Arriva il cyberspazio

categorie

Qualcuno pensa di vivere ancora nel XX secolo e non si e' accorto della portata di alcuni massicci fenomeni tecno-culturali.In Korea tra il 30 e il 50% dei "giocatori" considerano il tempo che passano online un lavoro, un fatto sconcertante, ma che sembra una follia in luoghi che considerano il tele lavoro una chimera irragiungibile. Il meccanismo delle micro-transazioni per comprare oggetti virtuali ha preso piede ben oltre le stupide suonerie che imperano in occidente e c'e' gente che gia' si guadagna da vivere vendendo byte di informazione. Il mercato PC in questo scenario asiatico trionfa e quello delle console fatica ad imporsi proprio per le limitazioni delle macchine. Gli sviluppatori koreani sono dotati di conoscenze approfondite per lo sviluppo di mondi online che continuano a crescere, ma quando si tratta di fornire un prodotto chiuso per una console non sanno dove sbattere la testa.

Quanto manca prima che ci sia una fusione di mondi virtuali che dia origine al primo metaverso ? Forse molto meno di quanto si sarebbe mai potuto pensare.

Rush Hour by Stuck in Customs
[via gamesetwatch]

Add new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.

Full HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.

Filtered HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type='1 A I'> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id='jump-*'> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.