Ip Man

categorie

ip man
E' la pellicola di arti marziali del momento. Vincitrice del titolo di miglior film agli Hong Kong Awards. Narra la storia del primo insegnante di kung fu "wing chun", che iniziò le lezioni durante la seconda guerra sino-giapponese per poi fuggire con moglie e figlio ad Hong Kong.

In una città piena di maestri, ciascuno con il proprio dojo, Ip Man era semplicemente il migliore. Il più rapido ed efficace in un'arte marziale che la leggenda narra sia stata inventata da una donna. Le coreografie di compattimento sono opera di Sammo Hung. Volano colpi di ogni tipo e non c'è da stupirsi che gli attori ne siano usciti un po' scossi.

Un interpretazione stupefacente da parte di Donnie Yen nella parte di quello che sarebbe diventato il rinomato maestro del leggendario Bruce Lee.

Ip Man (2008)

Quest'anno è uscito anche il seguito: Ip Man 2

Visto.
Premetto che non sono un appassionato film sulle arti marziali, e sul wu xiang (si scrivbe cosi?). Essendo un film sulle arti marziali direi che è riuscito bene, sono la cosa migliore del film, divertenti e irreali al punto giusto (per irreale intendo gente che si prende un fracco di legnate e si rialza in piedi, pronta a prenderne ancora).

Se guardiamo al film nel suo complesso, be è un film mediocre (ad essere molto gentili).
Propaganda è il motto del film, i cinesi (eccetto uno, che è un criminale per altro) sono tutti belli, intelligenti e onesti e si alleano con il lato oscuro solo per necessità, i giappo invece sono tutti freddi, cinici e bastardi. TUTTI.

Praticamente è la versione di honk kong di walker texas ranger, con in più l'aggravante che gli attori hanno il destino scritto in faccia, vedi un tipo e capisci che morirà, ne vedi un altro e capisci che morirà in maniera brutta.

Banale, scontato, personaggi dozzinali e stereotipati.
Scene di combattimento belle.

Rinnovo la mia massima stima al tuo blog lord Yupa.

Tue, 11/05/2010 - 13:40
Yaggdrasill (not verified)

Questo genere di film vive delle coreografie delle scene d'azione. Un pregio è la ricostruzione scenografica dell'ambientazione, ma i personaggi sono sempre un po' manichei e stereotipati.

Fossi in te allora eviterei il secondo, che è praticamente [spoilerone termonucleare] Rocky II.

Però ti perdi il primo incontro del maestro con l'undicenne Bruce Lee.

Vedi tu
;-)

Tue, 11/05/2010 - 20:10
masayume

In reply to by Yaggdrasill (not verified)

Grande Donnie... sempre più plasticoso e incerato, una vera maschera sempre più arancione e mono espressione...e nel più recente 14 blades è anche ultra pompato e gonfio di muscoli :-)... bel film tra l'altro 14 blades, polveroso e vecchio stile, con un costumi ed armi dal design notevole

Fri, 14/05/2010 - 15:59

Add new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.

Full HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.

Filtered HTML

  • Web page addresses and email addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type='1 A I'> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id='jump-*'> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.