La mamma di Centipede

categorie

Leigh Alexander intervista per gamasutra Dona Bailey, la creatrice di Centipede.

Quando arrivò in Atari c'erano 30 dipendenti e Dona era l'unica donna. Proveniva da GM dove aveva avuto modo di imparare l'Assembly. In quel momento non c'era praticamente nessuna documentazione disponibile e occorreva scoprire tutto da soli. L'ambiente era piuttosto competitivo e Dona era vista come un oggetto misterioso.

Dona scoprì il mondo dei videogame grazie ad un amico che ascoltava ossessivamente una canzone dei Pretenders intitolata "Space Invaders". Quando leì gli domandò cosa significasse lui le mostrò la versione cocktail del classico arcade e nessuno dei due immaginava che Dona di sì a poco avrebbe creato uno dei giochi più popolari della storia.

Centipede © 1980 Atari[via sexyvideogameland]

Add new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.

Full HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.

Filtered HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type='1 A I'> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id='jump-*'> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.