Sonic: il film dal vero

La mascotte ufficiale di SEGA entertainment Japan diventa un film... vediamo uno dei ricci che verranno usati per interpretare il protagonista prima del trucco che lo farà diventare del celeberrimo "blue SEGA".

In realtà questo post è una mega-balla e soprattutto una scusa per piazzarci una foto simpatica comparsa su italians di Beppe Severgnini, luogo di rutilanti dodecaloghi quotidiani.

una carezzina... *OUCH* !

categorie: 

Eye Toy: Play

Grande trovata sviluppata in anteprima per l'Europa, in questo momento gli USA e il Giappone stanno aspettando il rilascio della telecamerina USB per PS2 che rivoluziona completamente il modo di giocare. La produzione è passata da 50.000 a 750.000 unità visto l'enorme successo di Eye toy: Play. Un insieme di 12 giochetti tutti immediati e molto divertenti che permettono di prendere confidenza con questa nuova tecnologia. In Giappone si stavano arrovellando producendo alberi di natale con sensori ad infrarossi quand'ecco che è arrivato questo uovo di colombo. Un'idea semplice e coinvolgente che da il La al party play a livello mondiale, giungendo là dove i rhythm game non erano riusciti ad arrivare. Se Konami, che detiene il know how più invidiabile in questo campo, potesse sviluppare per il gingillo nero (la telecamerina stessa) se ne vedrebbero delle belle.

Restiamo in attesa per Eye Toy: Play 2

categorie: 

Lola corre ancora

Franka Potente--Believe

I don't believe in trouble
I don't believe in pain
I don't believe there's nothing left
but running here again

I don't believe in promise
I don't believe in chance
I don't believe you can resist
the things that make no sense

I don't believe in silence
cos silence seems so slow
I don't believe in energy
the tension is too low

I don't believe in panic
I don't believe in fear
I don't believe in prophecies
so don't waste any tears

I don't believe reality would be
the way it should
But I believe in fantasy
the future's understood

I don't believe in history
I don't believe in truth
I don't believe that's destiny
or someone to accuse

I believe, I believe!!!

I don't believe in trouble
I don't believe in pain
I don't believe there's nothing left
but running here again

I don't believe in promise
I don't believe in chance
I don't believe you can resist
the things that make no sense

I don't believe in silence
cos silence seems so slow
I don't believe in energy
the tension is too low

I don't believe in panic
I don't believe in fear
I don't believe in prophecies
so don't waste any tears

I believe!!!

I want you to try, try
to needing to know why, why
No kidding, no sin, sin
No running, no win, win
I believe!!!

No angels, no girls, girls
No memories, no Gods, Gods
No rockets, no heat, heat
No chocolate, no sweet, sweet
I believe!!!

I want you to try, try
to needing to know why, why
No kidding, no sin, sin
No running, no win, win
No angels, no girls, girls
No memories, no Gods, Gods
No rockets, no heat, heat
No chocolate, no sweet, sweet

No feeling, no secrets...
The silence you feel...
which hides you from
the real...
I want you to try, try
needing to know why, why

I believe, I believe!!!

categorie: 

Il figlio di Bombjack

Nel 1984 un coloratissimo gioco della misconosciuta Tehkan esplose letteralmente nelle sale giochi. Un piccolo supereroe vestito di rosso saltava su e giù per le meraviglie del mondo togliendo le bombe che minacciavano di farle esplodere. Un gameplay perfetto permetteva di ottenere punteggi inverosimili per l'epoca. L'eroe veleggiava in giro frenando la caduta grazie al fido mantello. Beh, dopo un paio di seguiti poco conosciuti, quest'anno l'eroe è tornato ed è in grado di distorcere il tempo, rallentandolo e accelerandolo come si conviene ad un prodotto del periodo post-Matrix. Ufficialmente non ha niente a che vedere con BombJack, se non il look completo di cornini che però sono un omaggio a certi personaggi dell'animazione giapponese, non ultimo Tekkaman. Strepitoso il momento che precede il combattimento con certi boss finali, dove l'eroe si pone in plastica posa e l'elmo si richiude a scatto di fronte alla bocca. E' una parodia riuscitissima condita con molta azione.

Botte da orbi !

categorie: 

Kiki la strega

Buena Vista (Disney) ha distribuito un ottimo DVD di questo ennesimo lavoro del maestro Miyazaki del 1989. La storia è sul classico filone delle maghette (majyokko), con tanto di gattino nero di nome Jiji. Il tema del volo è presente in tutta la vicenda ma stavolta si vola a bordo di una scopa e le scene sono molto divertenti. Pochi inserti speciali ma un bonus incredibile per gli appassionati: lo storyboard montato e accompagnato dal doppiaggio originale sottotitolato permette di veder nascere il miracolo dell'animazione dalle mani stesse del maestro.

