permetteva di avere una grafica abbastanza dettagliata e delle animazioni straordinarie. Another World era una specie di Prince of Persia di ambientazione fantascientifica.

Si parla anche di un ritorno di Chani per un remake... teniamo le dita incrociate.

update: Another World post-mortem by Eric Chahi
Another World - The Digital Antiquarian
Eric Chahi
Another World – 20th Anniversary Edition
The Polygons of Another World

El SID Commodore

Venti anni fa la musica elettronica fece& il suo ingresso trionfale nelle camerette di milioni di adolescenti di tutto il mondo. Era un piccolo cofanetto delle meraviglie creato dalla Commodore con 64 Kilobyte di memoria (RAM + ROM) che conteneva un gioiello che risplendeva di luce propria: il SID 6581.

Il SID era il coprocessore sonoro, e il C=64 fu il primo microcomputer che fece un uso veramente notevole, anche grazie a nomi del calibro di Huelsbeck, Hubbard, Galway. Dopo così tanto tempo gli echi di quelle musichette riverberano in una serie di strepitosi remix disponibili sul sito:

retroremix

High Voltage SID Collection: Update #63
SIDbox


categorie: 

Il vizioso bastardo giallo

Chi se non Pacman ?

Jim Davies, un quasi omonimo del creatore del gattaccio Garfield, s'è divertito a dipingere tutta una serie di quadri pop-art sull'Icona dei videogames.

Il tema preferito sono le riflessioni esistenziali dei quattro celebri fantasmi della serie e i loro incubi a base di loschi figuri gialli tremendamente affamati.

Interessante reinterpretazione. 

categorie: 

Una mente sempre in viaggio

"A mind forever voyaging" è una avventura della Infocom, una compagnia che fiorì nei primi anni '80 con un genere di giochi esclusivamente basati sulla narrazione. Era come leggere un libro, ed interagire per far progredire la storia. Bastava masticare un po' di inglese per essere in grado di immaginare di essere il primo supercomputer senziente, oppure una giovane in viaggio verso il suo promesso sposo nei Caraibi alle prese con i pirati.

Ma forse il titolo di gran lunga più famoso è "Zork", con la sua coda di seguiti, uno dei quali addirittura su CD-Rom. E poi "The Hitchhickers Guide to the Galaxy", "Leather Goddesses of Phobos", "Planetfall", e tanti altri.

Basta caricare uno dei piccoli programmi che emulano la macchina delle avventure Infocom e poi spolverare la fantasia.
Tre link da Brainygamer di approfondimento:1, 2, 3

categorie: 

Back in time

Peasant Quest è una finta avventura del 1982 che fa la parodia dei vecchi giochi della Sierra di Roberta Williams alla King Quest, con tanto di punteggio (0 di 180) che indica le cose ancora da realizzare.

La grafica è quella cubettosa tipica di quegli anni e il quadro di presentazione non è altro che un immagine di un vecchio apple IIe che carica.

categorie: 

Kung-Fu Master

Nel 1983 Thomas, esperto di arti marziali, rischiava la vita salendo piano per piano un palazzo pieno di loschi figuri e aprendosi la strada a colpi di kung fu, per salvare la vita della sua ragazza Sylvia. Era un capolavoro prodotto da Irem corp. ispirato alle gesta di Bruce Lee. Capostipite di una infinità di giochi del genere. Questa parodia in flash gli rende omaggio in modo molto spiritoso.

Buona visione.

Kung-Fu Master
NES spritesheet
Takashi Nishiyama


categorie: 

Pages