Il retrogaming è un illusione - Amazing Yoyo Tricks

La definizione di "retrogaming" come "attività nostalgica" è destinata a scomparire.
Per vari motivi, ne elenco alcuni:

1) Il pregiudizio che i giochi (come lo studio) siano attività che fanno solo i giovani. Questo è un modo di pensare che causa un sacco di problemi. In realtà non si finisce mai di imparare, e il modo di farlo più divertente che conosciamo è giocare. Semplicemente, per un assunto sociale che deriva anche dal fatto di avere meno tempo a causa del lavoro e della famiglia, si smette di imparare e quindi anche di giocare.

2) Il fatto che i videogiochi siano una moda passeggera, già solennemente smentito dopo la crisi che travolse atari nel 1983.

3) Il fatto la qualità di un videogame dipenda dall'hardware su cui gira o dalla grafica. Non è affatto vero. Le caratteristiche ancestrali di Tetris non hanno perso un oncia della loro potenza anche dopo 30 anni. Non si smette di apprezzare un film di Chaplin, un pezzo di Bach o un quadro di Rembrandt semplicemente perchè sono passati decenni o secoli.

E allora sì, la risposta alla fatidica domanda: "ma i videogiochi sono arte ?", in questo contesto può trovare una risposta affermativa: I videogame sono una parte importante dell'arte del divertimento. Ovviamente non tutti, anzi molto pochi, ma ci sono comunque tanti e tanti esempi.

Così come da uno Yo-yo si può tirare fuori un mondo di "tricks" e imparare a conoscere sé stessi.

Non si smette di giocare, non si smette di imparare, non si smette di migliorare. Semplicemente, molti rinunciano.


categorie: 

Blazing Chrome

Blazing Chrome è un seguito ideale assolutamente all'altezza del classico platform hardcore Contra 3. Fuoco direzionale preciso, salti da calibrare attentamente e wall grappling, una difficoltà dal gusto retro (forse un doppiosenso!), e soprattutto la presentazione nostalgica dei bei tempi dello SNES.

Ma c'è anche un design interessante e meccaniche di livello proprie per renderla una esperienza fresca anche per i veterani di Contra, e un po' restyle della grafica, oltre all'elegante design originale dei personaggi.

steam


categorie: 

Pipe 02: da file SID alla partitura con Noteflight

Noteflight


E' passato già più di un anno dalla prima PIPE pubblicata qui su masayume. Anche questa volta si tratta di concatenare tool per elaborare un file audio partendo dal glorioso formato SID del Commodore 64 e arrivando ad ottenere una partitura, usando un bellissimo tool free e online: Noteflight.

1) Il primo passo è scovare un file sid di proprio gradimento, ad esempio su hvsc.c64.org
2) con il tool free sid2midi si ottiene il file midi, che si può caricare su...
3) Noteflight schiacciando il bottone "create" e scegliendo l'opzione MIDI.
4) voilà, partitura pronta.

facebook
youtube
twitter

[via]

La Teoria dei Grafi

graph theory

In matematica, la teoria dei grafi studia le strutture matematiche utilizzate per modellare le relazioni a coppie tra oggetti. Un grafo in questo contesto è costituito da vertici, nodi o punti collegati da bordi, archi o linee.

- Wikipedia

D3 Graph Theory è un progetto rivolto a chiunque voglia imparare la teoria dei grafi. Fornisce un'introduzione rapida e interattiva all'argomento direttamente online. La grafica utilizzata nel progetto lo rende un efficace strumento di apprendimento.

E' un progetto open-source: il codice su GitHub.


categorie: 

ANNO: mutationem

ANNO: mutationem


ANNO: mutationem è un gioco cyberpunk sviluppato in Cina col supporto del programma Sony per gli studi locali e presentato all'evento ChinaJoy 2019 di Shanghai.

Non è ancora certa la distribuzione in occidente di questi titoli, ma è chiaro che con l'ingresso di Playstation anche in territorio cinese, può iniziare ad arrivare una nuova ondata di titoli alcuni dei quali potrebbero avere anche caratteristiche molto originali.

pushsquare
google images
25 min gameplay

[via]

categorie: 

Shards of Infinity

Shards of Infinity
Shards of Infinity combina un livello di strategia e personalizzazione senza precedenti in un'unica piccola scatola. Invece di competere per i punti, i giocatori devono sopravvivere più a lungo dei loro avversari e ridurre la loro salute a zero. Ogni giocatore inizia il gioco con un mazzo di carte di base, e può acquistare nuove carte da uno schermo centrale di sei carte e aggiungere queste nuove carte al proprio mazzo o usarle immediatamente.

