La storia di Space Invaders

categorie

Space Invaders
Tomohiro Nishikado era entrato a far parte di Taito nel 1969, dopo gli studi in elettronica all'università e aver ripetutamente cercato di avvelenare con esalazioni di cloro i vicini.

Ai tempi la ditta si occupava di distributori elettronici e giochi elettromeccanici. Era appena uscito Star Wars al cinema e i temi fantascientifici erano di gran moda.

Il gameplay riprendeva quello di Breakout! di Atari, dove avevano lavorato Woz e Jobs (molto di più il primo a dir la verità). Poi Atari comprò la prima licenza per produrre il gioco da Taito per il suo VCS 2600 (allora era una killer application).

Come per Pac-Man per un po' le monete da 100 Yen sparirono dalla circolazione. Nel gioco arcade la velocità con la quale gli alieni scendono aumenta, ma non è un effetto programmato, meno alieni ci sono e più velocemente l'intel 8080 riesce a spostarli sul video.

wikipedia
free invaders
New Yorker

[via]

Add new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.

Full HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.

Filtered HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type='1 A I'> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id='jump-*'> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.