Procedural Roguelike Shooter: Shoot First

categorie

Procedural Roguelike Shooter: Shoot First
Aggirandosi rapidi e furtivi in un dungon indossando armatura scintillante e pennacchio può capitare di incontrare di tutto, dall'occasionale blob, fin troppo prevedibile nel suo pattern ellittico, a presenze ben più noiose che adorano infidi attacchi diagonali. In ogni corridoio si può nascondere il fan numero uno del vecchio Indy: la sfera rotolante... e occhio agli immancabili bauli, ci può essere qualche subdola trappola appuntita nei dintorni. Quelle orride piante riescono a fare attacchi anche attraverso le mura ! Meglio sfonderare la fida pistola e farle secche subito.

Shoot First è opera del giovane Beau Blythe (con l'ottima colonna sonora del fratello Austin). Probabilemente a scuola hanno un po' sorvolato sul medioevo (in fondo una faccenducola europea durata solo qualche secolo) e così i nobili cavalieri controllati dai giocatori possono far fuoco a ripetizione con armi degne di moderne semiautomatiche. Un anacronismo esilarante che non è l'unica cosa divertente di questo eccellente gioco di esplorazione, con i dungeon generati casualmente (roguelike) e nemici ben caratterizzati e animati.

Ah, nel caso la faccenda risulti un po' sinistra ci si può portar dietro un'amico (co-op).

Add new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.

Full HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.

Filtered HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type='1 A I'> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id='jump-*'> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.