Shaft

Soredemo Machi wa Mawatte Iru

okuribito

Shinbo Akiyuki, prolifico regista, ha uno stile visionario e surreale del quale riempie gli episodi dei suoi anime: arte tipografica, inquadrature da angoli impensati, personaggi iperbolici sono solo alcuni dei suoi tratti distintivi.

Soredemo Machi wa Mawatteiru è la storia della goffa Hotori Arashiyama, che ha un debole per i misteri e un talento naturale per incasinarsi la vita. La ragazza lavora part time come cameriera in uno scalcinato maid cafe attorno al quale orbitano alcuni curiosi personaggi.

[email protected]
le sigle

[via]

OP - "down town" by Maaya Sakamoto

ED - Meizu Sanjou

categorie: 

Bakemonogatari

bakemonogatari
Non è il solito anime, non è la solita ghost story, non sono i soliti liceali, vampiri e spettri, non sono i soliti dialoghi e soprattutto non è il solito stile.

Basato sui racconti di Nishio Ishin e illustrato con inusitata grandeur estetica (titoli compresi) da Shinbou Akiyuki questa serie di 12+1 episodi racconta le avventure di un ex vampiro e delle sue strane conoscenze, che iniziano subito con una tsundere psicotica di 5 kg che gli vola in braccio (con tutta una cartoleria nella minigonna) dopo una caduta dalle scale. Il poveraccio si ritroverà dopo pochi minuti alla mercè della sua graffettatrice (!).

In una parola: Bakemonogatari (beh, due parole in crasi: bakemono, mostro e monogatari, storia).

opening: Staple Stable

ending: Kimi no shiranai monogatari (Your unknown story)

categorie: