100 anni di illustrazioni

categorie

Era inevitabile che prima o poi Masayume si occupasse di Norman Rockwell, massimo illustratore "popolare" del XX secolo. Il suo talento ineguagliabile nel dipingere con ironia le situazioni quotidiane, in ufficio, nel giardino di casa, al ristorante ha accompagnato centinaia di articoli sui magazine di tutto il mondo.

Cominciò a disegnare nel 1910, l'anno della morte di Mark Twain. E mentre pubblicava le sue prime copertine per le strade c'erano ancora le carrozze a cavallo. Le donne indossavano ardite gonne lunghe fino alla caviglia. La sua matita ha accompagnato eventi come la prima trasvolata dell'Atlantico, l'arrivo nelle case del telefono e dell'aspirapolvere. La sua arte si è adattata allo scorrere dei decenni, a enormi cambiamenti sociali, ad una guerra mondiale, sempre rimanendo se stessa.

L'occasione è la scoperta del blog "cent'anni di illustrazioni" di Paul Giambarba, che tratta anche altri artisti molto interessanti come Sarah S. Stillwell, Howard Pyle, Edward Penfield.

 

Add new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.

Full HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.

Filtered HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type='1 A I'> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id='jump-*'> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.