Artusi e il Primo Libro di Cucina

categorie

Pellegrino Artusi
Agli albori dell'Unità d'Italia, Pellegrino Artusi contribuì a forgiare una cucina nazionale. Fondatore di una banca di successo e residente da tempo a Firenze, Artusi era ricco e dedicava le sue risorse ai suoi interessi. Tra questi, l'analisi di poesie, la partecipazione a lezioni universitarie e la raccolta di ricette da far testare al cuoco di casa e a Sabatini, la sua governante.

Pubblicò il suo famoso libro "Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene" a 71 anni, nel 1891.

Lo si può trovare insieme alle altre versioni (tra le quali quella audio) su Archive.org

This Book Created Italian Food as We Know It

[via]

Ceramiche Giapponesi

categorie

Ceramiche Giapponesi
La ceramica è un'arte molto antica, forse uno dei primissimi segni di civiltà. I raccoglitori, una volta divenuti stanziali, avevano bisogno di recipienti per immagazzinare un po' di cibo.

In Giappone questa è solo una di mille e mille altre arti, e vale la pena cercare di approfondirla un po' meglio. In occidente si mangia nei piatti, mentre in Asia si tende a preferire le ciotole, perfette per raccogliere il riso. Però le ciotole sono perfette per quasi ogni tipo di cibo, soprattutto se sminuzzato come fase finale della preparazione.

Japanese pottery and porcelain

Miya
Made in Japan
Set of Nippon Blue Bowls Tokyo Design Studio


How a Japanese Town Keeps its 800 Year Pottery Tradition Alive

Crafting Ancient Japanese Pottery: Keeping Alive A Japanese Art Form | Handmade In Japan | Journal

Little Kitty, Big City

categorie



Volete tornare a casa o scoprire cosa la grande città ha da offrire prima? Come gatto tornare a casa è ovviamente la vostra priorità principale. Ovviamente. Beh, è una delle vostre priorità. Forse più un suggerimento... È sicuramente nella tua lista di cose da fare!
Ma prima ? Esplorazione !

Little Kitty, Big City launch trailer
Little Kitty, Big City per Switch
★ How Little Kitty, Big City purred into millions of homes!


Gary Norman e Sky Attack Tomy

categorie

Gary Norman - Sky Attack video game cover art (Tomy, 1983)
Sky Attack di Tomy ci ricorda da dove veniamo. Una volta la grafica era preconfigurata sullo schermo e il movimento si simulava con l'accensione di questa o quella maschera dietro la quale c'era una fonte di luce. Il tutto condito da qualche effetto sonoro.

In tutta questa povertà di risorse la cover del gioco (in questo caso di Gary Norman) evocava in modo potente come interpretare quello che stava succedendo sullo schermo.

Gadget Museum

Retro Sci-fi Art

[via]

FreeCol

categorie

FreeCol


L'ultima versione del gioco open source “FreeCol”, dopo un anno di sviluppo dalla precedente, è disponibile per il download. E' ovviamente basato su Colonization di Sid Meier (Microprose), pubblicato esattamente 30 anni fa.

Il giocatore, al servizio della Corona, gestisce l'espansione transatlantica di una nazione. Partendo con pochi coloni e alla ricerca di nuove terre, riuscirete a creare una nuova nazione o sarete spazzati via dagli indigeni ?

[via]

Bell Labs

categorie

Bell Labs
Brian Potter di Construction Physics si chiede Come Sarebbe Possibile Ricostituire i Bell Laboratories.

L'istituto di ricerca di AT&T infatti, per decenni, è stato considerato non solo il miglior laboratorio di ricerca industriale del mondo, ma probabilmente il miglior laboratorio di ricerca del mondo in assoluto. Un ex allievo dei Bell Labs li ha descritti come “un'organizzazione parallela a quasi tutte le istituzioni accademiche messe insieme”. I Bell Labs non solo sviluppavano nuove apparecchiature telefoniche, ma eseguivano anche ricerche scientifiche innovative, partendo dal presupposto che tali ricerche avrebbero portato al miglioramento della tecnologia delle comunicazioni.

I Bell Labs sono famosi soprattutto per aver dato i natali al transistor, ma questa è solo una delle decine di invenzioni e scoperte importanti che hanno avuto origine lì. I Bell Labs hanno anche dato vita a: la cella solare fotovoltaica al silicio, i primi satelliti di comunicazione attivi e passivi, il primo videofonino, il primo sistema di telefonia cellulare, il primo cavo telefonico a fibre ottiche, l'orologio al quarzo, la teoria dell'informazione, il controllo dei processi statistici, il sistema operativo UNIX e la scoperta della radiazione cosmica di fondo a microonde.

wikipedia

[via]

Come Mollare Netflix e compagnia: Jellyfin


Il solito Morro si è studiato Jellyfin e, nel suo video Come Netflix, ma Open Source, ci spiega perchè è una soluzione valida per iniziare a fare da soli con il media center casalingo. I motivi sono tanti e li elenca nel video.

Jellyfin è una valida alternativa, free e open source, a Plex e ci permette di organizzarci i file multimediali su un server o un NAS e poi proiettarli in giro per i dispositivi di casa.

Obiettivamente, con la proliferazione di servizi (e quindi di costi, e password, e installazioni, e aggiornamenti, e profilazioni) in abbonamento che c'è ora, un punto unico per gestirsi la giusta quantità di contenuti personali interessanti che possediamo per sempre era necessaria.

Guida all'installazione su linux
Awesome Jellyfin


Il Mini Computer: PDP-11

categorie

PDP-11
La storia dell'informatica potrebbe essere divisa in tre epoche: quella dei mainframe, dei minicomputer e dei microcomputer. I minicomputer hanno rappresentato un importante ponte tra i primi mainframe e gli onnipresenti microcomputer di oggi. Questa è la storia del PDP-11, il minicomputer più influente e di successo di sempre.

Il PDP-11 è stato introdotto nel 1970, un'epoca in cui la maggior parte dell'informatica veniva eseguita su costosissimi mainframe GE, CDC e IBM a cui poche persone avevano accesso. Non esistevano laptop, desktop o personal computer. La programmazione era affidata a poche aziende, per lo più in assembly, COBOL e FORTRAN. L'input avveniva su schede perforate e i programmi venivano eseguiti in batch non interattivi.

Sebbene il primo PDP-11 fosse modesto, gettò le basi per un'invasione di minicomputer che avrebbero reso più facilmente disponibile una nuova generazione di computer, creando essenzialmente una rivoluzione nel campo dell'informatica. Il PDP-11 contribuì a far nascere il sistema operativo UNIX e il linguaggio di programmazione C. Avrebbe inoltre influenzato notevolmente la successiva generazione di architetture di computer. Durante i 22 anni di vita del PDP-11 - una durata inaudita per gli standard odierni - furono venduti oltre 600.000 PDP-11.