Ogni personaggio inizia con cinquanta salute e zero padronanza. Ad ogni turno, puoi spendere una gemma (ovvero soldi) per ottenere un punto di padronanza. Più padronanza hai, più le tue carte diventano potenti. In questo modo anche le carte deboli del mazzo di partenza diventano più potenti col progredire del gioco. Raggiungendo un totale di trenta, si può attivare l'Infinity Shard, che sconfigge istantaneamente l'avversario.

Man mano che si acquisiscono nuove carte, si possono impiegare alleati e campioni per creare la propria strategia. Le carte mercenarie possono essere aggiunte al tuo mazzo come in altri giochi di costruzione del mazzo o possono essere giocate immediatamente dalla fila centrale per la loro abilità; questo aggiunge ancora più drammaticità al turno di ogni giocatore, in quanto un improvviso cambio di un mercenario chiave può alterare il risultato stesso del gioco !

recensione su GSNT
sito ufficiale
Justin Gary
facebook
Justin Gary Design Journal
boardgamegeek

[via]

Blender 2.8

Andrew Price di Blender Guru fa probabilmente la migliore presentazione per il rilascio dell'attesissima versione stabile di Blender 2.8.

Dopo quasi 10 anni di lavoro di sviluppo si notano subito numerosi cambiamenti all'interfaccia e perfino delle rotture con le precedenti convenzioni (selezione con tasto destro) per far risultare il software di modellazione 3D free ancora più intuitivo per chi dovesse avvicinarcisi per la prima volta.

Blender è un universo nel quale potersi perdere ed uno dei più potenti framework per sviluppare la propria creatività.


Elettronica con Ben Eater

Ben Eater è un seguitissimo videomaker di tutorial sull'elettronica, l'architettura informatica, il networking e vari altri argomenti tecnici correlati.

Il suo obiettivo è quello di creare una serie di video che attraversano ogni dettaglio della costruzione di un computer programmabile a partire dalle semplici porte logiche. L'intento è che la serie video non presupponga conoscenze preliminari e parta dai primi principi. La sua speranza è che molte persone seguano questi video per costruirsi da sé e comprendere meglio i computer che ci circondano ogni giorno.

Il canale youtube
twitter
patreon


Classic Japanese Magazines

Classic Japanese Magazines
La cover di questo numero di Technopolis (テクノポリス) del 1989 ci introduce alcuni link di riviste giapponesi su archive.org.

LINK (雑誌)

880+ riviste classiche giapponesi di computer

300+ sulla lingua giapponese

260+ materiale su Nintendo

890+ Giochi PSX

280+ media su console

80.000+ link di materiale in lingua giapponese su archive.org


EBSynth

EBSynth
Jakub Javora ha rilasciato EBSynth, un tool che ha quasi del magico che permette di applicare lo stile di una immagine ad un video e ottenerne un breve corto di animazione con lo stile di partenza.

A volte ci si fa la domanda cattivella, ma se quelli della Aardman sapessero usare bene Blender farebbero ancora animazione a passo uno ? La risposta è ovviamente si, ma è chiaro che il budget sarebbe molto diverso con la soluzione digitale, e la resa non si sa bene quanto diversa.

Miyazaki, giustamente, dissentirebbe, ma portando l'analogia all'estremo sembra possibile realizzare un corto a bassissimo costo con uno strumento come EBSynth. Ed altri tool del genere seguiranno, semplificando le parti più tediose del processo creativo.

facebook
twitter
instagram
deviantart
tumblr
youtube
artstation

[via]

categorie: 

L'incendio di Notre Dame

Notre Dame fire
Il New York Times ci racconta, dopo alcuni mesi di indagini giornalistiche, la storia del combattimento contro l'l'incendio di Notre Dame avvenuto la sera del 15 aprile.

La Cattedrale, storico simbolo di Parigi e d'Europa, è stata salvata grazie al coraggio del corpo dei pompieri, chiamati con grosso ritardo a causa del caotico sistema antiincendio, che si sono trovati a fronteggiare le fiamme che minacciavano le strutture portanti delle gigantesche campane, che se avessero ceduto avrebbero molto probabilmente demolito completamente l'edificio.

wikipedia
sito ufficiale


categorie: 

Pages