Imperdibile !

100+ Concept Art from Studio Ghibli Kiki’s Delivery Service
pinterest
google


categorie: 

Svelato il segreto di Google

Ma come fa ? Se lo sono chiesti tutti. Un motore di ricerca che sembra capace di magie. Un ago in un pagliaio ? Google sembra capace di trovare una goccia nell'oceano, e dannatamente in fretta ! Manca poco alla quotazione in borsa del più famoso search engine del web e che dovrebbe risollevare le sorti del NASDAQ. Ed ecco che finalmente gli autori: Larry Page e Sergey Brin svelano come fanno, probabilmente per permettere agli investitori di dormire sonni più tranquilli. La soluzione del mistero.

categorie: 

Colui che risveglia il vento

Buttarsi da una rupe appesi ad una foglia e veleggiare verso luoghi distanti, prendere a calci il dio del tuono, imparare ad evocare il vento. Zelda è un capolavoro assoluto. E' tanto rinomato che per chi non conosce la leggendaria saga fa l'effetto del "Signore degli anelli". Un mattone, figo, ma un mattone. Ed invece impugnare il controller del GameCube e muovere i primi passi in quello che non sembra, ma é un cartone animato, fa davvero un effetto particolare. Ci si rende conto che c'è Zelda, e poi ci sono tutti gli altri. Nintendo non è interessata alla potenza, ai vertex shader, a fare anche altri "lavori" tipo leggere un DVD. La più antica ditta di videogames del mondo ha sede a Kyoto e le tradizioni in Giappone si rispettano, ma a Kyoto si creano. Lunga vita !

(per inciso chi non ha letto "il Signore degli Anelli" e perde tempo a leggere queste righe dovrebbe riflettere su come impiega il suo tempo ;-) )

categorie: 

Nuova sezione giochi Flash

Inaugurata la nuova sezione PLAY qui sulla sinistra con dei giochini flash che ripercorrono la storia del videogame. Era il lontano 1979, al cinema il pubblico rabbrividiva con Alien di Ridley Scott e lo spazio era visto come un luogo freddo ed inospitale, due anni dopo il grande fulgore di "Guerre Stellari".

Quello che sarebbe diventato uno stereotipo grazie ad innumerevoli film, il campo di asteroidi, diventa uno dei giochi più famosi della storia per merito dell'Atari, un marchio sopravvissuto a mille vicissitudini e attivo ancora oggi.

categorie: 

Videogiochi 2.0

LA - RIVISTA - DEFINITIVA di videogaming. Se questo spettacolare crogiolo di recensioni, editoriali e fotografie fosse un videogame sarebbe già un classico, destinato a far discutere schiere di fan. Il nome è tutto un programma, e risale alla prima rivista di videogiochi uscita in italia 20 anni fa. Quei bambini sono cresciuti e l'industria dell'intrattenimento elettronico, oltre a trovare un nome del genere, ha superato per fatturato quella cinematografica. Qualcuno si illude forse che tutto questo sia soltanto una moda ? Leggendo Videogiochi potrebbe anche arrivare a cambiare idea. La cosa più importante è il punto di vista che è elevato, rispettoso dei prodotti meritevoli e quantomai sferzante con quelli che si presentano zoppi alla deadline. Inoltre l'occhio attento alle novità del sol levante e di oltremanica (la redazione condivide le risorse della storica testata inglese: "the edge") permettono al lettore di togliersi le fette di prosciutto dagli occhi e buttare nel cesso finalmente la sua copia di FIFA 20xx.

Era attesa, adesso c'è !

UPDATE: OK. Non c'è più. Ma dalle sue ceneri è nato: cinema e videogiochi

categorie: 

Flash: Prince of Persia

Il padre degli action-adventure, il gioco che fece intravedere una delle prime animazioni veramente fluide. Un caposaldo assoluto, ora a disposizione in una versione ridotta di 8 minuti, dove c'è solo il primo e l'ultimo livello, ma l'atmosfera magica delle notti persiane rimane intatta.

Click to play

UPDATE: qui si può scaricare la versione di questo grande classico

categorie: 

"five card Nancy"

Un generatore di storie della famosa bambina degli anni '30. E' anche un gioco che può esser fatto fotocopiando svariate pagine del fumetto ed assegnando le vignette ai giocatori. Un giocatore può cambiare una delle sue 5 vignette per due nuove del mazzo. Ad ogni turno il giocatore deve mettere giù la sua vignetta e gli altri giocatori devono votare che questa continui in maniera congruente la storia. Vince chi esaurisce le vignette a sua disposizione.

categorie: 

Cala l'asso spaziale

Anche Space Ace entra a far parte dei giochi disponibili su PC grazie all'emulatore Daphne. Il "seguito" di Dragon's Lair ambientato nello spazio che suscitò molto clamore e confermò che no, il predecessore non era un miracolo, è più veloce, più difficile, ed ha una struttura diversa. Se si sbaglia si vede il risultato dell'errore, spesso esilarante, e poi il gioco continua dalla mossa successiva. Una favola fantascientifica dove al posto della fida spada ci troviamo una tipica pistola laser e la rossa Kimberley sostituisce egregiamente la dolce principessa Daphne.

Che la goduria sia con noi.

categorie: 

Cinnamon

Un racconto di Neil Gaiman precedentemente rilasciato solo per i fan è ora disponibile online.

E' una breve fiaba su di una principessa indiana di nome Cinnamon. Suo padre è il raja e la storia inizia con una tigre che si reca a palazzo e che "si muove con la fierezza di un dio, che è come si muovono le tigri". La tigre comincia un discorso di sfida con il raja...

Cosa succederà ?

categorie: 

Matrix a fumetti

Una Trinity a cartoon campeggia sulla copertina del volume di 160 pagine che raccoglie le storie presenti sul sito ufficiale. I fratelli terribili non hanno risparmiato ai fan una serie di storie parallele ambientate nel loro affascinante universo.

Dopo i film, dopo Animatrix, dopo i giochi, un altro media viene fagocitato dalla matrice. Una macchina miliardaria ma anche una straordinaria idea che ha scosso le fondamenta dell'immaginario collettivo.

Non è da sottovalutare la potenza espressiva della versione a fumetti, che si presta egregiamente a catturare lo spirito di Matrix. Il tocco maniacale del fumettaro Geoff Darrow, capace di disegnare migliaia di frammenti di vetro uno per uno nel caso di una vetrina infranta, ha caratterizzato il progetto fin dalla sua nascita, basta pensare alla scena della Hall e dei proiettili che trasformano il marmo in schegge impazzite o la cascata di bossoli dorati dal cannone vulcan montato sull'elicottero nella sequenza della liberazione di Morpheus nel primo film.

categorie: 

Welcome adventurer

Com'è giocare una favola ?

E' Dragon's Lair ! La rivoluzione che nel 1983 invase le sale giochi di tutto il mondo, mentre la gente era abituata a frogger. Vent'anni dopo è una grande emozione accendere il proprio PC ed entrare di corsa nel castello mentre le cancellate si chiudono appena passati. Il gioco forse più magico di tutti i tempi, la Starcom che lo produsse infatti cambiò nome in Magicom... Ironico, spettacolare, coloratissimo, sempre soggetto a critiche di ogni tipo per la sua giocabilità limitata, ma da sempre una vera attrazione e una gioia per gli occhi. L'emulatore che permette alla magia di materializzarsi prende il nome proprio dalla principessa Daphne che l'eroe Dirk l'audace deve salvare dalle grinfie del perfido dragone Singe. Sembrava impossibile vista la tecnologia al laser che è dietro a questo classico, e Dragon's Lair occupa infatti l'equivalente di spazio disco di un migliaio di giochi tradizionali come Pengo o Street Fighter. Così cade l'ultimo baluardo, il più scintillante, ora una intera sala giochi degli anni '80 e '90 entra nelle nostre stanze al gran completo.

categorie: 

Conan di Hayao Miyazaki

Recentemente è capitata l'occasione di rivedere questo anime del 1978 in versione originale. Nessuno dovrebbe perderselo. Non è solo un classico, ma una storia sull'amore, l'amicizia e la natura con personaggi meravigliosi. L'animazione regge il confronto con le produzioni odierne ma per 25 anni fa aveva dell'incredibile. Come al solito i temi di Hayao Miyazaki ci sono tutti e da questo momento in poi ritorneranno in tutte le sue future produzioni, tanto che possiamo identificare un "Conan" e una "Lana" in "Laputa", in "Nausicaa", ne "la principessa Mononoke" ecc.

E' molto difficile trovare una produzione di questa qualità, nella quale sia stata riversata così tanta attenzione ai dettagli, tanto spirito, e che regga così bene all'impatto con il tempo benchè realizzata per un medium che risente molto del tempo e dell'impatto delle nuove tecnologie. Se dovessi mai consigliare un solo anime non avrei alcun dubbio: sarebbe "Mirai Shounen Conan". La serie che ha consacrato Miyazaki maestro di animazione e che ha contribuito a diffondere la cultura degli anime in tutto il mondo.

http://www.nausicaa.net

categorie: